Aloaceae

Gasteria Gasteria


Gasteria


Botanica

Nome latino: Gasteria

.
Famiglia: Aloaceae, Aloaceae
Origine : Sudafrica

Tempo di fioritura: inizio della primavera

.
Colore del fiore: arancione, rosso a volte a strisce verdi
.
Tipo di impianto :
succulenta

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
8 cm


Piantagione e coltivazione

Forza: -2° sec.
Esposizione: luce forte ma non luce solare diretta
Tipo di terreno :
ben drenato

.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
nessuna umidità stagnante
.
Utilizzo:
roccaforti, giardini mediterranei, serre

.
Piantare, reimpiantare:
molla

Metodo di propagazione: scrofa, foglie tagliate


Generale

I Gasterias fanno parte della grande famiglia delle Aloaceae, il genere comprende circa 80 specie e varietà e molte cultivar.

Originaria del Sudafrica, Gasteria è una pianta perenne e succulenta con fusti molto corti, a volte acaule, che producono molti germogli e formano un massiccio. Queste piante sono a crescita lenta e non superano i 30 cm di altezza per le specie più grandi.

Le gasterie hanno foglie carnose di colore verde scuro o verde grigiastro, spesso con macchie bianche o screziate.

Sono disposti in due file, l’una di fronte all’altra e formano rosoni allungati. A seconda della specie, le foglie possono essere lunghe e coniche, triangolari in sezione trasversale o arrotondate in punta.

Alla fine dell’inverno, alla base appaiono delle pannocchie o dei grappoli di fiori tubolari, pendenti e gonfi. La fioritura è di solito rosso-arancione con punte verdi.


Cultura

Coltivare i Gasterias in una serra o in un appartamento, dando loro uno spazio molto luminoso ma evitando la luce del sole. Mettete la vostra pianta in un vaso di argilla poco profondo contenente una miscela di una parte di terriccio e una parte di perlite o sabbia di fiume. La miscela deve essere molto drenante. Ricordate di non lasciare mai acqua nel piattino per evitare che la pianta marcisca e di smettere di innaffiare in inverno. Durante il periodo di crescita (da marzo a ottobre), una generosa irrigazione una volta alla settimana sarà sufficiente.

Le gasterie possono essere coltivate anche all’aperto nelle regioni temperate; in campo aperto, beneficeranno del riparo di una roccia che offrirà loro calore e ombra. Il terreno deve essere ben drenato e leggermente in pendenza.

Altrove la Gasterias può essere coltivata in vaso all’aperto in estate e può essere svernata in luogo asciutto ad una temperatura compresa tra 7 e 10°. Alcune specie possono tollerare temperature leggermente più basse per brevi periodi e in condizioni di siccità il limite sarà di -2°.


Moltiplicazione

Ci sono molti modi per moltiplicare Gasterias. Il più semplice è quello di prendere i rifiuti in estate e trapiantarli direttamente in una bottiglia contenente la miscela precedentemente raccomandata.

È possibile anche tagliare le foglie allo stesso tempo. Per fare questo, scegliete una foglia giovane dall’esterno della pianta, tagliatela in modo netto, lasciate asciugare la ferita fino a formare un callo (circa 2 giorni) e poi mettetela in un piccolo vaso.

Un’altra tecnica: seminare tra i 19 e i 24° in primavera e all’inizio dell’estate.


Specie e varietà di Gasteria

Il genere comprende circa 80 specie e varietà diverse.
Gasteria bicolorau verde scuro lucido con fogliame verde scuro punteggiato di bianco,

Gasteria pulchraaux sottili, lineari foglie grigio-verde marcate trasversalmente di bianco,

– Gasteria carinatavar. Foglie concave di verrucosimile appiattite in punta con una moltitudine di macchie bianche

.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.