Suggerimenti

Cura delle piante Narciso tazetta o Bouquet Narciso

Il genere Narciso appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae e comprende circa 50 specie (e molte varietà) di piante bulbose originarie del bacino del Mediterraneo, della Cina e dell’Asia centrale. Alcune specie sono : Narciso tazetta, Narciso campernelli, Narciso poetico, Narciso rupicola, Narciso broussonetii, Narciso papiraceo (Narciso delle nevi), Narciso romieuxii, Narciso fernandessi.

Riceve i nomi volgari di Narciso Bouquet, Narciso Bianco, Narciso Comune, Narciso Incoronato o Rush Bianco.

Sono piante bulbose blu-verdi con foglie a coste che possono essere piatte o nervate. Dalla punta delle fughe nascono mazzi di fiori profumati e bellissimi in bianco, giallo o entrambi. Anche se fioriscono all’inizio della primavera, di solito sono costretti a fiorire in inverno.

Queste piante sono ideali per bordure e lettiere combinate con altri bulbi come tulipani, giacinti, muscaris, ecc. Sono utilizzati anche in vasi da fiori e vasi per terrazze o come pianta da casa. Si deve tener conto del fatto che, quando vengono coltivati in casa, di solito fioriscono una sola volta, quindi i bulbi non vengono di solito conservati.

Il Narcisse Bouquet ha bisogno di un’esposizione soleggiata o semi ombreggiata e di un clima freddo temperato (una temperatura di 16-18°C favorisce la fioritura).

Anche se non sono meticolosi sul terreno , si comportano molto bene con una miscela di parti uguali di sabbia, lettiera di foglie e torba. La semina dei bulbi avviene all’inizio dell’autunno.

Acqua frequentemente durante la stagione di crescita, ma non innaffiare. Quando i fiori appassiscono, tagliateli e riducete l’irrigazione. Infine, se volete tenere le lampadine , dovreste aspettare che le foglie siano completamente asciutte, poi scavare le lampadine e conservarle in un luogo buio, asciutto e fresco.

Non hanno bisogno di fertilizzanti speciali (solo una piccola quantità di fertilizzante organico in autunno); è meglio non concimarli con fertilizzanti minerali.

Il nemico principale di queste piante è l’eccesso d’acqua che può causare il marciume del bulbo.

Anche se è possibile moltiplicare separando la prole dalla pianta madre quando è dormiente o dai semi (ci vorranno tra i 3 e i 5 anni prima che fiorisca), il modo migliore per farlo è acquistare i bulbi nei negozi di piante o nei centri di giardinaggio.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *