Suggerimenti

Semina Zucchine: Guida Completa [Immagini + Step by Step]

Punti importanti durante la semina delle zucchine:
  • Quando? Durante la primavera. Tra maggio e aprile.
  • Dove? Luogo di massima esposizione solare. Non resiste bene alle basse temperature.
  • Tempo di raccolta? Un mese e mezzo. Crescita ultra rapida.
  • Come prepariamo il terreno? Ariamo, sarchiamo, inumidiamo leggermente. Rilasciare e scolare bene.
  • Come innaffiamo? Gocciolamento ideale. Necessita di molta acqua, senza ristagni.
  • Associazioni favorevoli?  Mais , fagioli , cavoli , lattuga , ravanelli , bietole e ruca.
  • Associazioni sfavorevoli? Cetriolo , anguria , melone , zucca , nasturzio o pomodori.
  • Piaghe e malattie? Afide, acaro, tripide,mosca bianca , muffa, oidio.

Lo sapevate? La zucchina è una  pianta a crescita rapida .

 Le zucchine sono una delle colture più grate là fuori.  Perché?

  • Non è impegnativo con le condizioni del terreno per svilupparsi.
  • Cresce rapidamente.
  • Una volta che inizia a dare i suoi frutti, è spettacolare! Puoi arrivare a dare settimanalmente.

Oltre ad essere una coltura abbastanza nobile e abbondante, è anche una di quelle che apporta i maggiori benefici all’uomo.

Quindi non pensarci troppo quando provi la coltivazione delle zucchine nel tuo orto o orto urbano .

In questo articolo ti diciamo tutto quello che devi sapere per coltivare zucchine in modo efficiente.

Di cosa abbiamo bisogno per coltivare le zucchine?

Quando coltivare le zucchine?

Hanno bisogno di alte temperature e di una buona illuminazione per la loro coltivazione . Per lo stesso motivo si consiglia di seminare in primavera , preferibilmente in aprile e maggio . Prima, se seminato in semenzaio.

Dove dobbiamo piantare le zucchine?

Si tratta di una coltura di climi elevati, pochissima tolleranza alle basse temperature.

Richiedi tra  10 e 12 ore di luce. 

La temperatura ottimale del terreno per la sua germinazione è compresa tra 20 e 25 ºC.

Al di sotto dei 10 °C il loro sviluppo è paralizzato e al di sopra dei 40°C iniziano a manifestarsi squilibri nelle piante e nelle temperature.

Ogni quanto vanno annaffiate le zucchine?

A causa del suo alto contenuto di acqua, le zucchine richiedono molta umidità.

L’irrigazione deve essere frequente e regolare, richiedendo irrigazioni più frequenti con la comparsa dei primi frutti.

 È essenziale evitare ristagni d’acqua, in quanto molto dannose, in quanto favoriscono lo sviluppo di malattie e possono provocare asfissia radicale.

Al contrario, una notevole carenza di umidità può causare disidratazione dei tessuti , scarsa fecondazione e, infine, diminuzione della produzione.

Come prepariamo il terreno?

La zucchina non è troppo esigente sui terreni , e si adatta facilmente a tutti i tipi di substrati , anche se predilige quelli di tessitura argillosa, profonda e ben drenata. 

Il terreno, inoltre, deve contenere molta materia organica , poiché è molto esigente in termini di nutrienti.

 Il pH ottimale tra 5.6 e 7.0 

È una specie moderatamente tollerante alla salinità del suolo e dell’acqua di irrigazione, ma se la concentrazione di sali è molto alta le piante hanno difficoltà ad assorbire l’acqua.

Quali sono le associazioni più favorevoli alla coltivazione delle zucchine?

Si associano bene a mais, fagioli, cavoli, lattuga, ravanelli, bietole, pomodori e ruca.

Non vanno d’accordo con le patate e, in generale, con gli ortaggi della stessa famiglia ( ortaggi da frutta ) come cetrioli, angurie, meloni, zucca o pomodori , in quanto competono per sole, acqua e sostanze nutritive.

Come seminare le zucchine passo dopo passo

Pulisci il terreno

Rimuovi le erbacce , i residui del vecchio raccolto e tutti i tipi di residui per assicurarti che le tue zucchine ricevano la giusta quantità di nutrienti.

Tutte le piante devono essere estratte dalle radici per evitare che ricrescano.

Rimuovere il terreno con un rastrello in modo che sia ben ventilato.

Preparare il terreno

Inumidisci il terreno prima di piantare le zucchine , in questo modo favorirai l’apparato radicale delle tue zucchine. Inoltre, inumidendo il terreno, si riduce il rischio di espellere i semi per effetto della forza dell’acqua.

Fertilizzare il terreno. Mescola i fertilizzanti a una profondità di 2 pollici.

Metti i semi nel terreno

Per fare ciò, crea dei piccoli cumuli di terra e pianta 2 o 3 semi a una profondità compresa tra 3 e 5 cm . Quando hai finito, coprili leggermente.

Essendo una pianta che richiede molto spazio, è  consiglia di mantenere le distanze ogni cumulo  di almeno 50 cm.

Seleziona le piantine più sane e più forti

I semi germoglieranno in pochi giorni. Se più di un seme è germogliato in ogni buca, mantieni il più forte. Per fare ciò, non tirare i deboli, poiché puoi danneggiare le foglie . È sufficiente una semplice potatura a livello del suolo.

Impollina le tue piante

Una delle particolarità delle piante di zucchina è che lo stesso individuo ha fiori maschili e femminili , questi essendo la maggioranza, quindi serviranno almeno due piante perché avvenga l’impollinazione e, quindi, la formazione dei frutti.

Pota le tue piante

La potatura sarà necessaria per limitare la crescita eccessiva del cespuglio e favorire la produzione di frutti.

Allo stesso modo, durante tutto il ciclo di vita è necessario rimuovere le foglie in cattive condizioni.

Di tanto in tanto è bene pulire i fiori , poiché questi tendono a staccarsi una volta completata la loro funzione e marciscono facilmente , fonte di malattie.

Allo stesso modo, si consiglia di effettuare una pulizia regolare della frutta.  Consiste nel sopprimere i frutti danneggiati da malattie, malformazioni o crescita eccessiva.

Dai loro una corretta manutenzione

È inoltre necessario accalcarsi i fusti striscianti in modo che radicano adeguatamente e favoriscano così lo sviluppo dei frutti. L’hilling consiste  nel ricoprire di terra parte del tronco della pianta per rinforzarne la base e favorire lo sviluppo delle radici.

Usa le reti per proteggere le tue piante da parassiti e potenziali predatori , specialmente conigli e scoiattoli . La protezione è importante soprattutto durante le prime fasi. Dovrai rimuovere la rete una volta che le piante sono diventate troppo grandi per rimanere all’interno.

Vedrai che in breve tempo la pianta di zucchina è piena di fiori. Questo è un buon segno e subito dopo vedrai apparire le zucchine su base settimanale.

Fornisci alle tue piante una struttura per proteggerle

Prepara un traliccio o una struttura per proteggere la pianta. Questa è una pratica necessaria per mantenere la pianta in posizione eretta, favorendo la sua ventilazione e l’uso della luce. Tutto ciò influenzerà la produzione finale, la qualità dei frutti e il controllo delle malattie.

Come raccogliere le zucchine

Il raccolto è di circa  un mese e mezzo , continuando  produzione per tutta l’ estate fino a quando le temperature iniziano a scendere in autunno .

Fai attenzione a quanto segue:
Se le zucchine vengono lasciate troppo a lungo, i frutti iniziano a formare i semi e la pianta si indebolisce e smette di produrre più fiori.

Per conoscere la maturità del frutto basta infilare l’unghia nella buccia e se penetra facilmente è già maturo.

Il modo migliore per conservare i frutti è conservarli in un luogo ventilato a una temperatura compresa tra 10 e 20 ºC.

Parassiti e malattie delle zucchine

 Alcuni parassiti che possono influenzare il raccolto di zucchine sono:

afidi

Per gli afidi si consiglia l’applicazione di liquame di ortica come prevenzione.

Per combatterli, si può applicare sul lato inferiore delle piante sapone di potassio o biodegradabile. Va applicato molto presto al mattino o al pomeriggio, quando il sole non colpisce più le foglie.

Se la peste persiste o è molto abbondante , dopo aver pulito le foglie con il sapone , applicheremo l’ estratto di neem , che fungerà da insetticida.

ragno rosso

Può essere messo a bagno di notte spruzzandolo per mantenerlo umido.

Per combattere un’infestazione da acaro , si può applicare un estratto di aglio e peperoncino , anche se se la pianta è gravemente colpita, è meglio rimuoverla per evitare che si diffonda ad altre piante.

Mosca bianca

Spruzzare la parte inferiore delle foglie con sapone di potassio all’1% con pioggia o acqua distillata.

viaggi

Per combattere i tripidi , si consiglia un’applicazione combinata di estratto di neem e sapone di potassio.

oidio

È meglio installare un sistema di irrigazione a goccia e applicare l’ equiseto per la prevenzione.

Funziona anche per eliminare erbacce e detriti colturali e promuovere la ventilazione del raccolto.

Muffa

Per combatterla si consiglia di eliminare erbacce e residui colturali , nonché di evitare l’ eccesso di umidità favorendo un’adeguata ventilazione della pianta.

Le foglie colpite devono essere rimosse. Si può anche applicare l’estratto di equiseto .

Varietà e tipi di zucchine

Se quello che ti serve è approfondire i diversi tipi di zucchine che possiamo trovare e scegliere quale ti interessa piantare nel tuo giardino , ti consigliamo di dare un’occhiata a questo articolo

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *