Suggerimenti

Seminare Dracaena Fragrans Massageana o tronco brasiliano: cura e irrigazione

 Il tronco del Brasile è un arbusto a crescita lenta , scientificamente conosciuto come Dracaena fragrans Massageana , che è ampiamente coltivato in Brasile , dove il suo nome proviene.

È riconosciuto da  la bellezza delle sue foglie e il suo fogliame è grande , e si distingue per le sue rosette di varie tonalità accese.

Arbusto a crescita lenta, le foglie, che possono raggiungere fino a un metro di lunghezza per dieci centimetri di larghezza, formano rosette di colore verde brillante, simile al colore della menta, con bande striate di colore verde chiaro e giallo al centro.

Punti importanti per la semina del Tronco de Brasil
  • Quando? Si consiglia di concimare la pianta in primavera ed estate.
  • Dove? È una pianta da interno , ma in condizioni ideali può essere piantata all’aperto.
  • Esigere cure? Spruzza le foglie con acqua tiepida due o tre volte a settimana.
  • Come preparare il terreno? Il terreno dovrebbe essere usato per le piante d’appartamento.
  • Come innaffiamo? Due volte a settimana in estate e ogni dodici giorni in inverno.
  • Che cura hai? Ama l’umidità, si consiglia di spruzzare le foglie con acqua.
  • Piaghe e malattie? Ragno rosso e afide.

Quando piantare un tronco brasiliano?

Il tronco brasiliano è molto facile da coltivare, generalmente è consigliato  fertilizzare la pianta durante la primavera e l’estate,  perché in questo modo può fornire i nutrienti di cui ha bisogno per continuare la sua crescita.

Dove piantare un ceppo brasiliano?

È una pianta da interno, ma se ci sono le condizioni adatte può essere piantata anche all’aperto .

Se hai intenzione di seminare in giardino, è indispensabile trovare un luogo riparato dalle correnti d’aria, perché non le sostiene.

Va ricordato che il tronco del Brasile deve trovarsi in un’area spaziosa che gli permetta di crescere nella sua giusta dimensione.

La luce è uno degli aspetti importanti nella coltivazione; dovrebbero avere una buona illuminazione, ma che c’è un effetto diretto della luce del sole.

Quando si tratta di coltivazioni indoor , è consigliabile posizionare il vaso sulla finestra in modo che il suo sviluppo sia più intenso.

Come prepariamo il terreno?

Per trapiantare il tronco del Brasile è meglio usare il terreno per le piante d’appartamento.

  1. Dovrebbe essere messo in una pentola due volte più grande, a cui dovrebbe essere aggiunto uno strato di drenaggio sul fondo, ad esempio terreno vulcanico.
  2. Quindi metti un po ‘di terra in modo che la pianta sia all’altezza corretta; quindi posiziona la pianta e riempila con il nuovo terreno.
  3. La concimazione, nel caso di piante verdi , va fatta due volte al mese con l’acqua di irrigazione in primavera ed estate.
  4. Va ricordato che un cattivo fertilizzante può essere controproducente e persino fatale per la pianta.
  5. Quando si tratta di esemplari giovani, una volta che iniziano ad apparire le radici, vanno trapiantati in un vaso leggermente più grande.
  6. Quando sono piante mature basterà farlo ogni due o tre anni, essendo la primavera il periodo migliore.
  7. Per una corretta manutenzione è necessario sapere che l’impianto non resiste alle basse temperature.
  8. Soffre molto sotto i 14 gradi centigradi, e il suo sviluppo ottimale lo ha con temperature elevate, tra i 22 ei 26 gradi centigradi.

Come innaffiamo il tronco del Brasile?

 Il tronco brasiliano non va annaffiato eccessivamente; questo dovrebbe essere fatto due volte a settimana durante l’estate nella stagione calda e una volta ogni dodici giorni durante l’inverno.

In breve, va annaffiato quando la parte superiore del substrato è asciutta.

Uno dei fattori da tenere in considerazione è  che il tronco del Brasile non tollera il ristagno; anche se il substrato del vaso deve essere sempre umido , non dovrebbe mai essere inzuppato. 

Si consiglia di utilizzare fertilizzante liquido diluito nell’acqua di irrigazione.

Come piantiamo passo dopo passo un tronco brasiliano?

  1. La prima cosa da ricordare è che il tronco brasiliano non accetta la luce diretta, sebbene necessiti di luce intensa.
  2. Si dovrebbe utilizzare un substrato universale o un substrato specifico per piante verdi, e un fertilizzante per piante verdi dovrebbe essere aggiunto all’acqua di irrigazione una volta ogni quindici giorni in primavera ed estate.
  3. Dovrebbe essere trapiantato in un vaso più grande quando le radici stanno spuntando attraverso i fori di drenaggio, la primavera è il momento migliore per farlo.
  4. Quando le foglie diventano marroni, devono essere rimosse; generalmente ciò avviene nelle foglie inferiori, che sono quelle che invecchiano di più.

Che cura hai?

Il tronco brasiliano ama l’umidità, quindi si consiglia, come una delle sue cure, di spruzzare le foglie con acqua tiepida due o tre volte alla settimana.

Tuttavia, la cura più intensiva deve essere riferita alle sue foglie , che possono presentare diverse anomalie.

La dracaena fragrans è esigente e richiede più cure rispetto alle sue sorelle come la dracaena marginata .

Uno di questi è che può avere le punte delle foglie secche , a causa di ambienti molto secchi, nel qual caso la pianta va annaffiata con acqua tiepida.

Anche la pianta può essere disidratata, il che  si manifesta con la caduta delle foglie , arricciato con bordi e punte marroni e gialli, indicando che è stato sottoposto a calore eccessivo e mancanza di acqua.

Al contrario, quando la pianta ha sofferto il freddo, al di sotto dei 14 gradi centigradi , si ha perdita di foglie e nessuna crescita.

Infine, si deve comprendere che, nell’ambito della sua crescita , le foglie vecchie ingialliscono e cadono. 

Il giardiniere deve essere consapevole di tutto ciò per prendere le misure consigliate in ogni caso.

Come possiamo fare Dracaena Fragans Massageana ?

È un albero a crescita lenta, quindi non avrai bisogno di potature costanti per controllarlo.

Tuttavia, quando vuoi potarlo e ravvivare la tua forma, dovresti andare al tronco principale.

I tagli non devono essere in linea retta e devi cercare di renderli il più puliti possibile. In questo modo riduciamo le possibilità di possibili infezioni o malattie che il tronco brasiliano potrebbe contrarre.

Quali parassiti e malattie ha?

Le piante hanno la tendenza a sviluppare malattie o ad essere attaccate da parassiti e il tronco brasiliano non fa eccezione.

Uno dei suoi predatori è il ragno rosso , che sono piccoli insetti che si trovano nella parte inferiore delle foglie.

Il modo per conoscere l’attacco di questo insetto è vedere se il fogliame della pianta sta cambiando colore, dalla sua solita tonalità verde a un colore giallastro.

Il ragnetto compare quando i livelli di umidità non sono corretti; il suo attacco è devastante perché il tronco può perdere tutte le foglie.

Un altro degli insetti che attaccano la pianta è l’Afide , che si trova sulle foglie e si nutre della linfa.

L’afide può causare la morte della bella pianta perché produce un fungo chiamato grassetto , che impedisce la fotosintesi , ed è per questo che deve essere attaccato in tempo.

 

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *