Suggerimenti

Grow aromatic: quali piante aromatiche mettere in vaso

Ecco il seguito del post Piante aromatiche in vaso . In esso ti ho raccontato i primi passi che abbiamo seguito per coltivare gli aromatici nel vaso da giardino del nostro patio : scegliere le piante , il substrato e i contenitori giusti per ognuno.

Le aromatiche che abbiamo scelto di coltivare insieme alle piante di pomodorino sono state origano, basilico ed erba cipollina , piante aromatiche da utilizzare in cucina  (in questo link ne potete vedere altre).

Come coltivare gli aromatici in vaso passo dopo passo

Continuiamo con i passaggi per coltivare gli aromatici . Nel post precedente, Coltivare piante aromatiche in vaso , troverete i primi passi , quelli prima che vedremo nel post di oggi.

Una volta scelte le piante e i contenitori, seguiamo i seguenti passaggi per coltivare gli aromatici: piantine, trapianto e cura della coltivazione.

Passaggio 4. Crea letti di semina per far crescere gli aromatici

Sebbene compriamo già origano un po’ cresciuto, dal basilico e dall’erba cipollina abbiamo i semi, quindi è prima di fare delle piantine per piantare le piantine poi nel contenitore finale sapendo esattamente dove e quante piante ci sono in ognuna. Nel post Come fare un semenzaio  puoi vedere alcune chiavi per farli bene e i vantaggi di fare un semenzaio prima del trapianto nel campo finale.

Per fare le piantine abbiamo utilizzato i  vasetti dello yogurt (beh… le creme per l’esattezza) e abbiamo anche riutilizzato le piantine di plastica da cui provenivano le piantine di pomodorini e che abbiamo già trapiantato nel loro vaso.

Abbiamo riempito i piccoli contenitori con una miscela di substrato universale e vermifughi  e abbiamo posto, a una profondità di 0,5-1 cm, tre semi in ciascuno  – poiché normalmente non tutti germinano . Successivamente viene effettuata un’irrigazione per inumidire i semi. Affinché non affondino, è meglio che, finché non germogliano, annaffiamo un po’ ogni giorno con uno spruzzatore, che applica l’acqua a gocce fini invece che a ruscello.

Per coltivare con successo gli aromatici, i letti di semina devono essere mantenuti a una temperatura e in un luogo adeguati . In questo caso, dato che la temperatura minima scende sotto i 15 ºC, li teniamo nel patio durante il giorno ma di notte, quando fa più freddo, li mettiamo in casa per facilitare la germinazione.

Passaggio 5. Riempi i contenitori con ghiaia e substrato

Per prima cosa, alla base dei vasi, abbiamo posizionato un tappo di pietra per migliorare il drenaggio e l’aerazione.  In questo caso acquistiamo ghiaia di argilla, poiché pesa pochissimo e sarà più comodo spostare i contenitori.

Sopra la ghiaia abbiamo aggiunto il substrato universale a circa due terzi del contenitore . Nell’ultimo terzo (più superficiale) abbiamo aggiunto una miscela del substrato universale e dell’humus del verme (il compost) , quindi aggiungeremo alcune manciate di substrato normale che copre l’impasto in modo che l’humus sia coperto.

Passaggio 6. Trapiantare piante aromatiche

Anche se i semi del nostro basilico e dell’erba cipollina non sono ancora germogliati, trapianteremo l’origano (che è già cresciuto) e le piantine di pomodorini.

Questo deve essere fatto con molta attenzione. Per rendere le cose più facili, i  semenzai dovrebbero essere lasciati senza annaffiare per un paio di giorni prima del trapianto. In questo modo, il terreno attorno alle radici sarà duro e asciutto e sarà più facile rimuovere l’intera zolla o il blocco di terreno con le radici in una volta, senza romperle.

Bisogna fare un piccolo foro nel terreno, quanto basta per ospitare la zolla delle placchette da trapiantare. Mettiamo dentro la zolla e la seppelliamo un po’ aggiungendo un po’ di terriccio sopra e compattandola premendo un po’ con la mano.

Quindi devi fare  un’irrigazione della piantagione , molto importante affinché la pianta si stabilizzi bene nel suo nuovo contenitore.

Passaggio 7. Posiziona la fioriera nel posto giusto

Trova un luogo facilmente accessibile in modo che ti sia comodo innaffiare le piante e dove il sole sia esposto alla luce diretta del sole per almeno 3-4 ore al giorno . Sebbene le piante aromatiche non siano molto esigenti in termini di substrato, sole o irrigazione, è necessario che siano esposte almeno alcune ore al giorno alla luce solare.

Sul pavimento del nostro patio il sole splende solo a mezzogiorno, quando il sole è appena sopra, quindi per approfittarne per un’altra ora, abbiamo posizionato le nostre pentole sopra un armadio, a circa due metri da terra, quindi che possiamo raggiungerli facilmente allungando una mano o salendo una piccola scala. Questo è il risultato:

Nel prossimo post, tra qualche settimana, vi mostrerò come sta andando il nostro vaso aromatico e l’ultimo passaggio prima di consumarlo: raccogliere e preparare le foglie.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *