Suggerimenti

Piantare i narcisi: come e quando farlo

I narcisi, con il nome scientifico Narcissus, sono un intero genere di Amaryllidaceae originario dell’Europa e del bacino del Mediterraneo, anche se alcune varietà sono autoctone dell’Asia. Sono piante che danno fiori bianchi o gialli grandi e molto belli, molto caratteristici e apprezzati per la loro vistosità.

Si tratta di specie perenni, che hanno anche un’elevata resistenza e sono alla portata dei giardinieri principianti per le poche cure di cui hanno bisogno. Se vuoi saperne di più su quando e come piantare i narcisi, continua a leggerci in questo articolo di EcologíaVerde.

Quando piantare i narcisi

Il periodo migliore per piantare i bulbi di narciso è in autunno, soprattutto intorno ad ottobre. In questo modo la pianta fiorirà tra la fine dell’inverno e la primavera. In ogni caso, i tempi di semina possono essere posticipati o anticipati fino a un mese intero, a seconda delle esigenze e delle condizioni atmosferiche.

In ogni caso, se il clima è freddo e ci sono gelate, è necessario che i bulbi siano stati piantati per almeno due settimane prima del loro arrivo, preferibilmente quattro.

Se ti piacciono le bulbose, ti consigliamo di scoprire più specie che potresti avere a casa in questo altro articolo su 15 bulbose.

Come piantare i narcisi in una pentola – passo dopo passo

Se vuoi piantare i narcisi in un vaso, segui questo semplice passo passo con i suggerimenti:

  1. Procurati una o più lampadine di narciso. Quando scegli la lampadina, opta per quelle più grandi che trovi disponibili, ed è particolarmente importante che queste non siano morbide al tatto. Un bulbo molle molto probabilmente sarà malato o marcio. Inoltre, è anche importante non acquistare i bulbi finché non si va a piantarli.
  2. Preparare un substrato leggero che fornisca un buon drenaggio. Una miscela di fibra di cocco, humus di lombrico e torba in parti uguali, con un’aggiunta di perlite, sarà un’ottima opzione.
  3. Preparare il contenitore disinfettandolo, soprattutto se non è nuovo, e riempiendolo di substrato. Il vaso dovrebbe essere profondo circa 30 cm o più, poiché le radici di queste piante possono svilupparsi verticalmente. Assicurati che la pentola abbia dei fori di drenaggio.
  4. Riempi il contenitore a metà della sua profondità con il composto e pianta i bulbi.
  5. Puoi piantarli separatamente in vasi diversi, ma è comune posizionare più bulbi in ciascuno. Sistemateli lungo il perimetro del contenitore, vicini ma senza toccarli, assicurandovi che i punti siano rivolti verso l’alto. Seppellisci i bulbi più grandi più in profondità e quelli più piccoli meno profondi ma rispettando la posizione degli altri.
  6. Coprire completamente i bulbi con terra, lasciando diversi centimetri sopra, e acqua.
  7. Sposta il vaso in un luogo illuminato dove non riceverà il sole diretto una volta che le foglie appariranno sopra il substrato.
  8. Annaffia di nuovo ogni volta che il terreno si asciuga.

Come piantare i narcisi nel terreno – passo dopo passo

Piantare i bulbi all’aperto non è molto diverso dal piantarli in un vaso, anche se, per ovvi motivi, la scelta del luogo è molto più importante. Segui questi passaggi per piantare i narcisi nel terreno o all’aperto:

  1. Scegli un punto illuminato dove posizionare i narcisi, che riceve molte ore di luce solare al giorno ma è protetto dalle ore di maggiore incidenza, se vivi in ​​una zona con sole molto forte. Inoltre, guarda il drenaggio che offre il terreno. Se durante l’irrigazione o la pioggia l’acqua filtra rapidamente, è una buona posizione. Se, invece, si impregna d’acqua, non dovresti piantare lì i tuoi bulbi perché marciranno.
  2. Come nel vaso, piantate i bulbi di narciso preferibilmente a gruppi, con quelli più grandi più profondi di quelli più piccoli, e facendo attenzione che le punte di tutti loro siano almeno qualche centimetro sotto la superficie.
  3. Dopo la semina, annaffiate abbondantemente e ripetete ogni volta che il terreno è asciutto. Vedrai che i bulbi stanno germogliando e i narcisi crescono con il passare dei giorni.

Cura di base dei narcisi

Ecco le linee guida di base da seguire per la cura dei narcisi:

  • Luce: il narciso apprezzerà sempre trovarsi in un luogo il più illuminato possibile, anche se lontano dal sole diretto e ad alta intensità. Nonostante ciò, ha anche la capacità di prosperare in condizioni di mezz’ombra.
  • Clima: la temperatura ideale per la fioritura dei narcisi è compresa tra 16ºC e 20ºC durante il giorno. Quando pianti i bulbi, fallo almeno due settimane prima delle prime gelate.
  • Irrigazione: nei mesi caldi è importante mantenere sempre il terreno con un certo grado di umidità, anche se non bisogna mai allagarlo.
  • Terreno: proprio perché il narciso ha bisogno che il terreno sia solitamente umido, richiede che il terreno o il substrato in cui è piantato debba offrire un ottimo drenaggio. I bulbi non tollerano il ristagno e l’umidità in eccesso potrebbe causare marciume.
  • Fertilizzante: affinché i fiori si sviluppino al meglio, si consiglia di applicare fertilizzante ad alto contenuto di potassio durante i mesi caldi.
  • Potatura: tieni presente che puoi tagliare il fiore dalla pianta, ma questo indebolirà notevolmente il bulbo, quindi fai attenzione a non esagerare. Quando andate a praticare la potatura dopo la fioritura, aspettate che la parte aerea della pianta si asciughi completamente. È meglio aspettare fino a maggio o giugno.

Se desideri leggere altri articoli simili a Piantare i narcisi: come e quando farlo, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.