Suggerimenti

Semina menta piperita: [Cura, coltivazione, irrigazione, substrato e parassiti]

Punti importanti quando si semina la menta piperita:
  • Quando? Durante la primavera.
  • Tempo di raccolta o di crescita? Puoi iniziare la raccolta alla fine della primavera e fino al autunno.
  • Dove? Luogo che riceve tra 4-6 ore di luce solare. Anche un po’ d’ombra.
  • Come prepariamo il terreno? Hai bisogno di un terreno ricco di sostanza organica. L’humus eil letame animale sono solitamente l’ideale.
  • Come innaffiamo? È esigente con l’acqua. Più annaffiamo, più crescerà.
  • Come seminiamo? Qui passo dopo passo .
  • Come raccogliamo? Possiamo potare la menta piperita quando ne abbiamo bisogno.
  • Associazioni favorevoli? Si abbina bene con pomodori e cavoli.
  • Associazioni NON favorevoli? La menta.
  • Piaghe e malattie? Afide, mosca bianca, ruggine, oidio e antracnosi ”target =” _ blank ”rel =” noopener noreferrer ”> antracnosi.

Per imparare come seminare menta piperita  e gustalo nella tua cucina tutto l’anno.

La menta piperita è un’erba aromatica, come l’ origano , appartenente al genere mentha .

Ha diverse applicazioni medicinali e gastronomiche, oltre ad essere ampiamente utilizzato per fare dolci, gomme da masticare ed essenze di ogni tipo.

Meglio di tutti, è tuo la coltivazione è piuttosto semplice. 

In questo articolo ti diciamo il modo più efficace per non farti mancare mai la menta piperita in casa.

Quando seminare la menta piperita?

 In primavera semineremo la menta piperita Se vivi in ​​regioni calde, puoi piantarlo in autunno .

Vendemmia: Può dare diversi raccolti all’anno.

Dove coltivare la menta piperita?

Per evitare che si secchi, dovrebbe essere esposto a una moderata quantità di luce.

Si consiglia di piantare la menta piperita in una zona dove riceva luce solare durante il giorno e un po’ d’ombra nel pomeriggio .

Idealmente, dovrebbero ricevere  tra le 4 e le 6 ore di luce al giorno e il resto d’ombra .

La temperatura ideale è tra 15 e 30 ºC costanti .

Raccomandazioni:

  • Posiziona le tue piante vicino a un albero per assicurarti che ricevano una quantità moderata di luce .
  • Essendo una pianta facile da coltivare , puoi piantarla in vaso. Ciò ti consentirà di controllare la temperatura e la quantità di luce che riceve.

Come innaffiamo la menta piperita? Umidità

La menta piperita richiede molta umidità . Infatti, più lo innaffi, più cresce.

L’umidità relativa ottimale è 70 e 80.

Raccomandazioni:

  • Preferibilmente faccio irrigazione a goccia per regolare il flusso dell’acqua . Ciò mantiene anche il fogliame asciutto e previene la comparsa di funghi.
  • La frequenza delle irrigazioni dipenderà dalle condizioni particolari , tuttavia, è necessario mantenere il terreno sempre umido, evitando pozzanghere .
  • In terreni ben drenati , sostiene molto bene le annaffiature quotidiane .

Come prepariamo il terreno? Il substrato e i nutrienti

Sebbene si adattino relativamente bene alla maggior parte dei terreni , non tollerano molto il calcare , né quelli carenti di nutrienti.

Di solito non crescono in substrati molto secchi o con molti sassi, in quanto impediscono lo sviluppo radicale della pianta.

Il terreno ideale dovrebbe essere sciolto, molto umido e fresco , ben drenato e con sufficiente sostanza organica.

 Il pH ottimale varia da 5,8 a 7,0 

In termini di nutrienti, la menta piperita è piuttosto esigente , quindi è conveniente lavorare bene il substrato e aggiungere una buona quantità di nutrienti .

Il miglior risultato di fertilizzanti naturali humus e vecchi concimi. 

Un’altra raccomandazione è quella di piantare la menta piperita in un luogo abbastanza spazioso , poiché la menta piperita cresce molto facilmente e si espande allo stesso modo.

Raccomandazioni:

  • Se semini in vaso , assicurati che sia di almeno 30 cm di diametro e 40 cm di profondità.
  • Il concime scuro è consigliato per mantenere il terreno umido e caldo .
  • Se il tuo giardino o frutteto tende ad allagarsi , devi fare tutto il possibile per ripararlo . Aggiungi una buona quantità di pacciame , compost , torba o letame per gonfiare il terreno e aerarlo.

Come seminare la menta piperita passo dopo passo [14 Steps]

  1. Pulisci il terreno. Si toglie le erbacce e vecchi residui delle colture e tutti i tipi di residui per assicurare che la menta piperita riceve la giusta quantità di nutrienti.
  2. Inumidisci il terreno prima di piantare la menta piperita. Ciò faciliterà lo sviluppo radicale delle talee . Inoltre, se semini da seme, l’umidità nel terreno impedirà al seme di muoversi facilmente.
  3. Fertilizzare il terreno. Spargi dell’humus sul terreno per migliorare la qualità generale prima di iniziare a piantare le talee .
  4. L’ideale è seminare la menta piperita da talee di un’altra pianta , poiché è molto difficile coltivarla da seme. In alcune varietà diventa addirittura praticamente impossibile. Taglia un ramo di circa 1 cm e mettilo in un bicchiere d’acqua.
  5. Dopo una settimana, le radici inizieranno a crescere . Attendi un’altra settimana per consentire alle radici di raggiungere una lunghezza accettabile. Puoi aggiungere acqua al bicchiere se lo ritieni necessario.
  6. Inserire la talea profonda 5 cm , assicurandosi che il terreno sia a filo. Se stai coltivando la menta verde dai semi, seppelliscila a una profondità massima di 3 centimetri. Copriteli leggermente.
  7. Se semini in terra, ricorda di mantenere una distanza di separazione tra 15 e 30 centimetri tra ogni pianta.
  8. Innaffia frequentemente. Questo è importante, soprattutto durante il primo anno. Assicurati che il terreno sia sempre umido, ma non impregnato d’acqua.
  9. Fertilizzare regolarmente. Sebbene la menta piperita cresca facilmente, puoi aggiungere del compost una volta al mese per assicurarti che abbia i nutrienti necessari.
  10. Pota le tue pianteSi consiglia di tagliare la parte superiore della pianta per evitare che cresca verticalmente e per stimolare una maggiore frondosità, che si traduce in un raccolto migliore.
  11. Dovrai anche tagliare i boccioli dei fiori per mantenere la pianta compatta, altrimenti le tue piante possono espandersi in modo incontrollabile. Questo prolungherà la stagione del raccolto.
  12. Dividi i cespugli. Poiché la menta piperita cresce molto facilmente, si consiglia di dividerla di tanto in tanto in più piante. È meglio farlo durante il mese di aprile. Per fare questo, prendi con cura la pianta dalla radice e dividila in due o tre piante.
  13. Piantateli subito a 5 cm di profondità e avendo cura di annaffiare abbondantemente. Puoi farlo ogni 3-4 anni. Questo aiuta a mantenere l’odore e il sapore della menta piperita.
  14. Controlla regolarmente le tue piante per evitare parassiti e malattie. Se lo desideri, puoi applicare uno spray fungicida per contrastare la muffa.

Raccolta e raccolta della menta piperita

Puoi raccogliere foglie fresche da tarda primavera all’inizio dell’autunno. 

Taglia i rami freschi per l’uso diretto. Se vuoi conservarli , puoi strappare foglie e fiori e lasciarli asciugare.

Conservali senza luce in modo che non influenzino le foglie.

Non raccogliere mai più di 1/3 delle foglie contemporaneamente .

Per saperne di più: Come trapiantare la menta piperita.

Associazioni favorevoli di menta piperita

Si associano bene a pomodori e cavoli, esaltandone il sapore.

Non si associano molto bene ad altre varietà di menta.

In effetti, se vuoi coltivare anche la menta nel tuo giardino, non dovresti metterla vicino alla menta, poiché quest’ultima è solitamente imposta.

Parassiti e malattie comuni

afidi

Per combattere gli afidi , il sapone di potassio può essere applicato alla parte inferiore delle piante.

Se la peste persiste o è molto abbondante, dopo aver pulito le foglie con il sapone, applicheremo l’ estratto di neem , che fungerà da insetticida .

Mosca bianca

Troviamo la mosca bianca sulla pagina inferiore delle foglie e sui fiori. Causano macchie giallastre sulle foglie.

Per prevenirli, si consiglia di spruzzare la parte inferiore delle foglie con sapone di potassio all’1% con pioggia o acqua distillata.

Ruggine

Attacca la parte aerea della pianta , principalmente foglie e fusti, dove compaiono masse farinose rosse o arancioni.

Il trattamento consigliato è a base di tricoderma, un fungo antagonista . Puoi anche fare usi di equiseto .

oidio

È meglio installare un sistema di irrigazione a goccia e applicare l’ equiseto per la prevenzione .

Funziona anche per eliminare erbacce e detriti colturali e favorire la ventilazione del raccolto.

antracnosi

L’antracnosi è una malattia delle piante con substrati molto umidi .

Provoca macchie sulle foglie e necrosi sugli steli, che spesso portano ad avvizzimento e morte dei tessuti.

Per prevenirlo, si consiglia di installare un sistema di irrigazione a goccia e applicare l’ equiseto . Oltre a favorire una buona ventilazione delle piante.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *