Orti di cura generale

Una guida al giardinaggio

Quando si passa più tempo a lavorare all’aperto, non è raro che ci si renda conto di quanto sia pieno di fauna selvatica il proprio giardino. Improvvisamente si notano le piccole creature nel terreno e si pensa alla propria piantagione come parte di un ecosistema.

La nostra guida alla fauna selvatica del giardino vi fornisce dettagli su alcune delle specie che probabilmente incontrerete durante l’anno del giardinaggio e su come affrontarle.


Insetti

Mentre alcuni non giardinieri temono i brividi, quelli di noi con il dito verde tendono a pensare diversamente. Gli impollinatori, gli insetti da cui dipendiamo per impollinare le nostre piante e far fiorire i nostri giardini, sono in cima alla nostra lista dei desideri. Purtroppo, due dei nostri principali impollinatori, le api e le farfalle, sono attualmente in declino.

Per quanto riguarda le api, un modo per incoraggiarle è diventare apicoltori, ma questo richiede un impegno di tempo e una certa quantità di spazio libero. Se questo non è possibile per voi, considerate invece la possibilità di coltivare piante specifiche che sono note per attirarle. Provate Sweet william, Crocus o Lavender per le api, e Roses, Buddleia o Lilac per le farfalle. Soprattutto, evitate di usare pesticidi sulle piante in fiore durante la fioritura, o assicuratevi di non spruzzare fiori aperti. Molto probabilmente attirerete anche altri impollinatori. Ci sono rifugi speciali per gli insetti, e gli “alveari” sono un ottimo modo per aiutarli a sopravvivere.


Ricci

Conosciuto come “l’amico del giardiniere”, il riccio è diventato un animale domestico molto popolare negli ultimi anni, ma in realtà è di natura notturna, quindi per la maggior parte dei giardinieri è uno spettacolo raro. Infatti, se vedete un maialino solitario nel vostro giardino, è probabile che sia orfano, quindi è sempre consigliabile chiamare immediatamente il centro di soccorso locale.

Se avete visto vecchi ricci nel vostro giardino e volete aiutarli, non lasciategli il latte, sono intolleranti al lattosio, che può farli ammalare. Lasciate invece il cibo per gattini o cuccioli (varietà di pollo o di manzo), carne cruda macinata o noci tritate finemente (solo senza sale). È anche molto importante fornire loro una fornitura di acqua pulita e fresca. Molti ricci sono molto malati di disidratazione e possono annegare quando cadono in fiumi, torrenti e stagni in cerca di una bevanda. Se avete uno stagno, assicuratevi di metterci qualcosa dentro in modo che la fauna selvatica in difficoltà possa uscire.

Per quanto riguarda l’alimentazione, evitare l’uso di pellet di lumache, che possono essere dannose per i ricci se mangiate accidentalmente. I ricci mangiano lumache e lumache, da qui il loro soprannome!

Perché non offrire loro una casa? Le case dei ricci sono facilmente accessibili e attentamente progettate per tenere i ricci lontani dai predatori e proteggerli durante il letargo.


Rane e rospi

Se avete uno stagno nel vostro giardino, potreste vedere rane e rospi in primavera, poiché è la stagione degli amori ed entrambe le specie hanno bisogno di deporre le uova nell’acqua. Se non avete uno stagno, possono visitare il vostro giardino più tardi in estate alla ricerca di un posto fresco e umido per sfuggire al caldo.

Come molte altre specie di animali selvatici da giardino, rane e rospi vanno in letargo durante i mesi invernali: è probabile che si trovino cumuli di tronchi, cumuli di compost e persino il fondo degli stagni.

Volete accogliere rane e rospi nel vostro giardino? Come ci si potrebbe aspettare, il modo più ovvio per attirarli è quello di allestire uno stagno. Se avete uno stagno, o se ne state progettando uno, è imperativo pianificare dei percorsi fuori dall’acqua per garantire la sicurezza di rane, rospi e animali più grandi.


Uccelli

Gli uccelli portano colore e musica in un giardino. Secondo l’RSPB Big Garden Birdwatch di quest’anno, il Passero domestico è il visitatore più frequente dei giardini inglesi, seguito da vicino dallo Storno, dal Merlo, dalla Cinciarella, dalla Cinciarella e dal Piccione di legno.

Il modo principale per attirare gli uccelli nel vostro giardino è quello di fornire loro cibo e acqua sicuri. Evitate le briciole di pane raffermo ben intenzionate: hanno scarso valore nutritivo e alcune muffe possono in realtà far ammalare gli uccelli e gli altri animali selvatici del giardino. Provate invece una palla di grasso o anche una torta di semi fatta in casa.

Anche l’acqua fresca è indispensabile, soprattutto nei mesi invernali, quando i luoghi dove si beve abitualmente possono essere congelati. Quando il tempo è particolarmente freddo, è una buona idea controllare una volta al giorno che l’acqua che fornite non sia ghiacciata. Se è così, un flusso di acqua calda lo aiuterà a sciogliersi o ci sono additivi speciali per evitare il congelamento.

I grandi animali selvatici e domestici possono rappresentare una minaccia per gli uccelli. Vale quindi la pena di pensare a come rendere il vostro alimentatore il più sicuro possibile per loro – ci sono diverse soluzioni disponibili in commercio per questo problema.


Scoiattoli

Dalla loro introduzione nel Regno Unito alla fine del XIX secolo, gli scoiattoli grigi hanno quasi rovesciato il nativo scoiattolo rosso britannico. Si nutrono di ghiande, noci, bulbi, semi e corteccia d’albero. Nelle zone in cui sono ancora presenti gli scoiattoli rossi, possono essere superati come fonte di cibo se sono presenti anche gli scoiattoli grigi.

Se scoprite che gli scoiattoli danneggiano le vostre mangiatoie, ci sono modi per evitarli, come ad esempio mettere gabbie per scoiattoli nelle loro mangiatoie o cercare di nutrirli! Se si colloca il cibo specifico per gli scoiattoli, sono disponibili mangiatoie speciali. Gli scoiattoli si procurano facilmente il cibo invece di dover lottare con una mangiatoia per uccelli.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *