Suggerimenti

Fall Gardening: come pianificare e avviare un giardino d’autunno al momento giusto

Quando si parla di un giardino di primavera, di solito si intendono le colture che vengono piantate in primavera. Così, nel mio primo anno di coltivazione di colture alimentari, quando la gente parlava di avere un orto d’autunno, ho pensato che ciò significasse che c’erano molti ortaggi che potevo piantare in autunno.

Sono qui per scoprire che ci sono solo pochi ortaggi piantati in autunno. La maggior parte degli ortaggi raccolti in autunno vengono piantati in estate.

Se avete in programma di coltivare un giardino d’autunno e d’inverno quest’anno, ecco tutto quello che dovete sapere.


Perché i giardini d’autunno vengono piantati in estate

Ci sono alcune ragioni davvero importanti per cui le colture dovrebbero essere piantate a metà estate in modo che siano pronte per essere raccolte in autunno o in inverno.

La fotosintesi è legata alle ore del giorno

Quando le piante hanno 12 ore di luce solare, possono fotosintetizzare il doppio degli zuccheri rispetto a quando hanno 6 ore di luce solare. Questi zuccheri sono ciò che le piante usano per mantenere la loro crescita.

Poiché la durata della luce diurna diminuisce dopo il solstizio d’estate, ciò significa che le piante cresceranno più lentamente in relazione alla perdita di luce diurna. A seconda del luogo in cui vivete, in autunno le vostre piante potrebbero aver già perso l’accesso a diverse ore di luce del giorno e stanno rallentando notevolmente.

La temperatura del suolo segue la temperatura dell’aria

Anche se gli ortaggi resistenti al freddo possono crescere in terreni con temperature tra i 40 e gli 85°F, la maggior parte cresce meglio in terreni più vicini ai 70°F. Poiché la temperatura del suolo tende a seguire la temperatura dell’aria, la temperatura del suolo diminuisce al diminuire della temperatura dell’aria.

Di conseguenza, le piante cresceranno più lentamente in un terreno fresco in autunno che in un terreno caldo in estate.

Le fluttuazioni di temperatura causano più vento

L’autunno tende ad avere un clima più volatile dell’estate. Alcuni giorni sono caldi, altri sono freddi. Queste variazioni meteorologiche possono portare ad una maggiore frequenza di vento.

Anche se alcune piante crescono con il vento, questo non è il caso della maggior parte degli ortaggi. Le condizioni del vento spesso ritardano la crescita e stressano le piante, rendendole suscettibili a parassiti e malattie.

Sfruttando le code di fine estate per dare alle vostre piante autunnali una buona testa, il vostro giardino d’autunno può essere produttivo quanto quello primaverile.


Come creare un giardino d’autunno di successo

Ecco alcuni consigli per iniziare un giardino d’autunno e ottenere un raccolto autunnale di successo.


1. preparare le aiuole

Se avete coltivato molte colture primaverili ed estive nel vostro giardino, molto probabilmente il vostro terreno avrà bisogno di un po’ di manutenzione prima di piantare le colture autunnali.

Poiché le condizioni meteorologiche tendono ad essere meno prevedibili con l’avvicinarsi dell’autunno, è essenziale garantire che le piante abbiano accesso a tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per maturare in tempo. Assicuratevi che il vostro terreno sia ben adattato e fornito per le piante che state piantando.

  1. Controllate il pH del vostro terreno per assicurarvi che sia adatto a ciò che volete piantare. Utilizzare calce ad azione rapida (per aumentare il pH) o zolfo (per abbassare il pH) se necessario per regolare il pH per la semina immediata.
  2. Controllate la presenza di azoto, fosforo e potassio (N-P-K) nel vostro terreno con un kit di analisi del terreno domestico. Concimare secondo necessità utilizzando fertilizzanti organici come farina di piume, farina d’ossa, fosfato di roccia, vermi, letame di pollo, compost e altre modifiche naturali.
  3. Applicare la polvere di basalto o granito sulle aiuole per rimineralizzare il terreno.
  4. Annaffiare accuratamente il terreno, dopo la modifica e prima della semina, per integrare e attivare le modifiche.

  5. 2. Trova la tua prima data di congelamento

    Poiché la maggior parte degli ortaggi da giardino non cresce meglio con il freddo, il loro obiettivo è quello di avere le piante quasi completamente sviluppate prima che arrivino i giorni più freddi.

    Usa il nostro pratico strumento per trovare il tuo probabile primo appuntamento con il gel.

    Per determinare quali piante hanno il tempo di iniziare e crescere prima che faccia troppo freddo, è necessario conoscere la data media della prima gelata. La data effettiva del gelo varia ogni anno. Tuttavia, sapere quando è più probabile che si verifichi vi aiuterà a pianificare la selezione dell’impianto.

    Tre colonne di date vi diranno se avete una probabilità del 10, 50 o 90% che il vostro primo blocco avvenga in quelle date. Vi dà anche le date di tre temperature di 36, 32 e 28ºF.

    La maggior parte delle piante coltivate in autunno o in inverno possono resistere al freddo e sopravvivere anche sotto lo zero. Tuttavia, il gelo, che si verifica quando l’umidità dell’aria congela sulle piante, può essere molto più dannoso per le piante rispetto al solo freddo.

    Il congelamento può avvenire anche prima che le temperature siano pari o inferiori allo zero. Per questo motivo, la tabella include le date probabili della prima gelata a 36ºF.

    Se volete essere molto prudenti, usate la data del 10% di probabilità a 36ºF per determinare quando piantare tutti i vostri raccolti autunnali.

    Calcolo della data corretta per iniziare la semina

    Per calcolare le date di semina, sottrarre dalla data del gelo il numero di “giorni di maturazione” della vostra varietà vegetale (indicato sulla confezione di sementi o sulla guida alla coltivazione). Quindi piantate i vostri semi al più tardi entro questa data.

    Ad esempio, se la vostra data di gelo del 10% a 36ºF è il 3 ottobre e volete piantare barbabietole che impiegano 59 giorni per maturare, la vostra scadenza per la semina sarebbe il 5 agosto. Potete utilizzare i calcolatori di date online gratuiti per calcolare facilmente le vostre date.

    Molte colture della stagione fredda sono abbastanza resistenti da continuare a crescere con l’occasionale gelo. Pertanto, se volete spingere un po’ i vostri limiti, considerate la possibilità di utilizzare diversi numeri di probabilità e date di soglia di gelo per creare il vostro impianto per piante diverse.

    – Utilizzare la data di congelamento a 36ºF con il 10% di probabilità per le colture della stagione calda

    La prima brina, indipendentemente dalla temperatura, normalmente uccide il fogliame delle piante di stagione calda come pomodori, peperoni, patate dolci e altre. Idealmente, dovreste pianificare di avere tutte le vostre piante della stagione calda completamente raccolte prima del 10% di possibilità di gelo a 36°F per evitare di perdere il raccolto.

    – Utilizzare la data di congelamento a 32ºF con il 50% di probabilità per alcune colture della stagione fredda

    Alcune colture a clima freddo, come il cavolo, la lattuga invernale e i piselli da neve, possono resistere a qualche leggera gelata prima che si danneggino troppo e comincino a morire. Per queste colture, si può comunque avere successo se si calcola la data di semina utilizzando una probabilità del 50% a 32°F.

    – Utilizzare il 50% di probabilità di data di gelo a 28ºF per colture resistenti al gelo e con aumento del gelo

    Molti fornitori di sementi offrono varietà di carote, cavolfiori, cavoli, cavoli cappucci, pastinaca, cavolini di Bruxelles e altri che diventano più dolci dopo il gelo. Controllate le descrizioni nel vostro catalogo delle sementi per fare una buona scelta.

    Per questo tipo di “piante congelate”, si desidera ancora che la maggior parte delle piante crescano prima che faccia troppo freddo. Tuttavia, si ha un po’ più di latitudine quando si tratta di date di semina. Per questo tipo di coltura, spesso è possibile utilizzare il 50% di probabilità di gelo il 28° giorno di gelo.

    Questo può anche essere utile, in modo che le piante siano ancora giovani quando vengono raccolte dopo qualche gelata.


    3. Scegliere le varietà di piante autunnali e invernali

    Anche se le colture come il cavolo e la lattuga sono spesso indicate come colture della stagione fredda, ci sono molte differenze nella quantità di freddo che le diverse varietà di piante possono tollerare.

    Ad esempio, i cavoli “precoci”, come il cavolo Early Jersey Wakefield, sono ottimi per iniziare a primavera, perché maturano rapidamente prima che il tempo si riscaldi. Tuttavia, come coltura autunnale, non sono così resistenti al freddo come altri cavoli a testa tonda come il cavolo Brunswick.

    Per ottenere i migliori risultati, concentrarsi sulla semina di sementi di ortaggi commercializzate come varietà autunnali o invernali piuttosto che come varietà dell’inizio della primavera.


