Tomodori

Eva Purple Ball Care: come far crescere una pianta di pomodoro Eva Purple Ball

Dolce, tenero e succoso, il pomodoro Eva Purple Ball è una pianta del patrimonio che si ritiene abbia avuto origine nella Foresta Nera in Germania, probabilmente alla fine del XIX secolo. Le piante di pomodoro Eva Purple Ball producono frutti rotondi e teneri con polpa rosso ciliegia e sapore eccellente. Questi pomodori attraenti e versatili tendono ad essere resistenti alle malattie e incontaminati, anche in climi caldi e umidi. Il peso di ogni pomodoro maturo varia da 5 a 7 once (142-198 g.).

Se non avete ancora provato a coltivare ortaggi tradizionali, coltivare i pomodori Eva Purple Ball è un buon modo per iniziare. Continuate a leggere e imparate a coltivare una pianta di pomodoro Eva Purple Ball.

Manutenzione della palla Eva Purple

La coltivazione e la cura del pomodoro Eva Purple Ball non è diversa da qualsiasi altra pianta di pomodoro. Come molti pomodori del patrimonio, le piante di pomodoro Eva Purple Ball sono indeterminate, il che significa che continueranno a crescere e a produrre frutti fino a quando non saranno pizzicati dalle prime gelate. Le piante alte e vigorose devono essere sostenute da pali, gabbie o graticci.

Pacciamare il terreno intorno ai pomodori Eva Purple Ball per conservare l’umidità, mantenere il terreno caldo, rallentare la crescita delle erbacce ed evitare che l’acqua schizzi sulle foglie.

Innaffiare queste piante di pomodoro con un tubo da giardino o un sistema di irrigazione a goccia. Evitare l’irrigazione a pioggia, che può favorire le malattie. Evitare anche l’irrigazione eccessiva. Troppa umidità può causare crepe e tende anche a diluire il sapore del frutto.

Potare le piante di pomodoro come necessario per rimuovere le ventose e migliorare la circolazione dell’aria intorno alla pianta. La potatura incoraggia anche lo sviluppo di più frutta sulla pianta.

Raccogliete i pomodori Eva Purple Ball appena maturi. Sono facili da raccogliere e possono anche cadere dalla pianta se si aspetta troppo a lungo.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *