Suggerimenti

Giardini Terapeutici | Il giardino ecologico della Fondazione Trébol

Ciao a tutti! Vi riporto il seguito dell’articolo Agrohuerto visita la Fondazione Trébol , in cui ho presentato un po’ come funzionava la Fondazione e i diversi centri dove i ragazzi erano strettamente legati all’agricoltura e al giardinaggio . Ebbene, in questo caso mi soffermerò su una parte molto importante della Scuola di Giardinaggio che ho introdotto nell’articolo precedente: l’Orto Ecologico.

Benefici del giardino terapeutico per le persone con disabilità intellettiva

L’orticoltura, nei programmi terapeutici e riabilitativi diretti professionalmente da terapisti orticultori, diventa uno strumento molto utile per raggiungere il benessere fisico e mentale dei suoi partecipanti .

Questo giardino ecologico della Fondazione Trébol sarebbe a metà strada tra un orto scolastico , poiché appartiene alla scuola di giardinaggio della Fondazione e funge da strumento di apprendimento per gli studenti, e un giardino terapeutico , poiché i suoi partecipanti sono persone con disabilità intellettiva a cui anche le attività di giardino fornire numerosi vantaggi.

Nella sua funzione terapeutica , il contatto con le piante da giardino stimola la mobilità, l’attenzione e la volontà di migliorarsi. D’altra parte, si favoriscono abitudini alimentari e di vita sane, con il successivo utilizzo di prodotti dell’orto, e consente l’apprendimento di abilità di base in modo tale da migliorare il funzionamento fisico e cognitivo. Inoltre, funge  da orientamento professionale, poiché il centro è impegnato nell’integrazione anche in questo ambito e costituisce uno strumento per, oltre all’acquisizione di specifiche conoscenze orticole, promuovere la responsabilità nei confronti del compito e favorire il lavoro autonomo.

Il Giardino Terapeutico della Fondazione Trébol

Questo giardino ha iniziato ad essere preparato l’anno scorso in un’area di circa 1000 metri quadrati. Nonostante il terreno sia molto povero e difficile da coltivare, il risultato è stato molto buono considerando che si trattava del primo raccolto, visto che si sono ottenuti più di 2.000 chili di prodotti orticoli e soprattutto tanta gioia e soddisfazione . Il problema più grande in quel momento non erano né i parassiti né le gelate, ma piuttosto la distribuzione di quei deliziosi prodotti coltivati ​​con tanto amore. Fortunatamente, quest’anno alcune aziende come Fundación MAPFRE nella sua sede a Majadahonda, Hewlett-Packard a Las Matas, Verdecora a Majadahonda o CTM (Madrid Transport Center), hanno manifestato solidarietà alla causa, e hanno previsto uno spazio per la vendita dei prodotti, dove gli stessi studenti hanno sostenuto attivamente le attività di vendita di fiori, piante e prodotti orticoli biologici. I fondi raccolti sono stati interamente utilizzati per le finalità sociali dell’ente, principalmente nell’ambito della scuola.

Il lavoro agronomico del Frutteto

Come nel resto delle attività della Fondazione, anche nell’orto ecologico si avvale della collaborazione di diversi enti. Pertanto, molte delle piantine che utilizzano provengono da donazioni dell’IMIDRA (Istituto di Madrid per la ricerca e lo sviluppo rurale, agrario e alimentare), per questo motivo la maggior parte delle varietà che vengono coltivate sono autoctone , favorendo così la loro conservazione.

Tra le colture coltivate nell’orto troviamo un’ampia varietà: zucchine bianche, melanzane, pomodori , pomodorini, peperoni padrón, patate , lattuga , bietole , ecc. 

Per fertilizzare questo terreno povero usano letame di cavallo che forniscono da un vicino Club Equestre e compost che fanno loro stessi nel mucchio di compost.

Per tenere a bada i parassiti , hanno piantato diversi tipi di piante aromatiche all’inizio delle linee di crescita. Usano anche rampe adesive di feromoni per monitorare in particolare i lepidotteri parassiti, come Heliothis , con cui hanno avuto lo strano piccolo problema.

Funghi come l’ oidio e la peronospora , e simili gli acari sono trattati con zolfo . Per scacciare le formiche, riutilizzano i fondi delle capsule di caffè che i ragazzi del centro occupazionale usano per fare lavori manuali.

Altre attività in giardino

Attualmente, oltre ai compiti orticoli dell’orto ecologico  che gli studenti apprendono, vengono svolte anche attività di sensibilizzazione sociale con diversi gruppi , dalle scuole , come il CEIP San Miguel de las Rozas quest’anno, alle aziende internazionali come KPMG . In entrambi i casi, gli studenti erano i “maestri” incaricati di insegnare ciò che sapevano sull’agricoltura sia ai membri più giovani della scuola che al gruppo di dirigenti senior, che provenivano da diversi paesi. Un’esperienza per entrambe le parti…

Infine, vorrei ringraziare i membri della Fondazione che ci hanno accolto a braccia aperte durante la nostra visita. È tutta la mia parte. Se vuoi saperne di più sulla fondazione, puoi entrare nel loro sito web o anche visitarli, saranno felici di riceverti! Fino alla prossima volta!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *