Suggerimenti

K11 agricoltura urbana. Frutteti nei centri commerciali

Buongiorno a tutti gli Agrohuerter! Durante il nostro viaggio a Shanghai, abbiamo visto diverse Skyfarm molto curiose. Ma abbiamo anche visitato frutteti in luoghi insoliti come l’agricoltura urbana K11, un frutteto all’interno di un centro commerciale.

Cos’è il K11?

Il K11 è un grattacielo di 61 piani presente nello skyline di Shanghai dal 2002, i suoi 278 metri di altezza, antenna finale compresa, lo collocano nella settima posizione tra gli edifici più alti della città, il che non è un granché. il secondo edificio più alto del mondo si trova qui. Tra i suoi servizi più notevoli troviamo un polo fieristico, alberghi, uffici e uno dei centri commerciali più famosi della città.

K11 agricoltura urbana. Una pretesa didattica e redditizia

L’agricoltura urbana K11 è una delle principali attrazioni di questo centro commerciale sin dalla sua creazione nel maggio 2013. Si trova all’interno del terzo piano, uno stabilimento speciale dedicato all’agricoltura e all’allevamento dove è possibile trovare diversi ristoranti e prodotti biologici. Un paio di volte al mese si tengono anche seminari di piantagione. Ti descriverò un po’ come è stata la nostra esperienza:

Appena usciti dall’ascensore, la prima cosa che abbiamo trovato sono stati due vitelli in un recinto, cosa scioccante soprattutto in un centro commerciale… Successivamente abbiamo osservato che c’era anche una vacca frisone più adulta, alloggiata in uno spazio relativamente piccolo per le sue dimensioni… , all’interno dell’urban farming K11, sono oggetto di migliaia di foto al giorno, non ricevono praticamente luce naturale e vivono tra le voci e il trambusto del centro commerciale. Qualcosa che mi sembra piuttosto brutto, un centro commerciale non è un posto per una mucca.

Intorno a questi animali troviamo lavoratori vestiti di mucche che ogni 20 minuti mettono in scena uno spettacolo di danza per i bambini. E tutto questo armamentario non è altro che una pretesa di vendere frappè in un posto più piccolo del recinto dei vitelli…

Per trarne il punto positivo, suppongo che molti di questi bambini, residenti in una città di oltre 20 milioni di abitanti, non abbiano mai visto una mucca in vita loro e possano imparare da dove viene il latte che consumano e toccare gli animali …

L’orto urbano dell’agricoltura urbana K11

Integrato tra queste mucche troviamo l’orto urbano dell’agricoltura urbana K11, lo dividerò in 3 aree per raccontarvi un po’ meglio cosa abbiamo trovato:

Zona A. Zona terrazza

In questa prima area dell’agricoltura urbana K11 vengono coltivate 6 aiuole rialzate realizzate in materiale plastico e isolante. La maggior parte di queste terrazze ha una superficie di circa 2 metri quadrati e un’altezza di 1,5 metri, altre sono un po’ più lunghe, circa quattro metri. In questi terrazzi possiamo trovare peperoni, lattughe e diverse aromatiche di piccola pezzatura come basilico ecc…

Secondo quanto mi hanno raccontato, le lampadine a led che ci sono su questi terrazzi bastano per la crescita delle piante e vengono annaffiate in tarda serata, quando il pubblico se ne va, tramite irrigatori integrati accanto alle luci. Per me, le piante erano un po’ piccole anche se la cornice di piantagione era corretta, il che causa una mancanza di attenzione.

Zona B. Zona officina

Quest’area è lo spazio di transito vero e proprio, dove chi è interessato all’agricoltura urbana K11 può curiosare, osservando sia l’area A che l’area C. In fondo, uno spazio è riservato ai bambini per dipingere o realizzare figurine con la plastilina. . Non mi era molto chiaro se i monitor in quello spazio facessero parte o meno della famiglia delle mucche… Da quanto ho letto, in questa zona si tengono seminari di semina un paio di volte al mese… Questi seminari sono gratuiti per i clienti del centro commerciale, purché presentino acquisto biglietti del valore di 1000 RMB, circa € 150…

In questa zona dell’agricoltura urbana K11 troviamo anche colture orticole, in questo caso principalmente colture in vaso . In questi vasi si coltivano rape o carote , ma troviamo anche un paio di terrazze con peperoni. Le specie in vaso crescevano anche se un po’ selvatiche, dava l’impressione che fossero il prodotto di qualche laboratorio o evento già avvenuto e le pentole fossero state dimenticate.

Zona C. Colture murarie vegetali

Infine, troviamo quest’area, dell’agricoltura urbana K11, con grandi finestre e dietro di loro diversi tipi di colture: funghi e germogli verdi.

Funghi: come ti ha detto Lucía nel suo articolo sullo sfruttamento in qixin , le spore vengono inoculate in sacchi di substrato per ottenere questo risultato:

Germogli verdi: molti di voi sanno che i frullati verdi purificanti sono di moda. Questi germogli verdi sono principalmente steli d’erba, personalmente non li berrei anche se devo fare ulteriori ricerche su di essi.

La mia sorpresa è stata grande quando il gestore del ristorante accanto mi ha detto che quelle coltivazioni, all’interno dell’agricoltura urbana K11, erano sue e che tutte le altre terrazze della zona A erano solo una pretesa per poter andare a mangiare al suo ristorante.. .

Tutti gli aromatici, i peperoni e le altre colture dell’agricoltura urbana K11, non valevano altro che attirare il cliente verso il piatto di funghi o il succo verde purificante. Non c’erano laboratori su quelle terrazze… Qualcosa di rispettabile ma poco efficiente secondo me, penso che mostrare le colture sul vetro fosse più che sufficiente per attirare i clienti…

Come cose positive, possiamo dire che l’agricoltura urbana K11 è un posto curioso dove i più piccoli più urbani possono vedere crescere le piante, toccarle, annusarle e sapere da dove vengono le cose da sole, ma non credo che sia buono utilizzare l’agricoltura urbana ed ecologica come pretesa.

Ti auguro il meglio !

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *