Suggerimenti

Piante grasse che in genere non presentano grandi complicazioni

Le piante grossolane come il cactus hanno un potere di attrazione, ma non solo perché sono esotiche, ma perché molte di esse portano una sottile colorazione che le rende uniche. Alcuni di loro potrebbero anche dare questo tocco di armonia senza la necessità di aggiungere altre specie all’ambiente. Quindi menziono qui quelle piante grossolane che in genere non hanno grandi complicazioni.

Piante erbacee a foglie rigide

Forse una delle piante più conosciute è forse la Sansevieria che cresce in abbondanza ed è una delle specie da interno più resistenti. Ha bisogno di luce, di una temperatura ragionevole e di radici che rimangano asciutte.

Un’altra pianta grossolana, ma meno conosciuta è S. hahnii , che ha la forma di rosette basse, come Aloe . Inoltre, sono già menzionate altre aloe molto resistenti . Le Aloe hanno aculei feroci e punte appuntite nelle foglie. L’Aloe variegata è probabilmente la più comune, ma ce ne sono molte tra cui scegliere, essendo ideale per le terrazze dove possono essere collocate lontano dalla solita passeggiata, ma le loro punte floreali saranno senza dubbio spettacolari.

Impianti per la formazione di rosette

Le piccole foglie spatolate di Aeonium tabulaeforme è una specie interessante per il suo colore verde chiaro e i fiori gialli. D’altra parte, Aeonium tabulaeforme A. Arboreum cresce più dritto e produce rosette nella parte superiore dei suoi steli sottili.

Con il loro aspetto sottile e i fiori attraenti, le Echeverias nelle loro varie forme sono generalmente le più popolari. Sono facili da curare e la maggior parte di essi formano piccole rosette. Da notare che Echeveria harmsii ha rosette colorate e aperte con fiori a forma di lanterna. Mentre E. setosa ha rosette senza stelo con foglie verdi e una sfumatura rossastra sulle punte.

Le Hawarthias hanno bisogno di meno spazio rispetto alle precedenti, quindi le loro foglie formano delle rosette con forme e colori spettacolari.

Altri impianti grezzi

Le Crassulas nelle loro varietà e colori potrebbero costituire la base di una collezione più specializzata. Il C. argentea forma un albero compatto con foglie verdi dure. La Faucaria tigrina , invece, è una pianta larga con foglie spesse e carnose che assomigliano alla mascella di una tigre.

I kalanchoes sono coltivati in grandi quantità e crescono meglio alla loro luce. Anche se sarebbe utile citare K. Beharensis che cresce molto lentamente.

Tutti i piccoli grassi sono ottimi da mettere in vasi, come Sedum che sono perfetti per questo scopo. Il S. Stahii ha fiori gialli ed è facile da curare. Mentre il S. Il Sieboldii medio-variegatum ha foglie verdi e un centro cremoso. I fiori sono rosa ma niente di straordinario, anche se il suo fogliame colorato compensa il suo fascino.

In generale, le piante grasse sono trattate al meglio come piante d’appartamento temporanee che dovrebbero essere mantenute in condizioni di luce, sia in una serra che in una stanza, in modo che sembrino luminose e piene di vita. Anche se va detto che ci sono delle eccezioni. È anche importante assicurarsi che il substrato, l’irrigazione e il drenaggio siano ottimali, altrimenti potrebbe essere dannoso per l’apparato radicale della pianta.

Quindi, se avete già deciso che il vostro prossimo acquisto sarà una pianta selvatica , non esitate a cercare quelle già menzionate per rendervi conto della sua ineguagliabile bellezza e scegliere quella più adatta alla vostra casa, che ne dite? Ora, se volete ampliare la vostra collezione, non esitate a dirci come ve la state cavando con i vostri esemplari.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *