Taxaceae

Tasso


Tasso comune

Tasso comune potato in un giardino giapponese


Botanica

Nome latino: Taxus baccata

.
Famiglia: Taxaceae
Origine: Europa, Nord Africa, Medio Oriente

Tempo di fioritura: primavera

.
Colore del fiore: bianco
.
Tipo di pianta : conifera

.
Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame: perenne

Altezza: da 10 a 15 m, crescita lenta Tossicità: semi e foglie sono mortali, causano problemi cardiaci.


Piantagione e coltivazione

Resistenza : resistenza

Resistenza : resistenza
Esposizione: sole, mezza ombra
Tipo di suolo :
ricco di humus

.
Acidità del suolo:
da leggermente acido a leggermente calcareo
.
Umidità del suolo:
da freddo a umido
.
Utilizzo:
Siepe isolata e tagliata, copertura del terreno per alcune varietà
.
Piantare, reimpiantare:
All’inizio dell’autunno o all’inizio della primavera, come per tutte le specie a persistenza ottobre e aprile sono quindi i due mesi più favorevoli per una buona ripresa del tasso. Seminare, tagliare Rifilare : Attendere che il tasso abbia raggiunto la taglia desiderata prima di potarlo. Infatti, le dimensioni della lancia hanno l’effetto di rallentare la sua crescita. Il tasso ha la particolarità di perforare il legno vecchio, in modo che possa resistere a forti potature senza sbriciolarsi.

Malattie e parassiti : verme intestinale, verme intestinale (aghi mangiati dai bruchi), cocciniglie ” Invia una foto di


Generale

Il tasso o taxus è una delle specie migliori per siepi architettoniche e topiarie. Sia che venga utilizzata come set per una scena libera o leggermente selvaggia, sia che organizzi rigorosamente lo spazio o che preferisca essere il punto focale alla fine di un vicolo, questa conifera ha una presenza infernale naturale. Piramidale nei primi anni, la sua silhouette diventa poi più arrotondata. I suoi rami ben ramificati ne rafforzano l’aspetto denso e completo, soprattutto perché ha il buon gusto di mantenere la sua base. Le foglie, o meglio gli aghi verde scuro, più chiari sul lato inferiore, sono disposti a spirale e sembrano formare due file. Persistenti, assicurano lo spettacolo durante tutto l’anno. A questo contribuisce anche la corteccia bruno-rossastra che esfolia in piccole scaglie. La cosa più sorprendente di questo albero di classe è che può essere perfettamente domato e disciplinato, lo adora. Sputa su una siepe bassa o sogna le enormi ondate di tassi nei vecchi giardini all’inglese. Tagliate su una topiaria semplice e chic o lasciatevi tentare da silhouette bizzarre: animali, forme geometriche o linee giapponesi. Dimensioni, forma, colore… il tasso si metamorfoserà secondo i vostri desideri e le vostre esigenze.

Non è affatto noioso, ma si adatta ad ogni tipo di esposizione, crescendo anche sotto la copertura di altri alberi, all’ombra di edifici alti e altrettanto bene in un vaso sul balcone. Accetta senza preoccupazioni l’inquinamento, le correnti d’aria, i terreni poveri, i climi rigidi e la concorrenza di altre piante. È molto sano, molto forte e incredibilmente durevole grazie alla durezza del suo legno. Certo, il tasso si prende il suo tempo per crescere, ma questa serenità lo proteggerà anche dalla monotonia delle ripetute potature obbligatorie?


Quando e come tagliarlo?

Attendere che il tasso abbia raggiunto le dimensioni desiderate prima di potarlo di nuovo in altezza. Infatti, le dimensioni della lancia ne rallenteranno la crescita. Il tasso ha la particolarità di passare attraverso il legno vecchio, quindi può resistere a potature severe senza sbriciolarsi. Un buon consiglio: le conifere vengono potate nei mesi A: aprile e agosto! L’inizio della primavera può essere sufficiente a formare siepi o topiari. Il mese di agosto ci permette di affinare la crescita dell’anno. Utilizzare sempre forbici affilate. Date alla vostra siepe una forma svasata rivolta verso il basso in modo da poter godere della luce ovunque. Utilizzate le linee di gesso per mantenere puliti i tagli e non esitate a tornare indietro regolarmente per controllare la pulizia generale della siepe.


Come si pota un giovane tasso su una nuvola?

L’aspetto più importante della potatura di formazione è la pulizia della base del tasso. Rimuovere il fogliame a un terzo dell’altezza. Sottolineare tutti i rami secondari rimuovendo i ramoscelli, tranne che alle loro estremità, dove la vegetazione viene trattenuta. Potare la vegetazione in nuvole che formano cuscini più o meno appiattiti. Avvolgere il filo del bonsai intorno ai ramoscelli e dare loro un orientamento orizzontale, creando livelli e un porto bonsai gigante! Ogni primavera, basta mantenere questa forma con uno spirito zen…


Il tasso è davvero tossico?

Sì, soprattutto il seme del frutto, ma poiché è amaro, di solito viene sputato fuori. Tutte le altre parti della pianta sono velenose, tranne la polpa rossa del frutto. In caso di ingestione, si consiglia di contattare il centro antiveleni più vicino. Per evitare la tentazione delle bacche rosse, preferite gli esemplari maschi: non daranno frutti.


Perché il mio tasso sta diventando giallo?

Un tasso con fogliame insolitamente giallo è eccessivamente annaffiato o cresce in un terreno troppo compatto. La causa del problema deve essere rapidamente rimossa e tutto tornerà naturalmente alla normalità. Al contrario, i soggetti con fogliame dorato diventano verdi se vengono messi un po’ troppo in ombra.


Lo sapevi?

  • Il tasso è un albero dioico e quindi solo i piedi femminili porteranno frutti rossi e la presenza di piedi maschili è necessaria.

  • Il tasso ha il legno più duro d’Europa

  • Il legno verde viene utilizzato per la progettazione delle frecce grazie alla sua flessibilità

  • Il tasso può vivere fino a quasi 2000 anni


Specie e varietà di Taxus

Il genere comprende un piccolo numero di specie – Taxus baccata Fastigiata il tasso di colonna da piantare individualmente – Taxus baccata Semperaurea da utilizzare per le siepi – Taxus baccata Repandens da utilizzare come copertura del terreno – 50 cm di altezza

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *