Suggerimenti

L’importanza della stima dei prezzi.

Finora il problema principale per i consumatori era quello di poter accedere ai prodotti biologici, ma l’offerta sembra garantita a causa dell’aumento della superficie agricola nell’Unione Europea nel periodo 2006-2009, la cui crescita media annua è stata del 7,7% nel Nell’UE-15 e il 13% nell’UE-12, l’agricoltura biologica rappresentava già 8,6 milioni di ettari nel 2009 1 .

Sebbene l’importanza della produzione biologica sia sufficientemente verificata ed è considerata un bene pubblico che contribuisce alla tutela dell’ambiente, al benessere animale e allo sviluppo rurale dalle istituzioni europee. 2 Sembra che siamo abituati al fatto che i prodotti biologici siano leggermente più costosi di quelli non biologici. Così, dalla Commissione Europea si intravede questa realtà:

Quando i consumatori scelgono di acquistare prodotti biologici, devono essere sicuri che ciò che stanno acquistando sia esattamente ciò per cui stanno pagando . Il logo e il sistema di etichettatura eco-friendly sono il meccanismo che rende possibile tutto questo ”. 3

Molti di coloro che criticano la produzione biologica si aggrappano al fatto che sono troppo cari , cercando di convincerne i consumatori e incoraggiare così la coltivazione di prodotti geneticamente modificati. Di solito si tratta di persone che lavorano per grandi laboratori, chimici o case di semi. Si sostiene inoltre che sia più facile coltivare un mais modificatonel deserto che per accedere a un pomodoro biologico locale, o si vende l’idea di capacità produttiva e redditività per combattere la fame, cercando così di incoraggiare la coltivazione di prodotti geneticamente modificati, dimenticando le conseguenze che ciò ha per l’ambiente e per il sostenibilità sociale delle comunità in cui questi prodotti vengono coltivati ​​(per chi fosse interessato all’argomento, può cercare qualcosa su quanto accaduto in India e sulla produzione di cotone da semi modificati) . Da qui l’interesse che molte persone hanno nel diffondere e promuovere un’agricoltura biologica che mantenga la biodiversità e preservi le risorse naturali garantendo il benessere degli animali e assicurando la sostenibilità a lungo termine delle comunità agricole.

La barriera del prezzo deve essere superata per accedere a molte più persone. I prezzi dei beni trasmettono troppe informazioni al consumatore per prenderli alla leggera e cadere nell’errore di fissare prezzi per prodotti “fuori mercato”.

Il prezzo del cibo ci fornisce informazioni sulle preferenze temporali dei consumatori, sull’offerta di cibo disponibile e sull’urgenza dei consumatori di smaltirli. Partendo dal presupposto che il consumatore abbia tutte le informazioni sui benefici che comporta il consumo di prodotti biologici, che l’offerta di questi esistente sul mercato sia in aumento e che, essendo prodotti alimentari, siano necessari e quindi tendano ad essere querelati con qualche urgenza, l’unico elemento che porterà il consumatore a decidere se acquistare o meno un prodotto ecologico è il prezzo.

Sebbene ci siano ancora pochi progressi nella distribuzione dei prodotti, quasi tutti possono accedere ai prodotti ecologici online o fisicamente. I contadini greci, di recente ea causa della crisi, hanno ripreso le redini delle loro produzioni e sono scesi in piazza, svalutando e migliorando la qualità dei prodotti prima di tutto acquistati nei supermercati. Ciò dimostra che l’esistenza di un mercato attraente attrae sempre più un numero maggiore di consumatori.Per attirare l’attenzione, i produttori devono adeguare il prezzo alla vendita diretta , poiché la qualità dei prodotti è sufficientemente comprovata. Lo studio e la stima del prezzo adeguato è un investimento che garantisce un futuro promettente.

Scritto da José G. Fraile

1 RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull’applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio, sulla produzione e l’etichettatura dei prodotti biologici.

2 REGOLAMENTO (CE) N. 834/2007 DEL CONSIGLIO del 28 giugno 2007.

3 https://ec.europa.eu/agriculture/organic/consumer-confidence/logo-labelling_en

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *