Cabbage

Cos’è il cavolo riccio? Informazioni sulla coltivazione del cavolo riccio

La maggior parte di noi ha familiarità con il cavolo riccio, se non altro perché è associato all’insalata di cavolo, un popolare contorno ai barbecue, e alle patatine fritte. Io, per esempio, non sono un grande fan del cavolo, forse per il suo odore sgradevole in cucina o per la sua consistenza leggermente croccante. Se, come me, non ti piace il cavolo in generale, ho un cavolo per te – cavolo verza. Cos’è il cavolo verza e come si confronta con il cavolo verde? Scopriamolo!

Cos’è il cavolo riccio?

La verza appartiene al genere Brassica con broccoli e cavolini di Bruxelles. Questo ortaggio a basso contenuto calorico viene utilizzato sia fresco che cotto ed è ricco di potassio e altri minerali e vitamine A, K e C.

La differenza più evidente tra il cavolo riccio comune e il cavolo riccio è il suo aspetto. Ha un fogliame verde di diverse tonalità che di solito è più stretto al centro e si dispiega gradualmente per rivelare foglie ricciole e rugose. Il centro del cavolo ha un aspetto leggermente cerebrale con vene in rilievo che si estendono su tutto il corpo.

Anche se le foglie sembrano dure, la cosa meravigliosa delle foglie di Savoia è che sono straordinariamente tenere, anche allo stato grezzo. Questo li rende perfetti per l’utilizzo in insalate fresche, come involucri di verdure o come base per pesce, riso e altri piatti principali. E fanno un’insalata di cavolo ancora più saporita del suo cugino verde. Le foglie sono più morbide e dolci del cavolo verde.

Incuriosito? Allora scommetto che vi state chiedendo come coltivare la verza.

Come coltivare il cavolo riccio

La coltivazione del cavolo verza è simile a quella di qualsiasi altro cavolo. Entrambi sono resistenti al freddo, ma il cavolo verza è di gran lunga il più resistente al freddo. Pianificare di stabilire nuove piante in primavera con sufficiente anticipo in modo che possano maturare prima del caldo dell’estate. Piantate i semi 4 settimane prima dell’ultima gelata per le piante da trapiantare a giugno e la pianta cade cavolo 6-8 settimane prima della prima gelata nella vostra zona.

Lasciare che le piante si induriscano e si acclimatino a temperature più fresche prima del trapianto. Trapiantare la Savoia, lasciando 2 piedi tra le file e 6-18 cm tra le piante in una zona con almeno 6 ore di luce solare.

Il terreno deve avere un pH compreso tra 6,5 e 6,8, deve essere umido, ben drenato e ricco di materia organica per garantire condizioni di coltivazione ottimali per il cavolo verza.

Se si inizia con questi requisiti, la cura del cavolo non richiede molto lavoro. Quando si cura il cavolo verza, è una buona idea coprirlo con fertilizzante, foglie o corteccia finemente macinata per mantenere il terreno fresco e umido e le foglie ritardano.

Mantenere le piante costantemente umide in modo da non stressarle; applicare da 1 a 1 ½ cm di acqua alla settimana a seconda della pioggia.

Concimare le piante con un fertilizzante liquido, come un’emulsione di pesce, o 20-20-20 una volta che hanno sviluppato nuove foglie, e di nuovo quando le teste iniziano a formarsi.

Seguite queste istruzioni e mangerete una deliziosa Brassica oleracea bullata sabauda (ditelo qualche volta molto velocemente!) sia fresca che cotta. Oh, e la buona notizia del cavolo cotto è che non ha lo sgradevole odore di zolfo che hanno gli altri cavoli quando sono cotti.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *