Suggerimenti

Quali certificazioni ci sono nella cosmesi biologica?

CERTIFICAZIONE DEI COSMETICI ECONATURALI

Sul mercato possiamo trovare numerosi cosmetici e prodotti per l’igiene personale che utilizzano i termini “naturale” o “ecologico” come slogan pubblicitario. Gli unici cosmetici che garantiscono di contenere ingredienti naturali o ecologici, privi di sostanze pericolose per la nostra salute e per l’ambiente, sono quelli che sono stati certificati secondo una qualsiasi delle normative vigenti nel mondo. I francobolli possono oggettivamente aiutarci a scegliere un autentico cosmetico economico.

Attualmente i termini “naturale” ed “ecologico” nei cosmetici non sono protetti come nel caso del termine “ecologico” negli alimenti. Ciò implica che chiunque può utilizzare questi termini in un cosmetico. Non ci sono leggi ma ci sono regolamenti privati ​​che regolano questo tipo di prodotti e che sono stati sviluppati da certificatori, associazioni, produttori o qualche altro tipo di agente del settore. Il rispetto di questi requisiti richiede un controllo esterno indipendente per convalidarlo, compito svolto da diverse società di certificazione attraverso ispezioni periodiche. I timbri esistenti sul mercato possono essere di specifiche normative cosmetiche o generiche applicabili a diversi prodotti. Ad esempio, i cosmetici con il sigillo USDA sono trattati come se fossero un prodotto alimentare e certificati secondo le normative NOP per gli alimenti. Ogni volta che troviamo un timbro su un prodotto, dobbiamo chiederci cosa significa e cosa c’è dietro. È molto importante conoscere la differenza tra il sigillo dello standard a cui il prodotto è conforme e il sigillo del certificatore che lo garantisce. Per esempio:

.
Consigliato Asociación Vida Sana : Sigillo dello standard creato da As. Vida Sana

IMO Control: Sigillo del certificatore internazionale con sede in Svizzera, Institute for Marketecology, incaricato di controllare che i produttori rispettino gli standard per i cosmetici econaturali di As. Vida Sana

La maggior parte degli standard della cosmesi econaturale tende ad avere basi comuni che contraddistinguono: ✔ % minima di ingredienti biologici. Quanta% di ingredienti non naturali è consentita in un prodotto. Normalmente attraverso un elenco di ingredienti consentiti e/o vietati. ✔ Quali processi di trasformazione possono o non possono essere effettuati per realizzare il cosmetico o la materia prima. ✔ La trasformazione deve seguire una “chimica verde”; evitare la contaminazione, utilizzare materie prime facilmente rinnovabili, ridurre il consumo di energia (es. migliorare le reazioni a temperatura ambiente) e garantire che le sostanze chimiche utilizzate nella reazione possano essere degradate dopo l’uso. ✔ Se l’acqua viene conteggiata o meno nel calcolo della % parziale di ingredienti biologici nel prodotto. ✔ Non essere testato sugli animali. ✔ Non è consentito l’uso di organismi geneticamente modificati o nanoparticelle. ✔ Sono vietati alcuni processi aggressivi come l’irradiazione del prodotto in conservazione.

I principali timbri che si possono trovare nei cosmetici commercializzati in Europa sono:

Sigillo creato dall’Asociación Vida Sana. Con tre categorie: 1. “NATURALE”: almeno il 95% degli ingredienti deve essere naturale. È consentito il 5% di prodotti non naturali simili a quelli naturali o sintetici purché essenziali per la formulazione. 2. “NATURALE CON % INGREDIENTI ECOLOGICI”: uguale al naturale ma con qualche ingrediente ecologico. 3. “ECOLOGICO”: almeno il 95% degli ingredienti certificabili è biologico. Il logo appare in tutte le categorie

Sigillo della British Soil Association. Si tratta di un regolamento generale non specifico per i cosmetici. Ha due categorie: 1. “FATTO CON X% INGREDIENTI BIOLOGICI”: almeno il 70% degli ingredienti certificabili sono biologici. 2. “ECOLOGICO”: almeno il 95% degli ingredienti certificabili sono biologici Il logo compare in tutte le categorie

Sigillo NATRUE creato da un’associazione di produttori di marchi di cosmetici eco-naturali. Ha tre categorie: 3. “NATURALE”: almeno il 95% degli ingredienti deve essere naturale. 4. “NATURALE CON % DI INGREDIENTI BIOLOGICI”: almeno il 70% degli ingredienti deve essere biologico. Almeno il 15% deve essere vegetale o animale e un massimo 15% può essere sostanze provenienti dalla trasformazione di materie prime naturali. 5. “ECOLOGICO”: almeno il 95% degli ingredienti certificabili deve essere biologico. Almeno il 20% deve essere ingredienti di origine vegetale e un massimo 15% può essere sostanze provenienti dalla trasformazione di materie prime naturali. Il logo appare in tutte le categorie

Sigillo COSMOS creato per unificare i criteri due certificatori e tre associazioni. Ha due categorie: 1. NATURALE: almeno il 95% degli ingredienti deve essere naturale. Appare il logo dell’ente di certificazione e sotto c’è scritto COSMOS NATURAL. 2. ECOLOGICO: il 95% degli ingredienti certificabili deve essere biologico. Almeno il 20% del prodotto totale deve essere biologico. Appare il logo del certificatore e sotto c’è scritto COSMOS ORGANIC.

Sigillo COSMEBIO creato da un’associazione francese di produttori. 1. BLU/ECO: almeno il 95% degli ingredienti è naturale, il 50% di origine vegetale è biologico e almeno il 5% del prodotto finale è biologico. Appare il logo BLU / ECO. 2. GREEN/BIO: almeno il 95% degli ingredienti certificabili è biologico e il 10% del prodotto finale è biologico. Appare il logo VERDE / BIO

Sigillo BDIH creato dall’associazione delle industrie tedesche e aziende commerciali di prodotti farmaceutici, prodotti sanitari, integratori alimentari e prodotti per l’igiene personale. Ha una sola categoria. 1. NATURALI: almeno il 50% di oli vegetali e un massimo del 50% di oli esterificati. Non richiede un minimo di ingredienti biologici ma se ne consiglia il maggior numero possibile.

Sigillo ECOCERT creato dal certificatore francese.

1. NATURALE: almeno il 95% degli ingredienti è naturale.
Almeno il 5% degli ingredienti vegetali totali è biologico. È stampato con le parole “cosmetico naturale”. 2. ECOLOGICO: almeno il 95% degli ingredienti è naturale. Almeno il 10% degli ingredienti vegetali totali sono biologici. Viene apposto il sigillo con la dicitura “cosmetico ecologico”

Marchio USDA per la certificazione degli alimenti biologici Creato dal governo degli Stati Uniti 1. “INGREDIENTI VERDI” – Meno del 70% degli ingredienti certificabili sono biologici. È consentito marchiare la propria qualità nell’INCI ma non è possibile apporre il logo 2. “FATTO CON INGREDIENTI ECOLOGICI”: almeno il 70% degli ingredienti certificabili sono biologici. Quelli ecologici possono essere contrassegnati nell’elenco ma il logo non può essere utilizzato. 3. “ECOLOGICO”: almeno il 95% degli ingredienti certificabili è biologico. Il resto deve essere quello consentito nell’elenco. Porta il logo 4. “100% ECOLOGICO”: Il 100% degli ingredienti certificabili sono biologici. Porta il logo

Nel mercato odierno esiste una vasta gamma di standard, ognuno con le proprie particolarità. Decidere quali prodotti scegliere non dovrebbe dipendere dalle normative in base alle quali il prodotto è certificato ma piuttosto dagli ingredienti che lo compongono, dalla percentuale totale di ingredienti biologici, dalla filosofia e dai principi del produttore, dalla vicinanza delle materie prime … tutto quei requisiti che vogliamo nella cosmesi econaturale. La certificazione ci dà una garanzia di qualità e può aiutarci a prendere decisioni di acquisto del prodotto, ma sarà necessario essere molto chiari su cosa c’è dietro ogni sigillo.

.

L’ecologa, Marga Roldán,
area di allenamento dell’As. Vida Sana

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *