Suggerimenti

Lattughe, proprietà nutrizionali, tipologie e come coltivarle

La lattuga , Lactuca sativa , è una delle verdure a foglia verde più consumate al mondo. Si potrebbe dire che le lattughe sono l’anima delle insalate perché si consumano principalmente crude in piatti freddi o caldi.

La lattuga è una pianta annuale della famiglia Compositae la cui origine si crede sia in India o nel Medio Oriente.

In questo articolo ti parleremo delle proprietà nutrizionali della lattuga, dei tipi di lattuga e dei consigli per coltivarla nell’orto biologico.

Proprietà nutrizionali delle lattughe

Le proprietà nutrizionali variano a seconda della varietà di lattuga, ma in generale possiamo dire che le lattughe sono composte per il 95% di acqua, hanno piccole quantità di carboidrati, fibre e proteine ​​vegetali e il loro contenuto di grassi è praticamente nullo.

Nelle lattughe troviamo vitamine come B9 o folato, vitamina C o acido ascorbico e vitamina A.

Ti piace prenderti cura di te? Se il tuo obiettivo è avere una buona salute e ti piace stare bene, scegli frutta e verdura biologica e prenditi cura di te dall’esterno con prodotti per l’igiene e la cosmesi BIO . Ricorda che il cibo ECO è il meglio per te e per il pianeta.

Questo ortaggio a foglia verde ci fornisce minerali come potassio, calcio, fosforo, magnesio , iodio e sodio.

Le lattughe contengono solo 15 calorie per 100 grammi, quindi sono un’opzione molto salutare per le persone in sovrappeso o obese che seguono una dieta per perdere peso.

Già in passato sfruttavano le proprietà rilassanti della lattuga per migliorare il sonno e combattere l’insonnia. Inoltre, essendo ricche di acqua, le lattughe sono nostre alleate per mantenerci idratati, stimolare la funzione renale e aiutare a prevenire le infezioni del sistema urinario.

Tipi di lattuga

In tutto il mondo esistono molte varietà diverse di lattuga che si sono adattate alle condizioni delle aree in cui vengono coltivate. Esistono più di 200 diverse varietà di lattuga, ma principalmente le troviamo divise in quattro gruppi:

Lattughe da testa > in questo tipo di lattuga crescono formando un germoglio ben formato e serrato, come le varietà batavia, butter o trocadero e iceberg.

La lattuga romana > ha foglie allungate e la nervatura centrale è più larga e spessa. Abbiamo varietà di orecchio romano o d’asino, lattuga cinese, foglia di quercia e radiccio.

Lattughe a foglia > troviamo la rucola, il lollo rosso, la valeriana o le scarole.

Suggerimenti per coltivare la lattuga

Semina

Abbiamo due opzioni quando iniziamo a coltivare la lattuga, seminando noi stessi i semi o acquistando piantine. Possiamo seminare lattuga praticamente in ogni periodo dell’anno.

Se parti dal seme, tieni presente che non dovresti seppellirli troppo in profondità perché renderebbe difficile la germinazione. Non seppellirli più di 4 millimetri. I semi di lattuga possono essere seminati direttamente o si possono preparare i semenzai, normalmente questa seconda opzione è la più favorevole e la più utilizzata. Lascia tra 12 e 20 pollici tra seme e seme, a seconda della varietà di lattuga che coltivi, in modo che abbiano abbastanza spazio per svilupparsi completamente.

Trapianto

Una volta che le nostre piantine hanno sviluppato tra 7 e 10 foglie, possiamo trapiantarle nel luogo finale di coltivazione.

substrato

La lattuga è una pianta orticola che necessita di terreni ricchi di sostanza organica e che abbiano una buona profondità affinché le radici abbiano spazio per crescere adeguatamente.

Leggero

In pieno sole, nelle zone molto calde potrebbe trovarsi in mezz’ombra durante le ore più calde della giornata.

Tempo metereologico

Questa pianta si adatta bene a diversi tipi di clima. Può resistere a temperature di 5ºC, anche se la temperatura ottimale è compresa tra 12 e 20ºC. A temperature più elevate la lattuga tende a spigare ea dare fiori e semi.

Irrigazione

In genere le lattughe necessitano di annaffiature periodiche e frequenti, pertanto i terreni devono avere un buon drenaggio ed essere leggeri. Il terreno deve essere mantenuto leggermente umido su base costante. Eviteremo allagamenti.

parassiti

Lumache e lumache sono i parassiti più comuni che la lattuga può soffrire. Leggi come prevenirli e combatterli in modo ecologico in questo articolo, questo e quest’altro .

Rotazione delle colture

Per prevenire parassiti e malattie, negli anni successivi in ​​cui continui a coltivare lattughe, cambia la loro posizione e coltivale nelle aree in cui hai precedentemente piantato frutta o ortaggi a radice.

Raccolto

A seconda della varietà e delle condizioni di coltivazione, in un periodo approssimativo di 30-60 giorni potremo degustare sulla nostra tavola alcune lattughe deliziose e nutrienti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *