Suggerimenti

Macchine da giardinaggio che semplificano i compiti di base

Quando lo spazio verde supera i 20 metri quadrati, potrebbe essere necessario l’ausilio di macchinari più o meno autonomi per tagliare l’erba o le siepi, soffiare via le foglie, pulire le superfici e altre attività di manutenzione. Quali caratteristiche dovrebbe avere e dove trovarlo?

Sebbene ci siano stagioni più favorevoli di altre, un giardino si gode tutto l’anno. Gli spazi verdi consentono quel necessario collegamento con la natura e l’ambiente migliore per il tempo libero o lo svago, ma richiedono anche un’adeguata manutenzione.

Le faccende domestiche sono terapeutiche per alcune persone e molto noiose per altre. In ogni caso sarà sempre gradito l’ausilio di macchinari specifici. In EcologíaVerde ti diamo una consulenza di esperti e ti mostriamo 5 macchine da giardinaggio che facilitano i compiti di base della cura del giardino.

5 macchine che aiutano a mantenere il giardino

Falciatrice

Di cosa dobbiamo tenere conto nella scelta di un tosaerba? È il più semplice per un giardino e la varietà è molto ampia. Ma in generale, la prima cosa da considerare è che il telaio è in acciaio e ha diverse altezze di taglio.

Anche la larghezza di taglio e la capacità del raccoglitore sono due aspetti importanti. E, soprattutto pensando al comfort della persona che utilizzerà questa macchina, il peso deve essere il minimo indispensabile.

Per quanto riguarda i prezzi, il marchio Anova propone modelli da poco più di 200 euro che soddisfano queste caratteristiche.

tagliasiepi

Queste piante che servono per delimitare gli spazi e fornire privacy, sono una tela bianca da potare con diverse altezze e forme. Ma, ovviamente, richiedono lo strumento giusto per farlo. Inoltre, è importante ricordare che la manutenzione di questa tipologia di impianti quando si trovano nei muri di partito confinanti, è un obbligo disciplinato dal Codice Civile.

Alcuni modelli hanno le batterie, il che permette un maggiore comfort nel maneggiarle, anche se il prezzo è inferiore per quelli con cavo.

Bisogna considerare l’altezza attuale e futura delle siepi che si vuole tagliare e valutare la possibilità di acquistare un tagliasiepi telescopico.

idropulitrice

La cosa interessante di questo macchinario è che il suo utilizzo non è esclusivo del giardino, poiché può essere utilizzato anche per lavare l’auto, ristrutturare facciate, ecc.

Il suo funzionamento si basa sul lancio di acqua ad alta pressione per pulire più facilmente le superfici. È l’ideale per lasciare come nuovo il terreno circostante le aree verdi dopo aver falciato il prato e per pulire rapidamente e a fondo gli attrezzi e le macchine utilizzate nelle attività di giardinaggio.

Anche qui la varietà è grande, ma per circa 260 euro si può accedere a un’idropulitrice a marchio Anova con una potenza di 2,5 kW/220 V, che raggiunge una pressione da 100 a 130 bar.

Soffiatore

Questo tipo di macchina è composta da un motore e da un tubo attraverso il quale espelle l’aria in pressione, e dispone anche di una maniglia per tenerla. Il suo prezzo è generalmente molto conveniente e viene utilizzato per la pulizia e la manutenzione del giardino, sia che si tratti di spazzare erba tagliata, foglie cadute o altri tipi di sporco.

In generale, la scelta è tra ventilatori a batteria oa benzina, e ventilatori manuali oa zaino. La questione più importante è la potenza del soffiatore e il peso, poiché è un macchinario che carica direttamente la persona che lo aziona. Ad esempio un soffiatore Anova per giardini e spazi verdi di medie dimensioni può avere un peso minimo di 2 chili.

I migliori modelli di soffianti oggi in commercio sono molto rispettosi dell’ambiente, cioè di buona efficienza e potenza, ma riducono l’inquinamento.

tosaerba da guida

Per le grandi aree verdi, un trattorino rasaerba è il miglior alleato. Il suo utilizzo è consigliato per spazi superiori a 400 o 500 mq e possono essere a trasmissione transmatica, idrostatica o meccanica. I primi sono solitamente i più comodi e i secondi i più economici.

Il tipo di trasmissione, la portata del motore, la larghezza di taglio, il numero di lame e la capacità del raccoglitore, sono i punti più importanti da valutare in fase di acquisto.

Altri problemi che non dipendono dal macchinario

Affinché un giardino risplenda in tutto il suo splendore, richiede cure specifiche, molte delle quali dipendono da informazioni, abitudine e pazienza, piuttosto che da macchinari.

Il primo è l’irrigazione. In generale si consiglia di annaffiare come prima cosa al mattino per evitare l’evaporazione e di utilizzare un adeguato sistema di irrigazione, che varierà in base alle dimensioni e alla tipologia delle piante di cui si parla. Le fioriere sospese non vanno mai dimenticate, poiché il loro bisogno di acqua è maggiore di quello delle piante a terra.

Se si necessita di un aumento della pressione dell’acqua, si consiglia di utilizzare una pompa motorizzata.

Particolare attenzione deve essere prestata anche ai parassiti e alle erbe infestanti. Sia per l’una che per l’altra l’estate è il periodo più propizio per la sua comparsa, quindi sarà importante prevenirla nei mesi precedenti.

Infine, il consiglio di un professionista del giardinaggio è fondamentale per conoscere le cure, i prodotti e le macchine di cui abbiamo bisogno per vivere appieno il giardino durante tutto l’anno.

Se desideri leggere altri articoli simili a Macchine da giardinaggio che semplificano le attività di base, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.