Suggerimenti

Seminare i semi di pomodoro e preparare le piantine

Se sei stato incoraggiato a iniziare a coltivare i tuoi ortaggi in un orto urbano o in campo, prendi in considerazione alcuni suggerimenti che ti diremo di seguito quando semini i semi di pomodoro e prepari le piantine o le piantine.

Per iniziare a seminare i semi di pomodoro (come molti altri ortaggi) bisogna tener conto in quale periodo dell’anno è più opportuno preparare le piantine o i semenzai. In genere è preferibile farlo tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, come potete vedere nel calendario di semina . Inoltre, se prepariamo le piante in modo sfalsato, raccoglieremo i pomodori per tutta l’estate, distanziando e scaglionando anche i raccolti.

Come seminare i semi di pomodoro e preparare le piante

Vedremo di quali utensili e materiali avremo bisogno per preparare le piantine di pomodoro:

* Substrato : una miscela che possiamo utilizzare per piantine o semenzai sarebbe 1 parte di humus di lombrico come strato più superficiale, 2 parti di terra come strato intermedio e 1 strato di sabbia alla base.

* Piantine o vassoi in cui seminare (si possono acquistare o improvvisare riutilizzando i contenitori che si hanno in casa). In ogni caso dovranno sempre avere dei fori alla base e/o in basso ai lati in modo che l’acqua in eccesso possa essere perfettamente drenata ed evitiamo la comparsa di funghi nei semenzai.

* Semi di pomodoro biologico . Puoi ottenerli in diversi modi: un’opzione è ottenere i semi di pomodori biologici , puoi acquistarli o acquisirli in un incontro di scambio di semi tra giardinieri.

Leggi altri articoli interessanti sull’orto biologico

.

Prendete i vassoi o i contenitori in cui andrete a seminare i semi di pomodoro. Se non hanno fori per drenare l’acqua in eccesso, ne faremo 4 o 5 alla base o ai lati in basso. Puoi usare qualsiasi oggetto appuntito e pulito. Fai attenzione a non tagliarti.

Riempi i vassoi o i contenitori che usi con il substrato. È sufficiente riempire i contenitori con un totale di 5 cm di altezza del substrato. Quindi premere leggermente il supporto e bagnarlo con poca acqua ma senza eccedere.

Se utilizzate teglie o piccoli contenitori, con quadrati di circa 3 cm mettete uno o al massimo due semi di pomodoro per ogni quadrato. In caso di utilizzo di altri contenitori con doppio o più spazio si possono inserire da 3 a 5 semi in ciascuno.

Non seppellire i semi troppo in profondità poiché si riducono le possibilità che possano germogliare correttamente. I semi di pomodoro sono molto piccoli e seppellirli due o tre volte la loro dimensione è più che sufficiente. Quindi premere con cura la superficie dei semenzai.

I semi avranno bisogno di una temperatura di germinazione di circa 20ºC e germoglieranno in un periodo di 8-14 giorni. .

Disponiamo le piante su un vassoio o altro contenitore in cui metteremo l’acqua in modo che venga assorbita gradualmente e il substrato delle piante sia sempre con un certo grado di umidità.

Individueremo le piantine in un’area che riceve luce.

Tieni presente che è molto importante evitare il gelo se prevedi di trapiantare le piantine all’esterno (direttamente nel terreno o in vaso) per evitare seri danni alle stesse. Ecco perché dobbiamo farlo una volta passato il pericolo del gelo. Possiamo tenere i semenzai o le piante in vivaio o al chiuso per preservare una temperatura ottimale per la germinazione dei semi e la successiva crescita delle piante.

Il trapianto della piantina dal semenzaio alla sede definitiva viene effettuato quando ha già 4 foglie o raggiunge un’altezza di circa 15 cm.

Se le piante ricevono cure adeguate e a seconda della varietà di pomodoro che coltiviamo nel nostro giardino, possiamo iniziare a raccogliere i pomodori in circa 4-5 mesi.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *