Suggerimenti

Guida alla potatura degli aranci

La potatura si configura come un efficace compito per rinnovare un albero e raggiungere l’equilibrio ideale nella distribuzione dei nutrienti. I vantaggi di avere un arancio ben potato sono tanti, e non solo dal punto di vista nutrizionale. Una migliore aerazione e una corretta illuminazione sono estremamente importanti per ottenere una produzione adeguata.

In questo articolo vi raccontiamo alcuni consigli pratici per sapere come potare l’arancio.

Benefici della potatura degli aranci

Controllo delle dimensioni e della struttura dell’albero

Gli agrumi e, soprattutto, l’arancio, possono avere una crescita caotica dove alcuni rami si sviluppano più vigorosamente di altri. Per questo motivo la potatura degli aranci ha il vantaggio di equilibrare la struttura dell’albero e di distribuire correttamente energia e linfa in modo uniforme a tutti i rami.

Ottieni una qualità della frutta superiore

Il fattore più importante per ingrassare un frutto è la corretta illuminazione di tutti i rami e le foglie degli agrumi, e ciò si ottiene con potature adeguate dove non vi è disordine ad alta densità vegetativa. Controllando i rami produttori di arance, saremo in grado di controllare il numero di frutti per albero e aumentare il loro calibro alla fine della campagna.

Ridotta attività di parassiti e malattie

Una maggiore penetrazione della luce e dell’aria riduce l’attività di aspirazione di insetti e funghi che necessitano di condizioni di elevata umidità ambientale per svilupparsi. Inoltre le applicazioni fitosanitarie con prodotti insetticidi e fungicidi penetrano meglio in tutte le parti dell’agrume con una buona potatura dell’arancio.

Momento ideale per la potatura degli aranci

Per distinguere il momento ideale, dividiamo due tipologie di aranci, l’albero in formazione, senza frutti, e l’albero in produzione, in età adulta.

Arancio giovane:  la potatura di formazione dell’albero può essere effettuata tutto l’anno, tranne nei periodi molto freddi o quando c’è il rischio di gelate. Nel caso in cui sia necessario eliminare rami di notevole spessore, va fatto quando l’attività dell’albero è la minima possibile.

Arancio in produzione:  la potatura dell’arancio in produzione può essere effettuata dopo l’inverno, tra la raccolta e il germogliamento. Questi due periodi spesso si sovrappongono, ma cercheremo di farlo nel mezzo. Le varietà a raccolta precoce verranno potate appena prima che arrivino le temperature più fresche.

caratteristiche principali

quante volte potare

La realtà è che ogni insegnante ha il suo libretto. Ci sono agrumeti dove la potatura viene effettuata ogni 2 o 3 anni. Altri invece preferiscono farlo ogni anno, con un volume e uno spessore dei rami inferiori per evitare che l’albero soffra eccessivamente e ridurre notevolmente la frequenza degli accoppiamenti.

Potando più frequentemente otteniamo una migliore distribuzione energetica dei nutrienti e dell’acqua fornita, poiché è inutile nutrire un ramo che elimineremo dopo diversi anni. Con la potatura annuale si ottiene una migliore distribuzione della forza.

Tipi di intensità di potatura

Troviamo 4 tipi di intensità durante la potatura di un arancio:

  • Potatura leggera:  si effettua ogni anno, eliminando il 10% del carico vegetativo dell’albero, rami incrociati, giunti, danneggiati o poco produttivi.
  • Potatura normale:  si effettua ogni 2 o 3 anni, eliminando il 20% del carico vegetativo dell’albero, ricercando un migliore equilibrio nell’albero e una maggiore produzione.
  • Potatura intensa:  si elimina il 30% del carico dell’albero, con rami spessi e alti, cercando un ringiovanimento e una migliore struttura dell’albero.
  • Potatura molto intensa:  si elimina il 50% del carico vegetativo dell’albero, essendo raro e solo nei casi di esemplari invecchiati o danneggiati, cercando di allungare la produttività per qualche anno in più.

Video sulla potatura degli aranci

In questo video vedremo in modo pratico come potare un piccolo agrume, eliminando i rami incastrati, formando la struttura dell’albero e conoscendo i consigli pratici per determinare quali rami potare.

Tipi di potatura negli agrumi

potatura di formazione

La potatura formativa negli aranci si effettua fin dai primi anni di vita, ricercando l’equilibrio e il controllo dei rami che si distribuiscono lungo il tronco principale. È comune utilizzare il sistema con 3 o 4 rami secondari, che partono dalla guida centrale del tronco, posta ad un’altezza di 30 o 50 cm.

Nel caso in cui si debbano conservare 3 rami secondari, questi saranno distribuiti omogeneamente nello spazio circolare, con un angolo di 120º tra loro.

potatura di rigenerazione

Quando gli alberi hanno più di 20 anni e sono invecchiati, se si vuole allungare di alcuni anni l’età produttiva, si consiglia di effettuare potature di rigenerazione. Bisogna però tener conto del fatto che non si effettua tenendo conto dell’età dell’albero, ma della sua situazione, poiché possiamo trovare aranci che hanno fino a 30 anni e hanno un’ottima produzione.

Altre guide alla potatura

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.