Suggerimenti

Elementi, tipi e strumenti del registro

L’innesto è un mezzo per moltiplicare le specie, essendo più comune negli arbusti e negli alberi. L’innesto consiste nell’inserire una parte, un pezzo di ramo o uno scudo in un’altra pianta con un’affinità botanica che fungerà da supporto e il sistema radicale fornirà acqua e nutrienti fino a quando le due parti non si fonderanno e potranno diventare una sola.

Perché innestare piante

Gli innesti sono eseguiti per diversi scopi, il più notevole è

  • Permette di utilizzare portainnesti vegetali con elevate qualità di resistenza alle malattie, vita produttiva utile e adattamento ai tipi di suolo, ecc. con innesti di altre varietà.
  • In alcuni casi, alcune peculiarità del portainnesto possono essere trasferite all’innesto e ottenere vantaggi come il prolungamento della vita produttiva delle piante annuali e di altre piante, nonché la resistenza al freddo.
  • Poiché il taglio può essere ottenuto da una pianta adulta, lo sviluppo può essere equivalente a quello di un ramo, consentendo di ottenere in breve tempo piante piccole e molto produttive.
  • Per produrre piante ornamentali polifloreali o multicolori innestando diverse varietà sullo stesso portainnesto. Allo stesso modo, è possibile ottenere piante con più frutti.
  • Può essere utilizzato per riprodurre piante che non producono semi o la cui riproduzione è molto complicata.

Elementi da prendere in considerazione per l’innesto

Ogni trapianto ha le sue particolarità, ma ci sono alcune regole di base che devono essere applicate.

  • L’utensile da taglio deve essere affilato per tagli netti e precisi.
  • Legare saldamente fino a coprire l’intera giunzione con nastro adesivo adeguato per evitare movimenti e un’eccessiva essiccazione delle parti.
  • Coprire con cera o qualche tipo di composto le parti scoperte di rami o tronchi che possono rimanere dopo l’innesto.
  • Rimuovere i germi da sotto l’innesto.
  • Tenere l’innesto attaccato abbastanza a lungo da permettere la fusione dell’innesto. Questa volta sarà determinata dalla germinazione delle gemme. Mantenere l’unione legata a tempo indeterminato potrebbe strangolare l’innesto e farla perire.
  • Se le due parti sono fisse, si consiglia di fissarle saldamente ad una guardia che impedisca che siano messe in pericolo dalla presenza del vento.
  • Il tempo di innesto deve essere preso in considerazione, in quanto dipende dal tipo di innesto e dal clima.

Tipi di base di innesti

A seconda di come si realizza l’unione tra le due parti costitutive del registro, esse possono essere classificate in due gruppi principali

1. Innesto di tuorlo d’uovo

Questo metodo consiste nell’inserire nel portainnesto una sola gemma della pianta da innestare.

Giallo T-graft

È uno dei trapianti di gemme più comuni e facili da eseguire. Richiede che la pianta che dà il germoglio e il portainnesto siano in piena crescita. In questo modo, la quantità di linfa nel gambo facilita l’estrazione del germoglio e il taglio.

Innesto a toppa

Questo tipo di innesto comporta la rimozione di una parte della corteccia. Quindi, se si tratta dell’intero perimetro del tronco o del ramo del modello si chiama giunzione, ma se si tratta di un’area rettangolare della corteccia ciò che si ottiene si chiama toppa. Viene impiantato un pezzo precauzionale o un pezzo della stessa forma e dimensione, che viene estratto dalla pianta donatrice.

Innesto a scheggia

Una scheggia del donatore può essere innestata con un taglio superficiale dello stencil.

2. innesto di palo

Questo tipo di innesto richiede un piccolo ramo con diverse gemme della pianta innestata. Viene inserito correttamente in un ramo o in un tronco del portainnesto.

Innesto del perno centrale

Per questo tipo di innesto, è necessario che entrambe le parti abbiano lo stesso diametro nell’unione. Tuttavia, è possibile accoppiare rami di diametro diverso. Tuttavia, una buona copertura può garantire risultati ottimali.

Innesto a punta laterale

Questo innesto richiede rami leggermente spessi, a differenza della punta centrale. Un ramo da innestare deve misurare tra 30 e 50 mm.

Innesto a doppia punta

Questo tipo di innesto è lo stesso dell’innesto mono-tagliato e viene utilizzato quando c’è una differenza significativa di diametro tra il portainnesto e l’innesto. Due pali per ogni lato sono innestati sul portainnesto più spesso.

Innesto a taglio singolo

Questo tipo di innesto è più comune quando l’innesto e il portainnesto hanno lo stesso diametro e misurano tra 5 e 20 mm.

Innesto laterale sotto la corteccia

Se uno o più piccoli pali vengono innestati su un ramo o un tronco spesso del portainnesto, questo è il tipo di innesto.

Innesto di avvicinamento

In questo caso, l’unione è prodotta dall’interazione del cambium di due rami o di interi tronchi di piante che sono vicini l’uno all’altro in modo che i rami possano essere collegati tra loro.

Strumenti di innesto

Innesto a filo o a nastro

Nastro speciale per questo lavoro. È fatto di vinile che viene utilizzato per proteggere e mantenere gli innesti fino a quando non si produce un’unione organica e le ferite non guariscono. Questo nastro è molto resistente e può essere allungato fino al doppio della sua lunghezza. Nel caso non lo troviate, potete scegliere il filo di lino o di cotone, la corda di canapa, le camere d’aria delle ruote (in innesti grandi e spessi), o la rafia.

Forbici da innesto

Sono indispensabili per il taglio delle parti da innestare come steli, gemme e rami. A seconda dello spessore e della resistenza di queste parti dell’impianto, le forbici dovranno essere più grandi o più piccole con un certo grado di apertura. Dovranno anche essere ben affilate e progettate per certi tagli di certi innesti.

Lama da innesto

È simile e ha lo stesso design di un coltello. È eccellente per eseguire i tagli e le incisioni necessarie per l’innesto. Deve essere ben affilato e molto resistente, per questo la precauzione deve anche aumentare nel suo utilizzo.

Pasta sigillante vegetale

Questa pasta viene applicata sulle ferite degli innesti per evitare infezioni nella pianta e, di conseguenza, per ostacolare la crescita e l’unione di entrambe le parti. Non contiene tossine che possono danneggiare la pianta.

Whetstone

È essenziale affilare alcuni strumenti in modo che siano in perfette condizioni, affinché l’innesto possa essere eseguito correttamente e facilmente. Così, quando si nota che il bordo non taglia, utilizzare la pietra per dare loro efficienza.

Cosa ne pensa delle informazioni sull’innesto di piante ? Tu ne sapevi qualcosa, non smettere di dirci i tuoi sentimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *