Suggerimenti

cura succulenta

Le piante grasse sono un tipo di pianta particolarmente apprezzato nel giardinaggio e nella decorazione per le sue forme sorprendenti e peculiari, molto diverse da quelle della maggior parte degli altri tipi di piante. Inoltre molte di esse sono originarie di ambienti desertici o molto aridi, quindi sono piante molto resistenti che tendono a richiedere poche cure, oltre ad essere molto facili da moltiplicare.

Se vuoi imparare a prenderti cura delle piante grasse e quali sono le caratteristiche principali di queste bellissime piante, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde.

Piante succulente: caratteristiche

La maggior parte delle piante grasse condivide alcune caratteristiche, vediamole:

  • Tutti immagazzinano acqua nelle loro foglie, radici o steli, che assumono forme sporgenti e carnose.
  • Tendono ad essere piante molto resistenti e anche poco impegnative da curare.
  • Hanno un metabolismo ridotto e un periodo di fioritura molto breve.
  • A differenza di altre piante, di notte aprono gli stomi per respirare e quindi perdono meno acqua.

Cura delle piante grasse – guida pratica

Tieni presente che le piante grasse non sono una singola famiglia, ma molte di esse e hanno un numero enorme di specie. Per questo motivo, le loro esigenze possono essere molto diverse a seconda della specie specifica. Tuttavia, la maggior parte di loro condivide alcune cose. In breve, queste sono le principali cure di cui hanno bisogno le piante succulente:

  • Luce: la stragrande maggioranza delle piante grasse ha bisogno di grandi quantità di luce solare, anche diretta.
  • Terreno: non richiedono piante con sostanze nutritive, quindi hanno solo bisogno di un buon drenaggio.
  • Irrigazione: non tollerano irrigazioni eccessive o allagamenti.
  • Clima: la maggior parte proviene da climi caldi.

luce e posizione

La maggior parte delle piante grasse proviene da ambienti desertici dove sono esposte a temperature molto elevate e a un intenso afflusso solare. Tuttavia, per tenerli in casa non hanno bisogno di essere esposti direttamente al sole, infatti molte delle loro specie si disidratano se le esponi a un sole molto intenso.

Quindi, l’ideale è tenerli in luoghi molto luminosi, ma protetti dalle ore più intense di luce solare. Un modo per dire che stanno prendendo troppo sole è se vedi le foglie seccarsi o diventare marroni o rossastre.

Innaffiare le piante grasse

Poiché queste piante sono in grado di immagazzinare grandi riserve d’acqua nelle foglie o negli steli, la maggior parte di esse difficilmente richiede l’irrigazione. Infatti, la stragrande maggioranza delle piante grasse non tollera l’eccesso di umidità nel substrato, e se le inondi quando le innaffi o le innaffi troppo spesso, è molto probabile che le loro radici marciscano e la pianta muoia. Nella maggior parte dei casi sarà sufficiente annaffiare ogni 10 o 15 giorni, o al massimo un’annaffiatura settimanale nei mesi caldi. Inoltre, molte specie di piante grasse sono pendenti o aeree. In questi, è meglio praticare l’irrigazione per immersione, che consente alla pianta di assorbire l’acqua di cui ha bisogno senza subire in seguito l’umidità in eccesso.

Ti consigliamo inoltre di imparare con queste guide a riconoscere Quando innaffiare le piante e Come innaffiare le piante succulente: consigli.

Substrato e fertilizzante per piante grasse

Le piante succulente non sono affatto esigenti con i nutrienti del suolo, quindi la priorità nella scelta del substrato è che offra un buon drenaggio. Se concimi le tue piante grasse, usa del concime specifico per questo tipo di piante, prestando attenzione alle dosi e alla frequenza indicate. Anche un eccesso di fertilizzante non li farà bene. L’ideale è utilizzare un substrato per cactus o piante succulente, o al massimo una miscela di questo con un substrato universale.

Qui vi lasciamo una guida in modo da sapere come realizzare un substrato per piante succulente.

Altri consigli sulla cura delle piante grasse

Per finire, ti offriamo altri consigli per prenderti cura delle piante succulente:

  • Le piante grasse tendono a impiegare molto tempo per fiorire, a volte anche molti anni. Inoltre, molti di loro non fioriranno mai se non sono in condizioni ottimali, quindi se vuoi poter vedere i loro fiori assicurati che tutte le condizioni sopra elencate siano soddisfatte.
  • A meno che non sia una succulenta tropicale che ne ha specificamente bisogno, non spruzzare o spruzzare le tue piante grasse. Ciò fornirà alle foglie l’umidità di cui non solo non hanno bisogno, ma può favorire la comparsa di funghi.
  • Le piante grasse sono molto facili da propagare grazie ai polloni che tendono a produrre alla base della pianta madre. Se li separi accuratamente con una forchetta, cercando di non danneggiarli, puoi piantarli in un nuovo contenitore per fare spazio a un’altra pianta proprio come questa. Scopri di più su come farlo correttamente con questo altro articolo di EcologíaVerde su Come riprodurre piante succulente (puoi anche vedere la guida video qui sotto).

Inoltre, non perdetevi quest’altra guida al trapianto di piante grasse: quando e come farlo e questo video sul nostro canale YouTube sulla cura delle piante grasse.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura delle piante grasse, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.