Suggerimenti

Pianta della verbena: cura

Le verbena sono in realtà un intero genere di piante rampicanti con circa 250 specie. È una delle piante più apprezzate al mondo, poiché sono molto adattabili e hanno un gran numero di proprietà medicinali, oltre ad essere piante ornamentali di grande pregio. Tuttavia, per averli a casa, è conveniente conoscere, almeno, le loro cure di base.

Se vuoi imparare la cura della pianta di verbena per averla a casa tua, unisciti a noi in questo pratico articolo di EcologíaVerde in cui raccogliamo i dettagli più importanti da tenere in considerazione per prendercene cura.

Pianta della verbena: caratteristiche

Le piante di Verbena appartengono alla famiglia delle Verbenaceae. Si tratta di piante annuali che hanno una durata di vita abbastanza lunga e attualmente sono sparse praticamente su tutto il pianeta. Quando si parla della pianta della verbena, è comune riferirsi alla Verbena officinalis, anche se a volte è una delle sue altre tipologie. Oltre a questo, ecco alcune delle principali caratteristiche della pianta della verbena:

  • Questa grande diversità di specie è dovuta alla sua grande capacità di mutazione, data dalla grande resistenza della pianta a condizioni molto diverse.
  • La maggior parte delle verbene sono piante tappezzanti o striscianti basse che non superano i 25 cm di altezza.
  • Mostrano le foglie una di fronte all’altra e danno fiori belli e suggestivi che di solito sono nei toni del viola o del viola, ma che possono essere di colori molto diversi a seconda della specie specifica e che tendono ad essere uniformi in tutta la piantagione.
  • In un clima temperato, questa pianta può fiorire tutto l’anno.
  • Per queste caratteristiche è molto comune vedere la pianta della verbena decorare sia interni in vaso, giardini e anche grandi prati.
  • Sono apprezzati anche i centrotavola e altri tipi di decorazioni con i loro fiori, per i quali possono essere utilizzati i resti della potatura.

Se ti piacciono queste piante e il fatto che possono avere fiori durante quattro stagioni, ti consigliamo di conoscere più piante di questo tipo in questo altro articolo di EcologíaVerde su 11 piante che fioriscono tutto l’anno.

Pianta della verbena: cure di base

Sebbene la pianta della verbena sia così adattabile e resistente, una che è nelle sue condizioni ottimali avrà sempre un aspetto migliore e crescerà meglio. Segui questi suggerimenti sulla cura di base delle piante di verbena se vuoi che la tua sia il più sana possibile.

  • Clima: temperato o caldo.
  • Luce e posizione: necessita di molta luce solare ma non dell’incidenza diretta del forte sole di mezzogiorno. Mettilo in mezz’ombra se si trova in un clima con temperature molto elevate e al sole se il clima è caldo o un po’ freddo.
  • Substrato: deve essere leggero e con buon drenaggio.
  • Irrigazione: non tollera i ristagni d’acqua, quindi è meglio annaffiare quando si vede la terraferma per due giorni.
  • Potatura: necessita di 2 o 3 potature all’anno.

clima delle piante di verbena

Come abbiamo già detto, la verbena cresce in gran parte del pianeta, quindi sono pochi i climi che non può tollerare. Tuttavia, le sue condizioni ottimali sono quelle di un clima caldo o temperato, che è dove si svilupperà meglio.

Questa pianta infatti fiorisce nei mesi estivi, e lo fa di più e meglio quando si trova in una zona con temperature elevate. Quello che difficilmente tollera, invece, è il clima molto freddo. È molto probabile che il gelo uccida la pianta della verbena e anche le basse temperature con forti venti possono fare un bel po’ di danni.

Luce per la pianta della verbena e la sua collocazione

Tenuto conto di quanto detto nel paragrafo precedente, è conveniente collocare le verbene in un punto in cui siano al riparo dalle basse temperature e dal vento. Per quanto riguarda la luce di cui hanno bisogno, apprezzeranno una buona quantità di luce naturale, ma se il sole in zona è intenso, saranno meglio posizionati in una zona semi-ombreggiata.

All’interno, posizionali in una stanza ben illuminata ma un po’ lontano dalla finestra. All’esterno, cerca un’area in cui ricevano luce ma siano coperti dalle ore di maggiore influenza, ovvero mezzogiorno.

Terra o substrato per la verbena

Come per tante altre piante che non richiedono molta umidità, la cosa principale quando si prepara il terreno o il substrato per la verbena è che offra un buon drenaggio. La verbena non tollera l’umidità in eccesso sulle sue radici, quindi è essenziale un terreno sabbioso che fornisca un drenaggio adeguato. Segui questi suggerimenti sul substrato per la pianta della verbena a seconda che tu la abbia nel terreno all’aperto o in un vaso all’interno:

  • Se pianti all’aperto, assicurati che l’area scelta drena bene l’acqua piovana o l’acqua di irrigazione. Se lo assorbe rapidamente senza inzupparsi d’acqua, il terreno andrà bene. Preparate il terreno allentandolo per aerarlo e renderlo più leggero, e potete arricchirlo con del concime organico. Se non offre un drenaggio sufficiente, puoi migliorarlo aggiungendo sabbia al terreno.
  • Nel caso dei vasi da interno andrà bene praticamente qualsiasi substrato leggero, anche se consigliamo la miscela di fibra di cocco, torba e humus di lombrico, con l’aggiunta di perlite. Questo è un substrato universale molto leggero e ottimale per la maggior parte delle piante.

Innaffiare la pianta della verbena

Poiché non tollera l’eccesso di umidità, non dovresti annaffiare la verbena troppo spesso. Idealmente, dovresti annaffiarlo solo quando il terreno è asciutto da un paio di giorni, condizione che tende a presentarsi all’incirca ogni settimana, anche se dipende dal clima e dal terreno.

Non innaffiare mai le pozzanghere e, se avete la verbena in una pentola, assicuratevi che il contenitore abbia dei fori di drenaggio e che dopo l’irrigazione rimuovete l’acqua in eccesso dal piattino sotto la pentola.

potatura della verbena

La verbena apprezza ricevere una potatura fino a 3 volte l’anno.

  • La prima si fa in primavera, quando compaiono i primi fiori, e bisogna potarli tutti. Fatelo senza paura, poiché viene fatto per stimolare la fioritura della pianta e non ci vorrà molto prima che ne esca ancora.
  • Un’altra potatura deve essere fatta in estate.
  • Avrai anche bisogno della potatura autunnale.

Potete utilizzare i gambi potati come talee, che attecchiranno senza troppi problemi, oppure per centrotavola o decorazioni.

Se desideri leggere altri articoli simili a Pianta della verbena: cura, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.