Suggerimenti

Orto dell’Orto Botanico di Madrid

Ciao Agrohuerters, continuiamo con la nostra ricerca di orti urbani nelle città, questa volta siamo andati al giardino dell’Orto Botanico di Madrid.

L’Orto Botanico

Il Giardino Botanico Reale di Madrid fu fondato nel 1755 dal re Ferdinando VI, inizialmente si trovava vicino al fiume Melo, fino a quando nel 1781 fu trasferito nella capitale madrilena, precisamente al Paseo del Prado; Attualmente si trova accanto al Museo del Prado.

Infatti è un’istituzione dedicata alla ricerca sulle piante, quindi hanno una vasta collezione di specie provenienti da tutti i continenti del mondo, hanno una delle più grandi banche di germoplasma del paese, e oggi hanno numerose linee di ricerca aperte. ricerca, riferita al recupero delle specie, miglioramento delle piante ecc…

Quello che c’è da aspettarsi è che abbiano un giardino. Devo dire che questa è molto completa, in quanto divisa in 3 grandi aiuole. La prima si forma solo con specie aromatiche, la seconda con specie orticole e la terza con alberi da frutto.

Caratteristiche del giardino dell’Orto Botanico

Nelle aiuole delle specie orticole e da frutto troviamo specie coltivate e spontanee.

I frutteti esteticamente si integrano molto bene nel giardino, questo grazie soprattutto alle aiuole in cui si trovano, poiché mantengono la classica linea di design come nel resto del giardino.

Si trovano in una zona molto soleggiata, e in modo tale che le specie vicine, che sono grandi alberi, non facciano loro ombra.

In giardino le distanze tra le piante o le linee di ritaglio sono corrette, nessuna pianta è attaccata ad un’altra, quindi si svilupperanno correttamente.

Nelle 3 aiuole come abbiamo accennato prima, sono presenti specie selvatiche, ed altre non tipiche di questa zona della Spagna. A tutti loro viene riservata una cura particolare, che li rende in grado di svilupparsi, o ne migliora lo sviluppo, in queste condizioni climatiche, di inverni molto freddi ed estati molto calde e secche.

Le cure che danno alle coltivazioni, in questo caso sono convenzionali, quindi non adatte al consumo dei loro frutti. In tutte le zone sono presenti manifesti che annunciano che a causa di trattamenti fitosanitari non sono idonei a consumare la frutta e la verdura ivi ottenute. Quindi il finale dell’orto è piuttosto didattico, il che è apprezzato, poiché essendo situato in una zona centrale, le persone che vivono in questa zona e soprattutto i bambini possono vedere da vicino come viene prodotto ciò che mangiano quotidianamente. D’altra parte, incoraggia anche le persone a creare il proprio giardino, perché è un grande esempio, di come coltivare, di quali piante orticole possono davvero crescere nelle condizioni climatiche che esistono in una città.

Per quanto riguarda le specie da giardino, come potete vedere nelle fotografie, sono molto variegate, possiamo trovare le più comuni come lattuga, pomodori di molte varietà, cipolle, cavolfiori, carciofi, anche quelle meno conosciute come la pastinaca o la borragine .

In questo momento uno dei problemi è la fauna della zona, in particolare gli uccelli , la maggior parte sono gazze e passeri, che stanno mangiando le piante e i frutti, così tante volte devono sostituirli ripetutamente. Per risolvere questo problema, hanno posizionato delle reti sulle colture più sensibili, come si può vedere nella foto, per evitare ulteriori danni.

Attualmente stanno studiando gli insetti che vivono nell’area, in particolare quali specie sono e la popolazione esistente. Lo osservano con una specie di piccola serra o capannone, le cui pareti sono reti con fori molto piccoli in modo da rimanere intrappolati all’interno del capannone.

Ci sono molte altre piante e alberi interessanti che si possono vedere in questo giardino, così come una grande serra, dove si trovano specie tropicali, portate da altri paesi. Dispone inoltre di tre ampi terrazzi, dall’alto si può vedere la grande bellezza di questo giardino. C’è una grande collezione di bonsai e un’intera strada con ulivi di diverse varietà. Inoltre, per conoscere meglio il giardino e tutte le attività che in esso si svolgono, sono previste visite guidate, corsi mensili e attività sia per bambini che per adulti; e sporadicamente hanno mostre. Puoi trovare maggiori informazioni sul loro  sito web .

Vi invito tutti a visitare il giardino dell’Orto Botanico Reale di Madrid; Puoi anche dirci se l’Orto Botanico della tua città ha dei frutteti e come se ne prendono cura. Personalmente, penso che sia molto positivo che ci siano questi tipi di giardini, perché in questo modo possiamo vedere verdure rare nel nostro paese. Saluti e alla prossima volta Agrohuerters!

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *