Suggerimenti

Ricette e usi di prodotti fatti in casa ed ecologici per pulire la cucina

La cucina è un luogo della nostra casa che deve essere sempre pulito. È dove trattiamo il cibo e dobbiamo prestare particolare attenzione alla pulizia di questa zona della casa .

Per tenerlo pulito (senza costarci intossicarci con sostanze chimiche dannose) vi mostro questi semplici detergenti fatti in casa che faccio e che sono molto efficaci.

Terreno : per il terreno non c’è niente di meglio dell’acqua e dell’aceto bianco, oltre a lasciarlo molto lucido, lo pulisce a fondo, anche unto. Usa un rapporto di 3 parti di acqua per 1 aceto. Nelle macchie conflittuali puoi aggiungere direttamente l’aceto, lasciarlo agire per qualche minuto e strofinare.

Lavastoviglie : un modo molto semplice ed economico per renderla immacolata è con…. si, aceto. Utilizzare dopo l’uso in lavastoviglie, depositi di calcare e tracce di schiuma secca, ecc. Di tanto in tanto ha bisogno di essere pulito a fondo, cosa che puoi fare mettendo una ciotola media (o due piccole) sul vassoio superiore con aceto (non diluito in acqua). Ti incoraggio anche a fare un sapone naturale per la lavastoviglie

Forno : pulire il forno in modo economico ed ecologico è molto semplice. Spruzzare acqua sulle pareti, sulla base e sulla porta (interna) quindi aggiungere il bicarbonato di sodio , spruzzare ancora un po’ d’acqua e lasciarla tutta la notte. Al mattino tutto lo sporco uscirà senza problemi.

Piano di lavoro e tavolo : molto facile da pulire in diversi modi, ad esempio diluendo 1 parte di perossido di idrogeno in due parti di acqua in un flacone spray. È particolarmente interessante eliminare la muffa che può formarsi in alcune parti della cucina e disinfettare. Un altro detergente per piani di lavoro e tavoli si può fare diluendo il bicarbonato (1 parte di bicarbonato di sodio a 3 parti di acqua) e aggiungere qualche goccia di olio essenziale di limone , olio essenziale di tea tree , olio essenziale di lavanda , olio essenziale di pino , olio essenziale di timo, tra gli altri, che può essere utilizzato per disinfettare, pulire a fondo e lasciare un ottimo aroma in cucina. Con circa 10/15 gocce di olio essenziale per mezzo litro d’acqua è sufficiente.

Armadi : a meno che non abbiano macchie ostinate, è sufficiente spruzzarli con acqua e bicarbonato e pulirli con un panno o un panno in microfibra. Se sono presenti macchie o zone più complicate, è sufficiente aggiungere direttamente l’aceto e lasciarlo agire per un po’.

Lavello o lavello : è una delle zone più pulite e utilizzate. Ogni giorno puoi usare il bicarbonato di sodio in uno spray insieme ad alcuni oli essenziali, come il limone. Per una pulizia più accurata è meglio spruzzare con la suddetta miscela di acqua ossigenata diluita ed eliminare così l’eventuale muffa che può avere a causa dell’umidità.

Frigorifero o frigorifero: si pulisce con una parte di bicarbonato, un’altra di acqua ossigenata e due di acqua corrente. Spruzzare bene tutte le aree e lasciare agire per qualche minuto prima di pulire il camoscio. Il bicarbonato di sodio rimuove gli odori, quindi non è una cattiva idea lasciare qualche pizzico di bicarbonato di sodio in un piccolo contenitore (o più) per mantenere il frigorifero privo di odori.

Raccogliendo, puoi fare detergenti da:

  1. Aceto + acqua
  2. Bicarbonato di sodio + acqua
  3. Perossido di idrogeno + acqua
  4. Bicarbonato + acqua ossigenata + acqua
  5. Bicarbonato di sodio + oli essenziali + acqua

Ti consiglio di provare diverse combinazioni e vedere quale è più efficace e comoda per le tue esigenze.
.



.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *