Suggerimenti

Prendersi cura di un cactus

I cactus (Cactaceae) sono una delle piante più apprezzate per decorare sia giardini che interni, ed è un’intera famiglia di piante grasse che colpisce per le sue forme particolari. I cactus hanno la loro origine in America e in Africa e le loro dimensioni sono diverse quanto le loro forme, dagli enormi sahuaros alla minuscola Blossfeldia liliputana. Tuttavia, quasi tutti i cactus concordano su una cosa: quanto sono resistenti e quanto poco impegnativi siano con le loro cure. Grazie a queste caratteristiche, praticamente chiunque può avere un cactus in casa o in giardino: devi solo trovare il posto giusto e la specie giusta.

Se vuoi saperne di più su come prenderti cura di un cactus o se ti stai chiedendo come far crescere un cactus, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde dove vedrai la nostra guida alla cura dei cactus.

Caratteristiche dei cactus

I cactus o piante di cactus hanno tra le loro caratteristiche principali le radici e gli steli spinosi e le foglie che o non esistono, o sono molto piccole oa forma di spina. Sono piante con radici che ricoprono vaste aree, solitamente a bassa profondità, in modo da assorbire quanta più umidità possibile a causa delle scarse precipitazioni nei loro ambienti più comuni.

Alcuni cactus non hanno spine in quanto tali, ma sviluppano invece barbe o peli spinosi che fanno la stessa cosa. Inoltre, i fiori dei cactus tendono ad essere molto vistosi e grandi rispetto alla pianta, essendo solitamente fiori singoli e isolati.

Non sono piante molto esigenti nella loro cura, ma anche così è meglio conoscerle bene poiché differiscono parecchio dalle piante più comuni per alcune loro esigenze. In questo altro articolo parliamo di diversi tipi di cactus.

Clima e posizione per i cactus

Se ti chiedi come prenderti cura dei cactus al chiuso, tieni presente che non sono molto diversi dal prendersi cura dei cactus all’aperto: hanno bisogno di climi asciutti nella stragrande maggioranza dei casi, con più sole possibile e con terreni molto ben drenati e substrati.. Quindi, quando si tratta di sapere dove mettere i cactus, la cosa più importante è che si trovino in ambienti ben illuminati, con poca umidità e al riparo dal freddo, poiché queste piante generalmente non tollerano a lungo le basse temperature.

Per quanto riguarda la luce, alcune specie hanno bisogno della luce solare diretta ogni ora possibile, mentre altre possono preferire la luce indiretta, soprattutto nei climi con un’intensità solare elevata. Dovrai informarti sulle esigenze specifiche delle specie del tuo particolare cactus.

Inoltre, se ti piace lo stile di vita del Feng Shui, qui parliamo di Dove posizionare i cactus secondo il Feng Shui.

Come innaffiare i cactus

Sapere quando innaffiare un cactus è un altro dei problemi più importanti nella cura dei cactus in vaso o in giardino. Le radici di queste piante si estendono molto, ma allo stesso tempo sono sottili e molto sensibili al marciume: è molto probabile che un eccesso di umidità faccia ammalare il vostro cactus, e in alcuni casi è necessario potare le zone colpite per salvarlo. Se mai lo vedi malato, qui puoi consultare suggerimenti su Come far rivivere un cactus.

Il fabbisogno idrico di queste piante è molto basso, quindi annaffiare solo quando il substrato si è completamente asciugato anche sotto la superficie. Di solito questo accade 1-2 volte a settimana nei mesi caldi e fino a ogni 15 giorni nei mesi freddi. Alcuni cactus possono smettere di annaffiare anche completamente durante l’inverno.

Se ti chiedi » come faccio a sapere se il mio cactus ha bisogno di acqua?», la risposta è facile da vedere guardando il suo stelo o la sua base. Se è rugosa o sgonfia invece che liscia, la pianta sta consumando le sue riserve d’acqua e ha bisogno di più annaffiature.

In quest’altra guida puoi consultare maggiori dettagli su quanto spesso e come innaffiare i cactus.

Quale substrato usare per i cactus

Questo è, insieme all’irrigazione, un altro dei punti vitali nella cura di un cactus. I cactus non hanno bisogno di un terreno ricco di materia organica, ma hanno bisogno che il loro terreno abbia un drenaggio particolarmente buono in modo che non accumuli umidità, che può marcire la pianta.

Esistono substrati specifici per i cactus, ma potete preparare il vostro con una base sabbiosa, aggiungendo un letto di ghiaia sul fondo del vaso e arricchendolo con perlite. Se vuoi mantenere l’umidità lontana dalla parte aerea della pianta, puoi aggiungere un altro sottile strato di ghiaia sulla superficie, attorno allo stelo.

Ti consigliamo di leggere questi altri post su Come realizzare un substrato di cactus e Come piantare un cactus.

Come trapiantare un cactus

A volte queste piante, come tutte le piante, richiedono un trapianto, soprattutto se le coltiviamo in vaso. La maggior parte dei cactus sono a crescita lenta e non avranno bisogno di un trapianto annuale, ma in due o tre anni potremmo vedere le sue radici spuntare dai fori di drenaggio del vaso, oppure potremmo volerlo rinvasare perché si trova in una posizione non consigliata.

In ognuno di questi casi bisogna tener conto di quando si può trapiantare un cactus, cosa che va fatta durante l’estate o una stagione particolarmente secca, poiché in questo modo la pianta rischia meno di essere attaccata da funghi o di soffrire più stress secondo necessità durante il processo.

È anche importante utilizzare guanti da giardinaggio, o guanti abbastanza spessi da non ferirci con le spine, e rimuovere il terreno dalle radici del cactus, facendo molta attenzione a non danneggiarle. Puoi aiutarti con acqua a bassa pressione per questo. Questo metodo è molto valido anche per trapiantare quei polloni che producono molti cactus e che sono un ottimo modo per riprodurli facilmente e velocemente.

Qui puoi scoprire di più su quando e come trapiantare un cactus. Inoltre, qui sotto vi lasciamo una guida su come prendersi cura dei cactus in video. Per finire, ora che sai come mantenere sani i cactus in modo che crescano, potresti anche essere interessato a imparare come fare un innesto di cactus e la sua cura.

Se desideri leggere altri articoli simili a Cura dei cactus, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.