Suggerimenti

Spinaci: la sua coltivazione biologica in giardino

Lo spinacio , Spinacia oleracea , è uno degli ortaggi a foglia verde più coltivati ​​in tutto il mondo, anche se originario dell’Asia. È una pianta annuale che appartiene alla famiglia delle Quenopodiaceae (come barbabietole e bietole e bietole ).

Esistono molte varietà diverse di spinaci, ce ne sono con foglie più o meno carnose, lanceolate, di colore verde più scuro o più chiaro, con foglie più tondeggianti o appuntite, a ciclo breve o a ciclo tardivo, ecc. Ti consiglio di cercare quelli tradizionalmente coltivati ​​nella tua zona, in modo che si adattino meglio al clima e siano più resistenti. In generale, raggiunge solitamente un’altezza di 30 cm.

Sia in un campo che nell’orto urbano in vaso, ti incoraggio a coltivare i tuoi spinaci biologici o biologici, è poco impegnativo e può essere un buon modo per iniziare nel giardinaggio biologico .

Coltivazione biologica di spinaci (Spinacia oleracea)

Per seminare gli spinaci, devono essere soddisfatte una serie di condizioni per ottenere buoni raccolti.

Il clima più conveniente per la crescita degli spinaci è temperato e fresco, in particolare tra 10 e 18ºC, anche se a seconda della varietà saranno più o meno resistenti alle alte temperature o addirittura al gelo. Per la germinazione dei semi la temperatura dovrebbe aggirarsi intorno ai 20 ºC.

Gli spinaci possono essere seminati a filo oa file da febbraio ad aprile o da agosto a ottobre. In circa 4 o 15 giorni i semi germinano, purché non siano al di sotto dei 10ºC, anche se la temperatura ottimale sarebbe di 15ºC.

Per quanto riguarda l’associazione delle colture, gli spinaci possono essere piantati in giardino con altre piante come lattuga, carote, ravanelli, cavoli, patate, angurie, cetrioli, meloni, zucca, zucchine o fagioli. .

Per la coltivazione degli spinaci, il terreno in cui andremo a seminare o trapiantare le piantine (una volta che le piantine avranno raggiunto i 10 o 15 cm di altezza) deve essere profondo, ben areato, con un buon drenaggio per evitare ristagni d’acqua e ricco di sostanza organica e azoto .

Poiché gli spinaci sono una coltura relativamente impegnativa in termini di terreni ricchi, se il terreno non è abbastanza ricco di materia organica prima della semina applicheremo compost, letame, lombrichi, ecc. e successivamente, una volta che le piantine misurano 15 cm, si mette il pacciame.

Per quanto riguarda l’ irrigazione , le fasi che richiedono più acqua sono, principalmente, la germinazione e le prime settimane di crescita.

I parassiti e le malattie degli spinaci sono principalmente afidi, lumache o lumache e peronospora. Qui puoi trovare molte informazioni su come evitarli e combatterli in modo ecologico.

Dopo circa 60 giorni dalla coltivazione possiamo iniziare a raccogliere gli spinaci.

Per vedere come coltivare altre verdure guarda qui

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *