Suggerimenti

Il Crotone: [Semina, Cura, Substrato, Irrigazione] – Guida Completa

Il Croton o Codiaeum Variegatum Pictum, appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae, è una favolosa pianta da interno , grazie al colore delle sue grandi foglie.

Queste sono la sua principale attrazione e per questo è considerata una pianta ornamentale . Sono dure, con nervature di perfette pennellate colorate nei toni giallastri , arancioni , verdi , viola, rosa , crema, neri e rossastri che attirano l’attenzione di tutti.

Caratteristiche del crotone

Il croton è una pianta originaria dell’area del Pacifico meridionale (Malesia, Polinesia e Australia) la sua altezza media è di circa 90 centimetri e se ben curata la sua chioma sarà generosa e unica. Brillerà in casa ovunque tu voglia coltivarlo.

Esistono varietà con foglie molto larghe, più allungate, più corte, con accostamenti e colori contrastanti.

Tieni presente che quando acquisti un creton, qual è la varietà che prendi dal tuo vivaio di fiducia, perché in alcune specie ci sono requisiti di luce e umidità più alti o più bassi.

Lo sapevate…?
Sai quante varietà di croton esistono? Circa 750 in tutto il mondo.

Mantenere più o meno le stesse condizioni che aveva prima di arrivare a casa tua, garantirà che non perda fogliame. Il croton è considerato una pianta delicata perché non ama essere spostato.

Alcuni dei seguenti tasti ti permetteranno di goderti il ​​croton per una stagione molto lunga.

 

Temperatura: dove piantare il croton?

L’ideale sarebbe mantenere il croton a temperatura ambiente costante, 20°C sarebbe ottimo. Ma supporta un intervallo che oscilla tra 18° e 24°C e fino a 30°C. La minima che contiene è di circa 15°C.

Ricorda, tuttavia, che la sua origine tropicale non ti fa amare il freddo.

Non è consigliabile esporlo a correnti fredde o sbalzi di temperatura che generano stress significativi, perché non andrà bene e le sue foglie frondose inizieranno a cadere.

Se attivi un umidificatore a casa che contiene acqua distillata, il croton si sentirà a suo agio finché non si abituerà al nuovo ambiente.

Ha bisogno, sì, di molta umidità per rimanere in vita. E se manca anche il calore ambientale, perderà progressivamente le foglie. Ricorda che è una pianta tropicale, non tollera le basse temperature.

Se attivi un umidificatore a casa che contiene acqua distillata, il croton si sentirà meglio.

Luz: Che bisogni hai?

Molto buona la luce diretta di tanto in tanto piace anche molto. Aiutala a soddisfare questo requisito minimo in modo che i colori delle sue foglie siano sempre vivi e mantenuti.

Di conseguenza, devi prodigare un’eccellente illuminazione naturale, quindi dovresti scegliere lo spazio in cui rimarrà molto bene.

Pertanto, ti consigliamo di cercare una zona della casa che riceva i raggi solari. Vicino a una finestra sarebbe perfetto per il Croton. La luce abbondante ma non diretta è essenziale per il suo sviluppo, senza intaccare le sue foglie variegate, che possono bruciare indiscriminatamente quando ricevono il sole.

Ecco perché il croton è considerato delicato nella sua manutenzione. La luce e la temperatura ambiente devono essere sempre attentamente monitorate affinché questa pianta spettacolare non muoia per completare le decorazioni di casa.

 

Substrato e Compost: come prepariamo il terreno?

In primavera e in estate, applicare ogni 15 giorni un fertilizzante liquido di ottima qualità.

Un substrato fresco , contenente torba di ottima qualità, è un buon regalo per il Crotone.

Una miscela ottimale per ottenere un substrato di alta qualità, mescolare pacciame e sabbia in parti uguali.

Irrigazione: come e con che frequenza annaffiamo?

L’irrigazione sarà altrettanto costante, ma non esagerata, perché le sue radici devono essere sempre curate in modo che non si intasino perché, come ogni pianta, se ciò accade marcirà dalle sue viscere.

Il terreno deve essere asciutto in modo che possa iniziare una nuova irrigazione.

Nel periodo di crescita le innaffiature andranno aumentate con prudenza e la chiave per non perdere le foglie è effettuare frequenti irrorazioni.

Un’irrigazione settimanale è appropriata.

Tra i mesi da maggio a settembre, periodo in cui assume splendore, utilizzare un fertilizzante liquido per piante verdi. Questo delizierà il tuo croton.

E approfitta di questo momento per pulire le sue forti lame lisce. Utilizzare un brillantante che non contenga gas. Stendetelo e poi passate un balletto pulito per rendere la lama priva di polvere e lucida, una volta al mese.

 

Cura del crotone

  1. Posiziona Croton in un luogo soleggiato come una finestra rivolta a est, sud o ovest. Se un croton diventa troppo poco luminoso, le sue nuove foglie saranno meno colorate.
  2. Mantieni il terreno uniformemente umido, ma lascialo asciugare tra un’annaffiatura e l’altra.
  3. Se l’umidità in casa è bassa, spruzza acqua intorno alle foglie una volta alla settimana o metti un vassoio di ghiaia bagnato vicino alla pianta.
  4. Le lame Croton sono magneti per la polvere. Pulisci delicatamente le lenzuola con un panno umido due volte al mese per mantenerle pulite e prive di polvere.
  5. Fertilizzare la pianta in primavera ed estate .
  6. Le nuove piante di croton possono iniziare con talee di stelo lunghe da 4 a 6 pollici. Rimuovere le foglie inferiori e mettere la talea in un bicchiere d’acqua.
  7. Dopo che le radici si sono formate, pianta il croton in un piccolo vaso.
  8. Ripianta in primavera se è cresciuto troppo per il suo vaso attuale.

La pianta del croton può essere tossica: attenzione!

I crostini possono essere piante velenose da tenere in casa, soprattutto se hai bambini o animali domestici che vivono con te.

La linfa lattiginosa che si trova all’interno dello stelo della pianta è tossica . La linfa causerà problemi di indigestione, ma normalmente non è fatale per cani, gatti o bambini piccoli.

Ingoiare la linfa pieno di semi di baccello può essere un errore fatale, in modo da mantenere le piante Croton lontano dalla portata dei bambini e animali domestici curiosi.

 

Problemi che può avere la pianta di croton

La bassa umidità all’interno rende i crostini particolarmente sensibili agli acari. Spruzza le piante ogni giorno per evitare un’infestazione.

L’umidità, insieme alla mancanza di luce intensa, influisce anche sul colore delle foglie. Cerca di mantenere il livello di umidità tra il 40% e l’80%. Se l’umidità non è abbastanza alta, la pianta potrebbe far cadere alcune delle sue foglie.

Se hai problemi a mantenere l’umidità tra questi livelli, metti un umidificatore nella stanza o posiziona un vassoio di umidità sotto la pianta. Mettilo insieme ad altre piante, questo renderà l’ambiente più umido.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *