Suggerimenti

L ‘»orecchio di elefante», una bella pianta decorativa

Probabilmente il nome ‘orecchio di elefante’ non ti dice nulla nel mondo delle piante, ma sicuramente una volta che vedrai la sua immagine te ne ricorderai. Questa pianta ornamentale è conosciuta anche come marchesa o colocasia, ed è meglio riconoscibile dalle enormi foglie ovali, a forma di cuore oa forma di freccia con margini ondulati che possono essere anche più vistosi dei fiori che crescono sulla pianta. Infatti si dice che sia anche consigliabile tagliarli nel momento in cui compaiono per inviare tutti i nutrienti dalle loro radici alle loro foglie e non a loro.

Caratteristiche e cura dell’orecchio di elefante

L ‘»orecchio di elefante» ha le sue origini in India, quindi è abbastanza sensibile al freddo in natura. Pertanto, nei mesi invernali più freddi o in climi molto più freddi di quanto consigliato per la pianta, è necessario proteggere la pianta dalle basse temperature affinché non muoia. Per mantenerlo, la temperatura ambiente non dovrebbe scendere sotto i 10 gradi.

Anche se in genere siamo abituati ad acquistare queste piante decorative quando sono già abbastanza cresciute, se avete il coraggio di metterle a dimora tenete presente che la Marchesa necessita di un buon processo di preparazione del terreno, con pulitura e coltivazione a base di fertilizzanti (liquidi, se possibile). Inoltre, deve essere anche molto ben nutrita per assicurarsi che sia adeguatamente nutrita durante il periodo vegetativo, quando dispiega le grandi foglie che le danno il suo buffo nome.

Non neghiamo che si tratta di una pianta che necessita di molte cure, soprattutto quando è passato poco tempo dalla messa a dimora, in quanto necessita di essere annaffiata frequentemente. Quando attecchisce, tuttavia, avrà solo bisogno di irrorazioni costanti sulle foglie e sulle radici, ma non un’irrigazione adeguata.

La sua origine indiana significa anche che ha bisogno di ricevere il sole, anche se in modo prudente, senza che i raggi del sole lo tocchino costantemente durante il giorno, quindi i luoghi semiombreggiati sono i migliori per la sua coltivazione.

Se desideri leggere altri articoli simili a «L’orecchio di elefante», una bellissima pianta decorativa, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.