Suggerimenti

Giornata mondiale dell’ambiente 2018: # Nessun inquinamento da plastica

La Giornata Mondiale dell’Ambiente è stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 5 giugno del 1972 in occasione della Conferenza di Stoccolma sull’Ambiente Umano.

Oggi la Giornata mondiale dell’ambiente si celebra ogni 5 giugno in più di 100 paesi in tutto il mondo.

Nella nostra sezione del blog sull’Ambiente abbiamo affrontato il tema del Problema Plastica . In questo articolo vi racconteremo, tra gli altri fatti interessanti, quali sono i principali problemi ambientali e di salute umana derivati ​​dalla plastica. Lettura consigliata.

Che cos’è la Giornata mondiale dell’ambiente?

È la data segnata come chiave dalle Nazioni Unite per rafforzare la visibilità che la cura e il rispetto dell’ambiente devono avere nel mondo.

Ogni anno scegli un argomento su cui vuoi attirare l’attenzione e c’è un paese ospitante.

Quest’anno il tema ambientale scelto per sensibilizzare l’opinione pubblica attorno al quale ruotano le attività della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018 è l’inquinamento da plastica (“#NoPolution by plastics”)

Il paese ospitante per la Giornata mondiale dell’ambiente 2018 è l’India.

Quest’anno il focus è stato sul grande problema dell’inquinamento da plastica. Un problema che sta colpendo seriamente sia la fauna selvatica che gli ambienti naturali e la nostra stessa salute.

Sapevi che la plastica può impiegare 100 anni per degradarsi nell’ambiente?

Alcuni numeri che dovrebbero farci riflettere e fare sul serio per limitare l’uso della plastica

Il 90% dell’acqua in bottiglia contiene particelle di plastica

L’83% dell’acqua del rubinetto o del rubinetto contiene particelle di plastica

Il 50% della plastica che consumiamo è monouso

Ogni anno usiamo fino a 5 miliardi di sacchetti di plastica

Occorrono 17 milioni di barili di petrolio per produrre la plastica che usiamo in un anno.

Ogni anno 13 milioni di tonnellate di plastica vengono scaricate negli oceani.

Ogni minuto vengono acquistate 1 milione di bottiglie di plastica

La plastica uccide 100.000 animali marini ogni anno.

Solo negli ultimi 10 anni è stata prodotta più plastica che nei 100 anni del secolo scorso.

.
Ma la Giornata Mondiale dell’Ambiente non è rivolta solo ai cittadini, vuole anche attirare l’attenzione dei governi proponendo diversi ambiti in cui dovrebbero agire :

-Ridurre la plastica monouso del 50%

-Migliorare la gestione dei rifiuti

-Eradicare le microplastiche

-Promuovere la ricerca sulle alternative sostenibili

-Adottare misure per salvaguardare le risorse naturali e la salute pubblica

Non c’è dubbio che una vita con meno plastica non è facile oggi, dato che ci circondano ovunque. Ma anche se a volte non lo teniamo presente, come consumatori abbiamo un grande potere nelle nostre mani: se “ripuliamo” le nostre abitudini di consumo e le rendiamo, a poco a poco, più sostenibili e responsabili, i produttori se ne accorgeranno e fermeranno il mercato prodotti che i consumatori rifiutano perché non rispettosi della natura e della nostra salute.

E tu, quali misure prendi per ridurre l’uso della plastica? Hai una proposta o un’esperienza che vorresti condividere?

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *