Suggerimenti

Tipi di compost

Poche cose riflettono il ciclo di rinnovamento naturale così come l’uso di diversi tipi di compost organico. Grazie al compostaggio possiamo riciclare gran parte dei nostri rifiuti organici, ottenendo anche un prodotto naturale ed ecologico che aiuterà le nostre piante a crescere più grandi e migliori.

Vuoi saperne di più sui diversi tipi di compostaggio? Quindi, unisciti a noi in questo articolo di EcologíaVerde in cui vedrai una guida al giardinaggio su 6 tipi di compost e le loro caratteristiche.

Cos’è il compost ea cosa serve?

Il compost è un fertilizzante organico ed ecologico per piante che viene prodotto dalla degradazione di rifiuti organici di diverse tipologie. In altre parole, quando produciamo il compost, trasformiamo i nostri scarti, come i resti vegetali della cucina, o gli avanzi di potatura dell’orto, in un prodotto la cui composizione permette alle piante di assorbire i loro nutrienti attraverso le radici, in quanto vengono incorporate nel terreno.

Le piante, in particolare quelle coltivate in vaso, esauriscono i nutrienti a loro disposizione nel terreno o nel substrato e necessitano di una scorta extra che consenta loro di continuare a crescere sane. L’uso del compost fatto in casa è un’alternativa più economica rispetto all’acquisto di fertilizzanti sintetici o fertilizzanti chimici e, inoltre, è un metodo ecologico e sostenibile. Pertanto, possiamo dire che il compost serve a fornire più nutrienti alle piante.

Scopri di più sui fertilizzanti organici con questa altra guida al giardinaggio : cosa sono, tipi, benefici e come prepararli.

Tipi di compost – elenco

In sintesi, possiamo dire che questi sono i tipi di compost organico più utilizzati:

  • Compost comune: cumulo, di superficie, compostatori e industriale.
  • Vermicompost o humus di lombrichi.
  • Bokashi, compost bocashi o compost giapponese.

Compost comune e sue tipologie

Il compost comune è inteso come il sistema più comune e semplice per fare il compost fatto in casa. Esistono diversi metodi per la sua preparazione, che dipendono principalmente dalla forma o dal luogo in cui accatastiamo la materia organica in modo che si decomponga. Nella preparazione di questo tipo di compost, è importante mantenere una corretta proporzione nelle diverse tipologie di rifiuti, che solitamente vengono separati tra umidi e secchi o tra ricchi di carbonio o ricchi di azoto. Se il compost sembra troppo oleoso o emana forti odori, molto probabilmente contiene troppi rifiuti ricchi di azoto. Se invece la miscela è eccessivamente lenta a decomporsi, è probabilmente dovuto ad un eccesso di materiali ricchi di carbonio. Questi sono i diversitipi di compost comune:

Composto comune in mucchio

Questo è uno dei metodi più utilizzati dalle persone che hanno ampi giardini o terreni. Consiste nell’accatastare direttamente ea terra strati alterni di materiale organico secco e umido. La solita cosa è coprire il mucchio con paglia o altro materiale simile e aggiungere acqua se necessario per mantenere livelli adeguati di umidità e calore. È inoltre necessario girare regolarmente il cumulo per aerarlo.

Compost comune in superficie

Questo è un metodo che permette la preparazione e l’applicazione del compost in un unico processo. In esso, la materia organica viene applicata direttamente al terreno coltivato, come avviene nei metodi del sovescio o della pacciamatura. Pertanto, poiché la vita microbica e gli insetti distruggono la materia organica, i nutrienti penetrano direttamente nel terreno, arricchendolo.

Compost comune in scatole o composter

È uno dei metodi più utilizzati dagli appassionati di giardinaggio o orticoltura non professionisti. Il suo principale vantaggio sta nella sua semplicità, dal momento che devi solo acquistare uno dei tanti modelli di compostiere o composter che esistono in vendita. Questi sono ottimizzati e di solito includono istruzioni per l’uso per facilitare il compostaggio.

compost industriale

Esiste anche il compost industriale, che richiede installazioni con tubazioni che forniscano ossigeno al cumulo di materia organica ed estraggano l’anidride carbonica prodotta, accelerando così notevolmente il processo.

Ora che conosci i tipi di compost comuni, ti consigliamo di leggere questi altri articoli di EcologíaVerde in cui vedrai le guide su Come fare il compost fatto in casa e Come fare il fertilizzante organico fatto in casa per le piante.

Vermicompost o humus di lombrichi

Detto anche humus di lombrico, il vermicompost è uno dei fertilizzanti ecologici con l’effetto più benefico sulle piante e sulle proprietà del suolo, sia in termini di nutrienti che di carica microbica benefica. Infatti è particolarmente utile nei microrganismi, che si associano alle radici delle piante e le proteggono da elementi patogeni come funghi e batteri.

Il vermicompost è fatto principalmente con vermi rossi della California, apprezzati per la loro grande voracità e la loro capacità di consumare praticamente qualsiasi residuo vegetale biologico, ad eccezione degli agrumi e dei prodotti della famiglia dell’aglio e della cipolla.

Per ottenerlo non vi resta che munirvi di alcuni di questi vermi e di un vermicomposter, che si può fare anche in casa senza troppi problemi. Non appena inizieremo a fornire loro materia organica, i nostri vermi non impiegheranno molto a moltiplicarsi e generare vermicompost. Qui ti diciamo tutto su Come fare l’humus di lombrico.

Bokashi o compost giapponese

Il compost bokashi o bocashi è un tipo di compost che ha origine in Giappone, motivo per cui è anche conosciuto come compost giapponese. I coltivatori di riso di questo paese l’hanno sviluppato come un modo per sfruttare i loro residui e rifiuti in modo produttivo per i loro raccolti.

Il suo principale vantaggio rispetto al comune compost è che il processo di decomposizione è molto più veloce. Questo grazie all’aggiunta di una coltura di microrganismi che viene preparata con acqua, melassa e lievito. Inoltre, il bokashi ha anche letame di pollo o avicompost tra i suoi ingredienti, oltre a cenere, bucce di riso e carbone, sebbene alcuni di questi materiali siano sostituibili con altri.

In quest’altra guida al giardinaggio di EcologíaVerde puoi imparare molto su cos’è il bokashi o il compost bocashi e su come realizzarlo.

Se desideri leggere altri articoli simili a Tipi di compost, ti consigliamo di visitare la nostra categoria Suggerimenti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.