    4. Pianificazione degli ortaggi a caduta piantati

    Ci sono alcuni ortaggi piantati in autunno come aglio, scalogno e frumento invernale. Crescono rapidamente con il freddo, quindi è meglio piantarli in autunno, di solito qualche settimana prima della prima gelata.

    Quando la temperatura del suolo si abbassa, queste piante diventano dormienti. All’inizio della primavera ricominceranno a crescere. Di solito sono pronti per essere raccolti in tarda primavera o all’inizio dell’estate.

    Assicuratevi di riservare spazio nelle vostre aiuole autunnali per queste verdure dell’ultimo minuto. Potete anche pianificare il raccolto di alcuni dei vostri raccolti autunnali a maturazione più rapida nel tempo necessario per piantare questi pochi raccolti autunnali.


    5. Pensate ai trapianti

    A seconda del luogo in cui vivete, potreste aver già perso l’occasione di seminare qualche seme direttamente nel terreno. Tuttavia, è ancora possibile coltivare piante iniziate.

    Verificate con i vostri vivai locali o i mercati contadini per trovare piantine resistenti all’autunno e all’inverno che possono essere trapiantate in sicurezza nella vostra zona.


    6. Piano di protezione delle piante

    Molte persone usano anche una varietà di metodi per prolungare la stagione di crescita autunnale oltre i consueti periodi di gelo. È importante che la forma di estensione della stagione utilizzata corrisponda al grado di protezione di cui le vostre piante avranno bisogno nel vostro clima.

    – Coperte galleggianti

    Cose come le coperture galleggianti dei filari possono impedire che il gelo si depositi sulle piante e causi danni. Tuttavia, aumentano la temperatura intorno alla pianta e a livello del suolo solo di pochi gradi. Sono ottimi per proteggersi dalle gelate precoci e inaspettate, ma non prolungheranno troppo la vostra stagione di crescita.

    – Strutture a cerchio rivestite in plastica e telai a freddo

    Gli anelli rivestiti in plastica e i telai freddi offrono una migliore protezione dal vento rispetto alle coperture delle file galleggianti e impediscono inoltre l’ingresso del gelo. Inoltre generano più calore nelle giornate di sole e possono riscaldare il terreno a sufficienza per aiutare le piante a terminare la maturazione in autunno. Tuttavia, limitano anche la quantità di luce solare che raggiunge le piante.

    In generale, questi tipi di strutture tendono a funzionare bene per prolungare la stagione di crescita fino all’inizio dell’autunno, quando la luce del giorno è ancora sufficiente. Contribuiscono anche a proteggere le verdure che sono pronte per essere raccolte. Infine, impediscono al terreno di congelare, il che permette di raccogliere più a lungo gli ortaggi a radice resistente al freddo.

    – Case o serre con cerchi riscaldanti

    Per un vero prolungamento della stagione che permetta alle vostre piante di continuare a crescere e maturare oltre le ultime gelate, dovrete crescere in una struttura che permetta di regolare le temperature. Bruciatori a propano, riscaldatori solari o dissipatori di calore come i grandi serbatoi d’acqua possono aiutare.

    Mantenendo la temperatura dell’aria diurna nella vostra struttura intorno ai 70°F e quella notturna a 50°F, potete continuare a coltivare le piante fino all’autunno. Tuttavia, man mano che le giornate si accorciano, le piante crescono solo in relazione alla quantità di luce. A seconda di dove si vive, un po’ di luce in più può aiutare le piante a maturare in autunno e in inverno.


    Cosa fare in autunno

    Ora che sapete che la pianificazione e la piantumazione dei giardini d’autunno inizia in estate, quali attività di giardinaggio dovreste fare in autunno, oltre a raccogliere il vostro giardino d’autunno?

    Ce ne sono molti. Ma per evitare di essere sommersi da informazioni su una sola pagina, leggete questo articolo per la vostra lista di cose da fare in autunno.

    L’autunno è il periodo migliore dell’anno per realizzare grandi progetti di giardinaggio. Se siete pronti a passare al livello successivo, ecco alcune attività di giardinaggio autunnale per voi.


    Conclusione

    Iniziando un giardino autunnale in estate, si può fare in modo che il cibo fresco dell’orto venga consumato il più a lungo possibile. In questo modo si riduce la quantità di inscatolamento e di stoccaggio che si deve fare. Ti dà anche un motivo per uscire e fare giardinaggio nei giorni autunnali.

    Se avete sempre voluto piantare un giardino d’autunno, questo è il momento di iniziare!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *