Suggerimenti

Cosa fare con l’olio usato? Crea il tuo sapone!

Cosa c’è di meglio che sfruttare l’ olio usato per fare il sapone fatto in casa ? Il petrolio è altamente inquinante per gli oceani ( un litro di petrolio può contaminare fino a mille litri d’acqua !), quindi è importante non buttarlo negli scarichi e perché bloccherebbe anche le tubazioni.

Non esitate ad approfittarne per fare il sapone e oltre a riciclare risparmiamo denaro. Questo sapone è meraviglioso per lavare i vestiti e lavare i piatti.

Prima di iniziare a fare il sapone fatto in casa, è necessario prestare la minima attenzione quando si maneggia la soda: indossare guanti e occhiali e si consiglia di fare il sapone in una zona ben aerata perché quando si mescola la soda con l’acqua si riscalda e alcuni vengono fuori i vapori.

Evitare di fare il sapone con bambini piccoli in giro, per evitare incidenti.

Ti piace prenderti cura di te? Se il tuo obiettivo è avere una buona salute e ti piace stare bene, scegli frutta e verdura biologica e prenditi cura di te dall’esterno con prodotti per l’igiene e la cosmesi BIO . Ricorda che il cibo ECO è il meglio per te e per il pianeta.

Sapone fatto in casa con olio usato

Hai bisogno:

  • 1 litro di olio d’oliva (filtrato e senza avanzi di cibo)
  • 305 ml di acqua
  • 126 g di soda
  • Occhiali e guanti
  • Usa materiali in legno, plastica dura o vetro ed evita quelli in metallo perché possono rovinarsi.

preparazione:

Versare l’acqua in una ciotola e aggiungere poco alla volta la soda mescolando con un bastoncino o un utensile di legno.

In questo passaggio, la soda può emettere alcuni gas, quindi è consigliabile farlo all’aperto o in una zona aerata. Se usi i cubetti di ghiaccio sarà molto meglio perché la soda non scalda tanto l’acqua e ne escono meno vapori.

Quando la soda è completamente sciolta, aggiungiamo l’olio poco alla volta mentre continuiamo a muoverci nella stessa direzione.In questo passaggio, di solito uso il mixer perché ti fa risparmiare molto tempo, e anche così, possono volerci circa 10 a 15 minuti per ottenere la traccia.

Vedremo che il composto diventa più omogeneo e denso, è anche molto caldo, ma piano piano si raffredderà.

Quando otterrai una consistenza simile alla crema pasticcera, il tuo olio è pronto per essere versato nello stampo.

Versate con cura il composto negli stampini, copriteli bene con la pellicola e metteteci sopra un canovaccio e fateli indurire tra le 24 e le 48 ore.

Sformiamo, tagliamo e li lasciamo “curare” per 4-6 settimane prima dell’uso.

Se sei preoccupato per il problema della soda, dovresti sapere che durante il processo di saponificazione scompare completamente.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *