Suggerimenti

Semina la stella di Natale nel tuo giardino: [Guida completa passo passo]

 Stella di Natale ( Euphorbia pulcherrima) è, per eccellenza, il Fiore di Natale .

Originario del Messico e dell’America Centrale , si è guadagnato il suo posto in molte case di tutto il mondo durante le feste di dicembre , perché proprio in questo periodo fiorisce mentre le altre piante sono spoglie.

Ha un aspetto davvero festoso , colpisce per i suoi fiori dai petali molto allungati e di un rosso intenso . Queste foglie particolari sono chiamate brattee e possono anche avere altri colori perlati come il giallo, il bianco, il salmone e il rosa.

Lei è conosciuto sotto vari nomi per tutto e in largo del continente americano . In Venezuela lo chiamano Christmas Flower o Papagayo; in Argentina Federal Star.

E il nome di Poinsettia , è stato dato grazie a chi lo ha reso popolare, l’ambasciatore degli Stati Uniti in Messico, Joel Roberts Poinsett.

Punti importanti quando si semina la stella di Natale
  • Quando seminare? Le tue talee germoglieranno perfettamente in primavera .
  • Dove farlo? In vaso è il più diffuso al mondo perché a Natale adorna gli spazi interni delle case.
  • Temperatura ideale? Vive molto bene tra i 15 e i 20°C. 
  • Come preparare il terreno? Un buon substrato con materia organica di qualità ( compost ) è essenziale. Un fertilizzante composto 12-12-12 aiuta molto a crescere in salute.
  • Come innaffiamo? Non sopporta l’eccesso di umidità. In estate annaffia due volte a settimana e in inverno prenditene cura senza annaffiare troppo.
  • Quali parassiti e malattie ha? L’eccesso di acqua o la mancanza di irrigazione influiscono in modo significativo sulle brattee o sulle foglie. E i funghi compaiono anche quando si innaffia male ed eccessivamente.

Quando seminare la stella di Natale?

Vivono in uno stato ideale, a temperature che oscillano  tra 15 e 20 °C. 

Le sue talee vengono solitamente preparate all’inizio della primavera per favorirne la moltiplicazione in vasi e giardini con terreni molto porosi, dove può raggiungere altezze fino a 16 piedi ed essere conservata come qualsiasi pianta perenne .

Dove piantare la stella di Natale?

Lo sapevate…
Poiché il suo utilizzo a Natale è diventato così popolare, le vendite mondiali in questo momento superano i 100 milioni di copie vendute. La sua commercializzazione in vaso è comune, soprattutto nei paesi con inverni rigidi, dove devono essere coltivate come piante da appartamento .

Questi devono avere un ottimo sistema di drenaggio , ma se si decide di sfruttarli e riprodurli per talea , c’è una procedura chiara: si devono posizionare gli steli, precedentemente imbrattati di ormoni radicanti , in un vaso con un substrato con tanto di nutrienti organici , molto porosi e in una zona della casa dove c’è molta luce.  

Mediamente ciascuna può essere concimata con un buon liquido ogni 15 giorni , nel periodo vegetativo da metà primavera a fine estate.

Sospendere tutto il fertilizzante liquido quando le foglie o le brattee iniziano a ingiallire è molto importante.

Come prepariamo il terreno per la coltivazione della stella di Natale?

Come la maggior parte, se non tutte, le specie di fiori,  la stella di Natale non sopporta i ristagni d’acqua nelle sue radici, quindi è necessario essere consapevoli che il substrato non è saturo d’acqua.

Questo substrato deve essere ricco di sostanza organica e dovrebbe contenere anche un po’ di torba per favorire il costante drenaggio dell’acqua.

Come innaffiamo la stella di Natale?

Ci sono alcune regole chiare da seguire per queste piante allegre se vogliamo che siano sane oltre il Natale.

 In estate: annaffiare due volte a settimana, lasciando asciugare il terreno , tra ogni attività.

Se mettiamo l’ acqua nel piatto della pentola , assorbirà ciò di cui ha bisogno.

Nei giardini bisogna anche fare molta attenzione che i terreni non siano saturi di annaffiature due volte a settimana.

Come seminare la stella di Natale passo dopo passo?

Se decidi di sfruttare e riprodurre il Fiore di Natale per talea , c’è una procedura chiara da seguire:

  1. Taglia i gambi o le talee circa 6 cm dopo che tutte le foglie della pianta madre sono cadute.
  2. Immergeteli in acqua tiepida per eliminare il lattice in eccesso , per circa 15 minuti.
  3. Spalma le tue talee con ormoni radicanti.
  4. Seminare una talea in un vaso precedentemente preparato con un substrato con molti nutrienti organici , molto poroso e con un ottimo drenaggio.
  5. Posiziona il vaso in una zona della casa dove c’è molta luce .  Andiamo ora ad indicare come possiamo piantare la Stella di Natale in un giardino.
  6. La prima cosa che possiamo evidenziare è che questo viene fatto solo in paesi con inverno mite o inesistente.
  7. Se l’avete acquistato in vaso durante il periodo invernale , lasciatelo fermo fino a quando non sarà pronto per essere trapiantato , cioè quando il clima si farà molto più caldo . Innaffia di tanto in tanto fino all’inizio della primavera.
  8. A marzo o aprile, taglia la tua pianta a circa 8 pollici . Questa potatura ti aiuterà a iniziare un nuovo ciclo di crescita. Innaffia e aspetta l’inizio dell’estate, che è la data ideale per effettuare il trapianto . Non dimenticare di concimarlo una volta al mese, non di più.
  9. Trova un posto dove la stella di Natale riceve luce al mattino e ombra al pomeriggio . Preparare il terreno con un substrato fertile di compost di qualità.
  10. Allenta il terreno nel tuo giardino e scava circa 12-15 pollici al centro , in modo che la radice della pianta sia completamente coperta . Mettere della terra attorno allo stelo e alla base posizionare altri 5 cm di substrato , in modo che sia rinforzato e ben idratato.
  11. Aggiungi un buon fertilizzante, ma non esagerare. Un composto 12-12-12 all’inizio della sua crescita è molto buono . Ripetere questa operazione una volta al mese.
  12. Non esagerare con l’acqua perché si svilupperanno funghi . Controllare sempre che il terreno sia asciutto prima di versare acqua nella sua base .
  13. La Stella di Natale va potata durante la crescita per incoraggiarla a fiorire . I polloni ti aiuteranno a riprodurre nuove piante.
  14. Durante i mesi più freddi, aggiungi del compost alla base della pianta per rafforzarla , purché le temperature non scendano oltre i 7°C.

Nelle varietà pasquali per uso interno , se in casa il riscaldamento è molto forte, si consiglia di posizionare un secchio d’acqua vicino al termosifone per evitare la secchezza dell’ambiente e aumentare l’umidità , perché questa condizione ne pregiudica le foglie o le brattee .

Lo sapevate…
Un ottimo trucco per farle fiorire è lasciarle al buio più totale in un armadio, tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, per circa 14 ore.

Le foglie verdi cambieranno colore più rapidamente. Fioriscono meglio di notte, quando la temperatura scende.

Questo fenomeno funziona meglio dopo le 17:00

Quali associazioni favorevoli ha?

Sebbene la coltivazione in vaso sia molto diffusa, può essere tenuta anche nei giardini fino a raggiungere l’aspetto di un arbusto .

Ciò si verifica nelle zone calde dove gli inverni sono rigidi , come è già stato detto.

Puoi approfittare del tempo di semina per individuare  varietà di diversi colori, che dovrebbero essere combinati in serie o in cerchio in modo che le loro brattee risaltino maggiormente durante il periodo di fioritura.

Quali parassiti e malattie ha la stella di Natale?

Ci sono diversi indicatori negativi che ci avvertono dei danni alla pianta.

Uno dei più gravi è  osserva macchie nere e scure sulle foglie. Indica che la pianta sta morendo per la scarsa irrigazione .

Si può salvare se sospendiamo le innaffiature , possiamo farlo con tanto amore e lasciarlo riposare in un luogo ombreggiato , fino a quando non germoglierà nella prossima stagione.

Se le brattee girano colore giallastro e cadono,  Bisogna controllare le condizioni ambientali , perché questo di solito accade quando fa molto caldo, o perché sono esposti a correnti d’aria molto fredde. Lo passo anche a loro quando hanno bisogno di luce.

Perdere colore è anche un sintomo di malattia .  Essi dissolvenza e questo accade a causa di un eccesso di acqua . Il substrato deve essere lasciato asciugare tra ogni irrigazione.

Se acquisisce una tonalità grigiastra, soffri di brotite . C’è un fungo presente. Deve essere rimosso con un buon fungicida .

Un altro indicatore negativo è che la pianta si sente flaccida , come svenuta. Questo accade sicuramente perché è esposto a correnti d’ aria che non sopporta. Spostalo in un luogo fresco ma soleggiato.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *