Suggerimenti

Prune Monsteras: [Importanza, tempo, strumenti, considerazioni e passaggi]

Il genere Monstera ha circa 45 specie di piante, che si trovano comunemente nelle foreste tropicali dell’America e dell’India.

Queste piante sono diventate famose per la decorazione d’interni negli anni ’60, mantenendo la loro popolarità fino ad oggi.

Tra le sue caratteristiche più sorprendenti c’è che le sue foglie sono di un verde scuro, mantenendo alcune perforazioni durante la sua giovinezza.

In età adulta, queste perforazioni diventano tagli profondi, con fusti che possono crescere tra 30 e 50 cm . Questa dimensione solitamente rende necessario che, in alcune occasioni, si debbano effettuare potature di mantenimento, proprio come quando si vuole riprodurre la pianta .

Per questo oggi vi parleremo di tutto quello che vi occorre per farvi potare i monstera nel miglior modo possibile e senza problemi.

Perché potare i monstera?

Poiché la sua crescita può essere un po’ esagerata nelle migliori condizioni, si consiglia la potatura per ridurre lo spazio che utilizza . Inoltre la potatura viene utilizzata come metodo per riprodurre la pianta , dando origine ad esemplari dello stesso tipo, utili per la decorazione di interni ed esterni .

Tuttavia, la potatura dei monstera non è un’attività da prendere alla leggera e deve essere eseguita per le giuste ragioni. In questo caso possiamo dirvi che non è conveniente potarlo se non lo notate molto vigoroso, poiché impiegherà troppo tempo a ricrescere.

Quando è meglio eseguire la potatura dei mostri?

Il momento migliore per potare un monstera è durante la primavera , quando il clima è fresco, ma non ancora caldo.

In questa stagione la pianta può essere potata per riprodurla in modo positivo, poiché le talee possono svilupparsi molto bene.

Tuttavia, è importante specificare che è meglio farlo durante la metà della primavera, per evitare il freddo o il caldo eccessivi durante il processo .

Quali strumenti dovremmo usare quando potiamo i mostri?

Per cominciare è fondamentale utilizzare guanti da giardinaggio o comunque guanti che siano spessi e che proteggano bene la pelle. Questo perché quando viene tagliato, il mostro secerne una linfa, che può essere piuttosto tossica , specialmente nelle persone con elevata sensibilità.

Una volta che hai i guanti, è essenziale procurarti una lama affilata o delle cesoie da giardino . Questi utensili sono ideali per ottenere un taglio netto e diretto, evitando di dover effettuare più di un taglio e danneggiando il provino.

Tieni presente che questi attrezzi devono essere adeguatamente puliti, essendo necessario lavarli con alcool prima della potatura . In questo modo, puoi evitare problemi con batteri o malattie che possono devastare la tua pianta .

Quali considerazioni dovremmo tenere in considerazione quando potiamo i mostri?

Quando si potano i monstera, è necessario seguire alcune considerazioni iniziali, che favoriranno il risultato finale. A questo punto, dobbiamo dirti che una delle cose principali che dovresti fare è pianificare i tagli che andrai a fare alla pianta .

Per questo, è importante analizzare la pianta in questione. Determina quali foglie vuoi rimuovere, così come le radici del problema. In questo modo puoi assicurarti di svolgere correttamente il lavoro e promuovere la salute dei tuoi mostri.

D’altra parte, assicurati di usare gli strumenti giusti durante la potatura, ti farà risparmiare problemi in futuro. Considera anche che non è consigliabile trapiantare subito dopo la potatura . Questo perché la pianta sarà debole e potrebbe non far fronte bene al cambiamento dell’ambiente.

Attendi qualche giorno prima di eseguire la procedura. Infine, tieni presente che alcune delle talee che elimini con la potatura possono aiutarti a riprodurre la tua pianta e ad avere molti più esemplari. Fate attenzione durante il taglio e soprattutto trattatela con gentilezza, visto che può essere molto sensibile in quel momento .

Come potare i mostri senza danneggiare la pianta?

Durante la potatura è fondamentale fare attenzione a non danneggiare i tuoi monstera, quindi ti consigliamo di non tirare o fare troppi tagli.

È meglio concentrarsi prima sulla rimozione delle foglie secche o indebolite , poiché possono dare loro un aspetto negativo.

Questo può essere fatto con le forbici con un unico taglio diagonale, senza esercitare troppa forza ed evitando di segare il gambo. Successivamente, puoi fare dei tagli nei gambi che vuoi rimuovere, avendo cura di tagliare appena sotto i nodi .

In questo modo la pianta potrà riprendersi più velocemente e lasciare il posto a un nuovo fusto, molto più forte e sano.

  • Monstera Care: [terreno, umidità, potatura e problemi]

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *