Suggerimenti

Tipi di protezioni degli impianti, i loro vantaggi e svantaggi

I fitofarmaci sono ampiamente utilizzati in quasi tutte le colture frutticole (viti, olivi, arance, mandorle, ecc.). Tuttavia, esistono diversi tipi di protezioni e ognuno ha i suoi vantaggi, quindi sarebbe interessante dare un’occhiata.

Potresti essere interessato anche a : Quali sono i vantaggi delle reti per la protezione delle colture

Quando si pensa ad un protettore per piante, ci sono diversi fattori da considerare quando si sceglie un protettore.

. sia caldo, secco, estremo, umido, temperato, ecc. . sia caldo, secco, estremo, umido, temperato, ecc. . sia caldo, secco, estremo, umido, temperato, ecc. . sia caldo, secco, estremo, umido, temperato, ecc. . sia caldo, secco, estremo, umido, temperato, ecc.

.

Tipo di impianto . Tolleranza o resistenza della specie, umidità, calore, ecc.

.

Quali sono gli obiettivi da considerare . Non fosse altro che per proteggerla, per promuoverne la crescita, per tenerla lontana dalla fauna selvatica o dagli erbicidi.

.

Tipi di protezioni

Protezioni a rete

Conosciute anche come reti di protezione, sono strumenti che non alterano le condizioni dell’impianto e sono addirittura eccellenti per le zone dove il calore è estremo.

I suoi vantaggi sono quelli di proteggere dagli attacchi degli animali, la temperatura interna è uguale a quella esterna. L’unico svantaggio è che non protegge dagli erbicidi.

Protezioni per fogli con fori

Come suggerisce il nome, sono tubi con dei fori intorno.

I suoi vantaggi sono che protegge dal gelo, permette il rinnovo dell’aria e tiene gli animali lontani dalle radiazioni e dagli attacchi eccessivi.

Inoltre, promuove lo sviluppo della biomassa dell’impianto, garantendone l’equilibrio.

Crea addirittura un microclima che favorisce l’ottima crescita della specie, grazie all’effetto serra.

Protezioni per fogli senza fori

Questi sono tubi protettivi ma, a differenza del precedente, questo non ha fori.

Tuttavia, i suoi vantaggi sono che aiuta a proteggere dagli attacchi degli animali, dal gelo, dalle radiazioni eccessive, dagli erbicidi e dall’azione essiccante del vento.

Come se non bastasse, crea un microclima che favorisce lo sviluppo delle piante, grazie al suo effetto serra.

Non dimenticate che sul mercato ci sono protezioni di diversi colori (blu, nero, verde, marrone, trasparente). Ma va notato che il verde è quello che ha più somiglianze con la temperatura reale e, ancora di più, se sono perforati.

Quindi, se conoscete il vostro impianto e tutto ciò di cui ha bisogno, potete determinare quale sia il protettore migliore per esso.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *