Suggerimenti

Perché dovreste avere un business plan per la casa e i 7 semplici passi per realizzarlo

Vi siete mai chiesti come potete trasformare la vostra casa in un’attività fiorente?

Beh, come molte altre cose, tutto inizia con un piano.

Ma come si crea un business plan per l’azienda? Cosa bisogna considerare prima di lanciare questa idea?

Ecco dove posso aiutarvi. Vi darò uno schema per creare il vostro business plan, ma dovrete dare le vostre risposte.

Tuttavia, questo è ciò che è necessario considerare e che fa parte di un vero e proprio business plan per l’operazione.


Business plan per la casa


Perché ho bisogno di un business plan?

La prima volta che ho sentito qualcuno dire “scrivi un business plan”, ho quasi riso ad alta voce. L’ultima volta che ho scritto un business plan, ho ottenuto il 100%, ma ero all’università. Pensavo che fosse solo per le persone che volevano avviare un’attività di fantasia e redditizia, che dovevano convincere le altre persone dell’importanza dei soldi che potevano fare per raccogliere i soldi per avviare il loro sogno imprenditoriale.

Ovviamente, non ho visto come la mia casa rientrasse in quella categoria.

Ma ora vedo che un business plan è qualcosa di più di un semplice coinvolgimento degli investitori. In realtà, non sono sicuro di volere altri “investitori ufficiali” a bordo. A meno che, naturalmente, non si tratti di qualcuno che condivide la terra e un sogno simile.

Tuttavia, ora vedo che un business plan ti costringe davvero a sederti e a pensare a quanti più aspetti possibili di un’azienda. Dovete mettere le vostre idee sulla carta e pensarci su.

Ti aiuta anche a guardare gli ostacoli che potresti incontrare, come puoi risolvere questi problemi prima di iniziare, e i tuoi possibili punti di forza.

Vedete, un business plan non è solo per chi vuole avviare un’attività di mattoni e malta. Può essere utile anche per chi di noi vuole trasformare la propria terra in un mezzo per realizzare un profitto. Può essere utilizzato anche se si vuole produrre qualcosa a casa e venderlo su Internet.

Qualunque sia il vostro sogno, un business plan vi darà una grande opportunità per realizzarlo perché vi farà riflettere sulla vostra idea.


Parti di un business plan

Ancora una volta, mi sono sentito un po’ nostalgico nello scrivere questo articolo. Sono tornato a quando frequentavo i corsi di economia all’università. Mi sono ricordato dei sogni che avevo fatto, dei progetti che avevo messo su carta e di come tutto fosse ben organizzato.

Sono quindi molto felice di poter condividere con voi questa stessa conoscenza. Speriamo che vi aiuti a realizzare i vostri sogni e a trasformarli in una nuova realtà.

1. astratto

attraverso Business News Daily

Il riassunto può sembrare molto elegante, ma in realtà è un semplice punto di partenza per il vostro progetto. E’ dove tutte le informazioni di base possono essere facilmente localizzate ed esplorate fin dall’inizio.

Quindi, sia che stiate sviluppando un piano aziendale per coinvolgere un membro della famiglia o un amico, o anche un piano per vedere se la vostra idea funziona, è un ottimo punto di partenza. Dovrete includere il nome effettivo della vostra azienda e l’indirizzo del luogo in cui opererà.

Si vorrà quindi includere ciò che si intende vendere. Potrebbe trattarsi di un servizio (come l’utilizzo delle api per impollinare altri luoghi) o di beni materiali (come frutta e verdura biologica).

Da lì, vorrete condividere la vostra missione o visione per la vostra azienda. È qui che si può davvero decidere il “perché” del lancio di questo proficuo sogno. Se vendete l’impollinazione, può essere perché volete vedere aumentare il numero di api e volete aiutare a far progredire la vegetazione.

Oppure, se vendete frutta e verdura biologica, il vostro obiettivo potrebbe essere quello di vedere le persone adottare uno stile di vita più sano e fresco che, si spera, li incoraggerà a sapere cosa stanno ingerendo nel loro corpo, piuttosto che essere guidati dalle grandi aziende.

Infine, dovete decidere il motivo per cui state sviluppando questo business plan: è perché qualcuno vi aiuti a lanciare il sogno fisicamente o finanziariamente?

O è solo per organizzare i vostri pensieri e pensare a un’idea? Per non parlare del fatto che avrai un posto dove tornare quando sentirai che il tuo sogno non sta andando come avevi previsto. Si può tornare a quel piano e vedere dove le cose sono andate male e fare il punto della situazione attuale.


2. Descrizione della casa

Questa è una parte molto importante del processo di pianificazione della vostra azienda agricola. È qui che si decide quanta responsabilità si vuole assumere per la propria attività.

Dovrete quindi prima decidere se la vostra casa sarà una ditta individuale o una società a responsabilità limitata. Una ditta individuale significa che non dovete svolgere un lavoro legale complesso e che voi e l’azienda siete un tutt’uno.

Ma anche se è più facile e meno costoso avviare una ditta individuale, ricordate che se qualcuno vuole farvi causa per qualcosa, i vostri conti finanziari personali, la vostra casa e il vostro terreno sono sul tavolo perché non c’è niente che si frappone tra voi e la vostra azienda.

Tuttavia, se si decide di consultare un avvocato e di prendere le misure necessarie per diventare una LLC o una società a responsabilità limitata, le cose saranno completamente diverse. Se la vostra azienda accumula un debito o una responsabilità che semplicemente non potete pagare, l’azienda o l’individuo a cui siete debitori può inseguire ciò che è a nome dell’azienda, ma ciò che è a vostro nome è proibito.

Dovrete riflettere su questo aspetto durante il processo di pianificazione.

In seguito, vorrete fornire una breve storia della vostra attività o del vostro business dei sogni e discutere anche di ciò che la vostra azienda farà e fornirà agli altri. Avete toccato un po’ questo argomento nel sommario, ma qui volete entrare più nel dettaglio.

In seguito, vorrete discutere una panoramica del vostro prodotto o servizio e condividere anche il tipo di ricerca clienti che potreste avere.

In seguito vorrete fornire una sintesi del mercato a cui puntate, una panoramica dell’aspetto finanziario di questo mercato e anche delle opportunità di crescita.

Infine, vorrete elencare i vostri obiettivi a breve e lungo termine per la vostra attività e come pensate di trasformare questo sogno in una realtà redditizia.


3. Cosa offrirete

tramite Madre Terra Notizie

Passiamo ora a ciò che la vostra azienda agricola potrebbe offrire ai vostri clienti. Vorrete iniziare questa sezione del vostro business plan con un resoconto dettagliato del vostro prodotto o servizio e di come esso andrà a beneficio dei clienti a cui intendete venderlo.

A quel punto vorrete indagare sui vostri concorrenti. In questa sezione dovrete discutere del vostro ruolo nel mercato e dei vantaggi che avete rispetto ai vostri concorrenti.

In seguito, vorrete discutere del ciclo di vita del vostro prodotto. I prodotti passano attraverso diverse fasi in cui entrano nel mercato, crescono, maturano e declinano. Dovete pensare a come il vostro prodotto o servizio gestirà ogni fase del processo.

Dovrete quindi prendere una decisione e fare ricerca e sviluppo per scoprire come creare uno spazio per far crescere la vostra azienda anche quando un prodotto ha raggiunto il suo apice. Questa è la differenza tra un’azienda familiare e un colpo di fortuna.


4. Analisi di mercato

È molto importante conoscere il proprio mercato (anche quando si vendono case). Anche se scegliamo di vivere la vita semplice, gli affari non sono mai semplici. Sarete in competizione con i negozi di alimentari locali che sono più convenienti e spesso più economici.

Bisogna conoscere bene il proprio mercato per essere competitivi. È qui che si scava e si capisce cosa si sta affrontando e come ci si fermerà.

Per prima cosa, è necessario conoscere la demografia della propria clientela. La vostra casa avrà dei nuovi articoli di tendenza (come le micro verdure) per i quali molti giovani chef che aprono ristoranti locali e popolari vorrebbero essere clienti abituali?

Oppure vendete oggetti più tradizionali che possono interessare un pubblico più vasto? È necessario saperlo perché il modo in cui si commercializza alle diverse fasce d’età varia notevolmente. Utilizzerete questa parte della fase di pianificazione aziendale per ricercare e registrare le persone a cui intendete vendere.

Avrete quindi bisogno di ottenere statistiche reali sul settore in cui state cercando di entrare e sul futuro per vedere se il vostro prodotto o servizio ha una prospettiva positiva sul futuro. Qui vorrete anche ottenere dati sui mercati passati, presenti e futuri da includere. Ci vorrà qualche ricerca, ma Internet dovrebbe contenere tutte le informazioni necessarie per questa parte del processo.

Infine, è necessario valutare i vostri concorrenti. Qui scoprirete con chi avete a che fare e cosa stanno facendo bene e non tanto bene.

Potete quindi prendere queste informazioni e applicarle alla fase successiva del vostro processo di pianificazione aziendale.


5. La vostra strategia

da Contractor

Quando si vede la gente che entra in affari, gran parte del loro successo dipende dal marketing. Se le persone non sanno chi siete e quali sono i vostri affari, come farete?

Quindi questa è una parte molto importante del vostro business plan.

Per prima cosa, dovete determinare come intendete promuovere la vostra attività. Avete intenzione di creare degli account sui social media per diffondere il messaggio? Avete intenzione di creare una segnaletica professionale da collocare in tutta la città? Distribuirai biglietti da visita o lascerai coupon o biglietti da visita presso le aziende locali?

Oppure metterai un annuncio sul giornale? Ci sono molti modi per commercializzare la vostra attività. Basta vedere qual è il più realistico per la vostra regione e il vostro budget.

Successivamente, è necessario conoscere i dettagli di ciò che effettivamente costerà per produrre il vostro prodotto o servizio. Dovete sapere quanto vi verrà addebitato per i vostri prodotti e servizi. Vi viene in mente una promozione precoce che potrebbe aiutare ad attirare le persone verso la vostra azienda? Se è così, vorrete scriverle.

Inoltre, dovrete occuparvi della logistica della gestione di un’azienda. Ad esempio, se si utilizzano le api per l’impollinazione, è necessario sapere come spostare le api in modo efficiente da un luogo all’altro per evitare la duplicazione degli alveari. Tutto questo richiede pianificazione e molto coordinamento.

Infine, dovrete decidere se volete assumere qualcuno che vi aiuti a gestire questo business. Inoltre, dove andrà la gente a parlare con voi dei vostri prodotti o servizi e quali saranno i vostri orari di lavoro? Dovrete elaborare tutti i dettagli prima di entrare con tutti e due i piedi.


6. Il piano organizzativo

Potreste considerare di saltare questa parte se avete intenzione di fare affari per conto vostro.

Tuttavia, se state facendo affari con un amico o un familiare, allora potreste considerare di fornire un breve profilo dei proprietari. Questo dovrebbe includere la quantità di affari che ogni persona possiede, il suo coinvolgimento negli affari quotidiani e un elenco delle sue competenze o conoscenze di base.

Inoltre, se è coinvolta un’altra persona, come ad esempio un commercialista o un avvocato, vorrete indicarlo anche voi in questa sezione. Questo è un ottimo modo per tenere traccia di chi avete contattato all’inizio della vostra attività.


7. Finanza

Infine, veniamo a finanziare. Quando si gestisce un’azienda, il denaro è importante. È la parte del piano in cui si fissano obiettivi finanziari realistici per la propria attività. Dovrete prendere tutte le ricerche che avete fatto nelle sezioni precedenti e calcolare quanti soldi pensate di fare nel primo anno, i primi 5 anni, e dove vedete la vostra azienda finanziariamente in circa 10 anni.

In seguito documenterete i vostri obiettivi, il piano per raggiungerli e il vostro pensiero nel fissare tali obiettivi.

Così ora sapete come creare il vostro business plan aziendale. Sarà diverso per tutti, perché tutti abbiamo obiettivi diversi quando si tratta di trasformare la nostra azienda agricola in un’impresa.

Ma è un ottimo modo di pensare ai nostri progetti.

Allora, dimmi, hai avviato un’attività a domicilio? Se è così, come avete fatto? Avete utilizzato un business plan? È stato utile?

Ci piace sentirvi, quindi sentitevi liberi di condividere i vostri pensieri con noi nella sezione “Commenti” qui sotto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *