Suggerimenti

Irrigazione a goccia nell’orto | Vantaggi e come installare

Se hai iniziato a progettare il giardino e hai già pensato a dove posizionarlo e che tipo di contenitori utilizzerai, puoi continuare con la progettazione dell’irrigazione del giardino . Esistono molti tipi di irrigazione per il giardino , ma uno dei più consigliati è l’irrigazione a goccia , poiché sono molti i vantaggi dell’irrigazione localizzata e, nello specifico, dell’irrigazione a goccia. 

Se non hai molto tempo, il tuo giardino è troppo grande per essere annaffiato con un annaffiatoio o un tubo, o semplicemente non hai voglia di annaffiare manualmente, dovresti installare un sistema automatico , come l’irrigazione a goccia nel giardino .

Vantaggi del sistema di irrigazione a goccia

Per la sua comodità e i suoi benefici ambientali in termini di utilizzo dell’acqua, l’irrigazione a goccia in giardino è il più comune tra i sistemi di irrigazione automatica utilizzati nei giardini ecologici e sostenibili .

I principali vantaggi dell’irrigazione a goccia :

  • Suppone un importante risparmio di acqua poiché lascia goccia a goccia e passa direttamente al suolo, essendo quasi nulla l’acqua che evapora.
  • Fa un apporto idrico più costante (una piccola quantità ma annaffiature più ravvicinate), che riduce lo stress idrico che le piante possono subire a causa delle differenze nella quantità di acqua disponibile nella zona delle radici.
  • Si adatta a qualsiasi tipo di coltura , poiché la quantità di acqua erogata è programmata in base alle esigenze di ogni gruppo di piante e, inoltre, è a livello del suolo quindi non interferisce con lo spazio delle piante.
  • Non necessita di movimenti terra per essere effettuato , come avviene per altri sistemi come le tubazioni interrate.
  • È più comodo e meno laborioso di qualsiasi sistema manuale, il che implica un notevole risparmio di tempo.
  • Riduce al minimo il  dilavamento dei nutrienti  nel substrato che si verifica quando l’acqua di irrigazione li trascina verso il basso. Con l’irrigazione a goccia, sia la velocità dell’acqua che la quantità sono troppo basse per favorire la perdita di nutrienti.

Quali materiali sono necessari per installare l’irrigazione a goccia?

I componenti di un impianto di irrigazione a goccia sono:

  • Testa di irrigazione : rubinetto o presa d’ acqua e programmatore.
  • Programmatore . Questo dispositivo, che normalmente funziona a batterie, andrà collegato al rubinetto e si occuperà di aprirlo e chiuderlo così come lo abbiamo programmato.
  • Regolatore di pressione . Non è indispensabile ma è molto utile collegarlo all’uscita del programmatore in modo che la pressione alla quale l’acqua esce dal rubinetto diminuisca (la pressione richiesta dai gocciolatori è inferiore, quindi proteggiamo l’impianto).
  • Rete di distribuzione : tubi primari e secondari per la settorizzazione del frutteto e tubi laterali o portagocce (possono essere anche tubi senza gocciolatoi nei quali faremo dei fori dove ci interessa inserire gocciolatori o ugelli diffusori).
  • Parti ausiliarie come chiavi, gomiti per unire i tubi in curve o angoli, ecc.

Prima di passare a vedere come installare l’irrigazione a goccia, qualcosa in più sul programmatore di irrigazione : se vuoi farne a meno, puoi farlo, ma non sarà più un impianto di irrigazione automatico ma dovrai aprire il rubinetto del il rubinetto ogni volta che si desidera che l’acqua esca dai contagocce.

Come realizzare un impianto di irrigazione a goccia in giardino

Per sapere come collegare i diversi elementi di un impianto di irrigazione a goccia, ti consiglio di guardare il seguente video (lo spiega in dettaglio):

Un’altra opzione se non si desidera installare da soli l’impianto di irrigazione a goccia nel giardino è acquistare il sistema di irrigazione a goccia completo . Probabilmente sarà più costoso , ma è anche più comodo : il tuo unico compito sarà quello di collegarlo al rubinetto e posizionare ogni contagocce accanto a ciascuna pianta.

Questo è un vantaggio, anche se ha i suoi svantaggi: l’acquisto di ogni componente separatamente ti consentirà di posizionare i gocciolatori dove più ti interessa, mentre se acquisti l’impianto già montato, le posizioni in cui si trovano i gocciolatori e, quindi, dove dovrà le piante sono fisse. Se vuoi lasciare più spazio tra le piante dovrai lasciare alcuni contagocce inutilizzati.

Se vuoi maggiori dettagli su come progettare l’irrigazione a goccia del giardino, ti consiglio di dare un’occhiata al post Irrigazione a goccia: Che portata e distanza tra i gocciolatori devo usare?

Irrigazione a goccia per l’orto urbano

Se si dispone dell’orto urbano su un terrazzo o altro piccolo spazio come il tetto o il balcone, è possibile anche installare l’irrigazione automatica .

Anche se non si dispone di una presa d’acqua o di un rubinetto vicino al frutteto, è possibile montare l’irrigazione a goccia sostituendola con una piccola vasca o tamburo a cui sono collegati un rubinetto di apertura e il programmatore di irrigazione.

In questo caso è molto importante posizionare il tamburo ad una certa altezza (non a terra) in modo che l’acqua passi attraverso i tubi per gravità. Se non lo fai, l’acqua non avrà abbastanza forza per raggiungere i gocciolatori della rete di distribuzione.

Quanti litri di acqua sono necessari per l’irrigazione a goccia?

Come abbiamo già visto in altri articoli, il giardino non è lo stesso nelle stagioni fredde come in quelle calde. È logico pensare che  in estate sarà necessario annaffiare di più.

Per darvi un’idea vi lascio il consumo medio di acqua che può necessitare un tavolo di coltivazione di 1 metro quadrato e profondo circa 20 cm in una zona a clima mediterraneo:  

  • Primavera: 10 litri/settimana
  • Estate: 30 litri/settimana
  • Autunno: 10 litri / settimana
  • Inverno: 1 litro / settimana

Nel caso dell’irrigazione a goccia, inoltre, sarà necessario annaffiare più spesso rispetto all’irrigazione manuale o a pioggia (sia in estate che in inverno) poiché ad ogni irrigazione viene fornita molta meno acqua. Ad esempio, se in estate annaffiamo con un annaffiatoio, sarà sufficiente farlo a giorni alterni, mentre se abbiamo la flebo probabilmente dovremo farlo due o tre volte al giorno per 2 o 3 minuti.

Se questo post su come installare l’irrigazione a goccia in giardino ti ha aiutato, non dimenticare di votarlo con le stelle qui sotto e condividi la nostra pagina Ilgiardinocommestibile su Facebook e Twitter . Aiuta la Comunità Ilgiardinocommestibile a crescere in modo che ogni volta siamo di più e possiamo aiutarci a vicenda nel nostro compito di coltivare!

Se vuoi saperne di più sui diversi sistemi di irrigazione, ti consiglio di dare un’occhiata al post 6 Tipi di irrigazione per il tuo giardino . 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *