Suggerimenti

Vermicompost: benefici e come usarlo

Il vermicompost e i suoi benefici per le colture è apprezzato da molti secoli anche se è ora che inizia a diventare popolare.

.
Breve rassegna storica

Gli egiziani sono i primi a rendersi conto dell’importanza dei lombrichi per la naturale fertilità del suolo. Fu Cleopatra a concedergli il titolo di animale sacro, imponendo gravi punizioni a coloro che li danneggiavano.

Aristotele li battezzò anche come «gli intestini della terra», una descrizione accurata, poiché molti secoli dopo si dimostrerebbe che enormi quantità di resti organici vengono elaborati negli intestini dei vermi.

Anche i Romani mostrarono interesse per loro, ma sarebbe nel XIX secolo, quando fu determinato il loro vero ruolo nell’ecosistema (De Sanzo e Ravera, 1999). Charles Darwin ha trascorso 40 anni alla ricerca sui vermi, scrivendo quello che è stato il suo ultimo libro intitolato «Ottenere il terriccio dall’azione dei vermi».

.
Che cosa sono i getti di vite senza fine?

I getti di vermi sono in realtà gli escrementi di un anellide invertebrato, di cui sono note molte specie ma solo due o tre sono state adattate alle pratiche di vermicoltura. Nello specifico, il più diffuso è l'»Eisenia foetida» o verme rosso della California, che pur essendo originario del Caucaso, è conosciuto con questo nome grazie a Thomas Barret, californiano che ne iniziò la coltivazione negli anni ’20 in via sperimentale .

Insufficiente ermafrodita (ha bisogno di un altro membro della sua specie per accoppiarsi), con cinque cuori e sei paia di reni, questo imponente animale è in grado di ingerire il proprio peso giornaliero di vari materiali. Non contrae né trasmette malattie.

Questi escrementi sono un vero miracolo per la terra. Milioni di colonie di microrganismi benefici per grammo fanno del vermicompost un materiale straordinario per rafforzare e ridare vita ai suoli.

Sebbene le proporzioni dei nutrienti non siano molto elevate, tuttavia il suo pH neutro, buone quantità di acidi umici e fulvici, la sua enorme capacità di scambio cationico (CIC da 150 a 300 meq / 100 gr.) da qui la sua grande capacità di trattenere nutrienti e acqua (fino a 1500 cc./kg.), convertono l’humus di lombrico come straordinario fertilizzante naturale.

.
Vantaggi dei getti di vite senza fine

Abbiamo già menzionato alcuni dei vantaggi dei getti di vite senza fine e sono innumerevoli, ma diremo in generale che i suoi benefici si manifestano a più livelli:

Livello fisico
  • Migliora l’aerazione e la capacità di ritenzione di acqua e nutrienti.
  • Migliora la capacità di germinazione dei semi.
  • Riduce l’erosione del suolo.
  • Migliora la gestione del suolo.
Livello chimico
  • Arricchisce il terreno con sostanze organiche e minerali essenziali.
  • Favorisce l’assimilazione dei nutrienti trasformandoli in forme assimilabili.
  • Preserva e aumenta il contenuto organico dei suoli.
Livello biologico:
  • Incorporato nel trapianto, riduce lo shock post-trapianto.
  • Favorisce la formazione di micorrize.
  • Aumenta la flora microbica benefica.
  • Aumenta la resistenza delle piante a parassiti e malattie.
.
Usi e dosaggio

Non esiste coltura agricola in cui l’uso del vermicompost sia controindicato. Il sovradosaggio è, in pratica, impossibile. Ci sarebbero molti parametri da tenere in considerazione per una raccomandazione riguardante la dose d’uso. Ma come guida potremmo consigliare questi importi:

  • Alberi da frutto con nocciolo e semi. Adulti: da 3 a 6 Kg. Per albero. Nuova piantagione: da 1 a 2 Kg.
  • Prato e prati. Piantagione: da 3 a 5 kg. / m2. Mantenimento: da 200 a 400 gr. all’anno, diviso in 2 volte.
  • Orticole. A seconda delle varietà (le belladonna in genere sono più esigenti), 1 kg per tutto il terreno. / m2 circa. Situato in file, da 1 a tre kg. / m. lineare. Si consiglia inoltre durante la semina, posizionare una manciata attorno alla zolla della radice
  • Fiori e piante ornamentali. Cespugli di rose, garofani, gerani, ecc. in ragione da 400 a 500 gr. / m2.

Queste raccomandazioni sono di carattere generale, aumentando o diminuendo le quantità a seconda della ricchezza del suolo, dello stato nutrizionale delle piante, del periodo vegetativo, ecc. In ogni caso, tutte le preparazioni commerciali di humus di verme riportano in etichetta le raccomandazioni per l’uso e le dosi indicative.

EBM
.

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *