Suggerimenti

Piantare piante: come coltivare e coltivare qualsiasi pianta in [13 passaggi]

È un errore molto comune pensare che piantare piante  consiste solo nello scavare una buca  nella terra e introdurli in essa. Ma niente di più lontano dalla realtà.

Infatti per piantare le piante in modo corretto bisogna tenere conto di una varietà di fattori come la qualità del terreno , del clima e anche necessario considerare quali piante sono più adatte ad ogni condizione .

Se lo facciamo bene, questo ci porterà grandi benefici , dal momento che non sarà solo risparmio di risorse , ma in alcuni casi ci si beneficiare dei frutti di alcuni tipi di piante , o semplicemente dalla fantastica modo in cui la nostra casa sarà .

In questo articolo ti mostriamo show  il modo giusto per piantare le piante e così potrai rinnovare il tuo giardino o frutteto il prima possibile.

Facciamolo!

Prima di iniziare: questi articoli potrebbero interessarti

  • Piante antizanzare: tipi e come seminarle.
  • Piante in Spagna a rischio di estinzione.
  • Piante carnivore: come seminarle.
  • Piante pendenti: guida completa.
  • Piante invasive: cosa sono e come combatterle?
  • Piante ornamentali: tipi e cure.
  • Piante da interno: guida completa.
  • Piante da interno sospese: 15 esempi e cure.
  • Piante da appartamento senza fiori.
  • Piante da appartamento durevoli e resistenti.
  • Piante da appartamento che fioriscono tutto l’anno.
  • Piante Feng Shui: come prendersene cura e dove posizionarle.
  • Piante velenose: caratteristiche, tipi ed esempi.
  • Come prendersi cura delle piante acquatiche .
  • Piante tropicali: 21 esempi e immagini.
  • Come seminare l’incenso.

Piantare una pianta: considerazioni di base 

Alcune delle condizioni che dobbiamo tenere in considerazione prima di iniziare a seminare le piante sono :

La stagione: quando coltivare una pianta?

  • Prima della semina , dobbiamo scegliere la stagione giusta per piantare le nostre piante .
  • Date di impianto zione variano a seconda delle specie vegetali che abbiamo Plant.
  • Scopri quali sono i periodi migliori, considerando la regione in cui vivi e il tipo di piante che vuoi coltivare.

Clima e luminosità Di cosa hanno bisogno le piante?

  • Come nella stagione , dovresti considerare le condizioni meteorologiche che prevalgono nella tua regione .
  • A seconda del clima e della temperatura in cui vivi , alcune piante possono crescere più facilmente di altre.
  • Allo stesso modo, a seconda del tipo di pianta che si desidera piantare, le esigenze di esposizione al sole possono essere diverse.
  • Alcune piante come pomodori , zucche o cetrioli richiedono una maggiore esposizione al sole di altre , mentre molte crescono molto bene all’ombra.

Tipo di terreno per le diverse piante

Può essere che il tuo terreno manchi di sostanze nutritive o che non sia nelle migliori condizioni per piantare il tipo di pianta che desideri .

Scopri le condizioni ideali per ottenere il miglior sviluppo della tua coltura . Regola la temperatura, l’acidità del suolo, il drenaggio e la densità del terreno.

Allo stesso modo, dovrai fare le comode concimazioni per nutrire il terreno e far nutrire più facilmente la pianta.

Considera il tipo di terreno di cui hai bisogno in base alla specie di pianta che vuoi piantare.

Terreni argillosi

Sono sciolti, fertili e trattengono bene l’umidità per la quantità proporzionata di argilla che hanno.

Maggiori informazioni qui.

Terreni argillosi

Sono difficili da lavorare perché sono composti da particelle molto fini e hanno un drenaggio piuttosto scarso , per lo stesso motivo impiegano tempo per asciugarsi e si inzuppano facilmente.

Maggiori informazioni qui.

Suoli sabbiosi

Sono sciolti e si asciugano rapidamente , ma trattengono male l’umidità e le sostanze nutritive . Tuttavia, questo è facilmente risolvibile con pacciame o humus .

Maggiori informazioni qui.

Trucco:
I legumi , soprattutto piselli e fagioli , cedono azoto , quindi la loro coltivazione è un ottimo fertilizzante naturale per il terreno e molto conveniente per le future piantagioni.

Imbottitura

Se vuoi prenderti cura del tuo terreno per le future piantagioni devi realizzare un pacciame , che tra l’altro regola la temperatura , protegge le radici dal freddo, trattiene l’umidità , nutre il substrato e impedisce la crescita di piante indesiderate.

 L’imbottitura non è altro che uno strato protettivo tra 5 e 15 cm . Realizzato con materiali organici , come corteccia, paglia , legno , terra vulcanica , sabbia , ecc.

Inoltre, è necessario fino al suolo in modo che sia sciolto, morbido e frantumato .

La rimozione del terreno allenta gli strati superficiali che trattengono meglio l’umidità e facilitano la circolazione dell’ossigeno in modo più fluido.

Infine, calcola il pH . Il PH determina l’acidità o l’alcalinità del terreno .

Questo è importante a seconda della varietà che si intende coltivare . Ci sono specie che richiedono suoli più acidi, mentre altre richiedono un livello di acidità inferiore per svilupparsi correttamente.

Associazioni favorevoli in diverse piante

È molto importante considerare quali specie metti insieme , a seconda dei benefici che possono essere dati l’un l’altro.

Allo stesso modo, è essenziale che tu sia a conoscenza di quelle specie di piante che non dovrebbero essere piantate insieme per nessun motivo, o perché competono per i nutrienti o perché attirano alcuni parassiti dannosi per il resto del raccolto.

Seminare una pianta in vaso o in giardino: cosa è meglio?

La risposta a questa domanda determinerà il processo di impianto di una pianta .

Ovviamente non è lo stesso piantare una pianta in vaso che farlo direttamente nel frutteto o in giardino , all’aperto e in balia delle intemperie.

Vantaggio Svantaggi
Semina direttamente le piante Sviluppo libero della pianta.

Non è necessario alcun trapianto.

Durante i suoi primi giorni di vita, la pianta è esposta alle intemperie , che si tratti di gelo, luce eccessiva, pioggia, ecc.
Pianta piante in vaso Controllo su luce, temperatura, substrato e condizioni dell’aria.

Selezione delle piante più forti prima del trapianto .

Il rischio di fallimento è maggiore quando si trapiantano le piante , perché ogni volta che si esegue il trapianto, si perde inevitabilmente parte dell’apparato radicale e, di conseguenza, le foglie in via di sviluppo soffrono di mancanza d’acqua .

I nutrienti necessari

Il substrato deve essere lasciato nelle condizioni necessarie per la semina. Distribuisci del compost come pacciame , letame , humus, ecc.

Nel giardinaggio ci sono tre nutrienti essenziali:

  •  Azoto : necessario per la crescita di foglie e fusti.
  •  Incontro : necessaria per la formazione di radici, frutti e semi.
  •  Potassio : per la resistenza alle malattie e la salute generale delle piante.

Scopri le esigenze nutrizionali della varietà che stai per piantare .

Questi sono normalmente presentati come valori NPK , che indicano rispettivamente la proporzione ideale di ciascuno di questi nutrienti.

A volte alcune colture lasciano il substrato con nutrienti essenziali per altre piante .

A tal proposito, la rotazione delle colture è essenziale. Altre volte, l’ aggiunta di compost o di vermi è sufficiente per nutrire il terreno.

Irrigazione, umidità e rischi

In alcune specie, l’umidità atmosferica influenza durante lo sviluppo , in particolare durante la fase di fioritura o maturazione dei frutti.

Allo stesso modo, ci sono specie che sono più tolleranti alla siccità di altre.

 L’umidità è un fattore molto importante da considerare. 

Assicurati dei livelli di umidità ottimali richiesti durante ciascuna delle fasi di sviluppo del tipo di pianta che vuoi piantare.

È molto importante chiarire che un eccesso di umidità può portare a malattie, parassiti e morte delle radici , nonché perdita di nutrienti nel substrato e marciume.

La cosa più consigliabile è assicurarsi di avere un terreno ben drenato per evitare pozzanghere.

Come seminare piante da seme [15 Passaggi]

  1. Assicurati delle condizioni che il tuo seme richiede per crescere: clima, datteri, temperatura, umidità, luminosità , ecc.
  2. Pulisci il terreno. Rimuove erbacce e ogni tipo di residuo. Tutte le piante devono essere estirpate dalle radici per impedire loro di ricrescere e di competere per i nutrienti con i fiori .
  3. Inumidisci il terreno prima di piantare le piante. In questo modo riduci il rischio di espellere i semi dalla forza dell’acqua.
  4. Fertilizzare il terreno. Se usi fertilizzanti naturali, mescolali nel terreno a una profondità di 2 pollici.
  5. Segna con segni o qualsiasi tipo di indicatore il luogo specifico in cui pianterai ogni varietà di pianta, nel caso in cui coltiverai un raccolto vario. Ricorda di ricercare le associazioni favorevoli di ciascuna coltura.
  6. Preparare il terreno , secondo una delle tre tecniche più utilizzate:  Semina sparsa o a spaglio: i semi vengono sparsi regolarmente sul terreno. Semina a file : I solchi si formano in linea retta ad una distanza equidistante tra ciascuno di essi. I semi si depositano in ogni solco. Semina : I buchi vengono scavati in linea retta, equidistanti l’uno dall’altro (oa zigzag) e i semi vengono depositati in ciascuno.
  7. Collocare i semi nel terreno secondo le specifiche per la profondità e la distanza consigliateCopriteli leggermente. Se i semi sono molto piccoli, puoi mescolarli con la sabbia per facilitarne la diffusione sul terreno.
  8. Una volta depositati nel terreno , copriteli con un po’ di pacciame.
  9. Innaffia il terreno o fertilizza il terreno , a seconda della varietà che hai piantato. Innaffia con molta attenzione , spruzzando, in modo da non trascinare semi o pozzanghere. In alcuni casi si consiglia di adottare un impianto di irrigazione a goccia
  10. Aspetta che i semi germoglinoQuindi trapianta i tuoi germogli se li hai piantati in semenzai . Una volta che sono nati, è necessario chiarirli , cioè rimuovere le piante in eccesso in modo che ci sia uno spazio ragionevole tra di loro. La distanza media varia a seconda della specie.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *