Marantaceae

Ctenanthe setosa Ctenanthe setosa


Ctennet setosa


Botanica

Nome latino: Ctenanthe setosa

.

Origine: Sudamerica

primavera

.
crema

.

.
perenne

.
perenne

.
Altezza:
fino a 120 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: 5°C minimo, tra i 15 e i 20°C tutto l’anno

.
luce brillante

.
limoso, leggero, ben drenato

.
neutro
.
normale uso:

.

primavera divisione germogli potatura: nessuna potatura malattie e parassiti : resistente alle malattie e ai parassiti


Generale

Molto ornamentale per le sue grandi dimensioni e la varietà delle sue foglie, Ctenanthe è una pianta d’appartamento robusta e facile da coltivare.


Fogliame ornamentale

Il Ctenanthe setosa è una pianta tropicale originaria delle foreste pluviali tropicali del Brasile sudorientale. Appartiene alla famiglia delle Marantaceae, che comprende molti temi molto apprezzati per la bellezza del loro fogliame.

Il genere Ctenanthe comprende circa 15 specie di piante perenni rizomatose. La nostra Ctenanthe setosase si distingue per il fogliame lungo 45 cm e largo 12 cm, di colore verde-argento con una venatura verde scuro nella parte superiore, mentre la parte inferiore delle foglie è uniformemente violacea. Le foglie sono portate da lunghi fusti alti fino a 90 cm, dando alla pianta un’abitudine molto eretta.

Farà meraviglie in un angolo di una stanza o anche in un ingresso luminoso.


Consigli per la crescita

Ctennethe setosa è una pianta tropicale che ha bisogno di molta luce ma anche di calore e buona umidità per crescere in buone condizioni. Non potendo resistere a temperature inferiori a 10°C, deve essere coltivata in ambienti chiusi. Un appartamento luminoso, una veranda o una serra riscaldata saranno l’ideale.

Mettete il Ctenanthe in un vaso abbastanza grande da permettere alle radici dei suoi rizomi di svilupparsi correttamente. Il fondo della pentola deve essere forato per garantire che l’acqua per l’irrigazione scorra via. Non dimenticate di mettere uno strato di argilla o di ghiaia sul fondo del vaso per garantire un buon drenaggio in modo che le radici non marciscano a causa dell’umidità in eccesso.

Il substrato deve essere fertile: fate una miscela di buon terreno, compost e polvere di corno macinato per la vostra pianta.

Mettetelo in un luogo molto luminoso, ma dove il sole di mezzogiorno è attenuato da tende o da un velo.

Annaffiare regolarmente almeno due volte alla settimana durante il periodo di crescita, la miscela non deve mai seccare tra un’annaffiatura e l’altra. Tuttavia, è necessario evitare il ristagno dell’acqua nel piattino. Aggiungere un fertilizzante liquido verde per piante ogni due settimane durante i mesi estivi.

A partire dall’autunno, riducete l’irrigazione e smettete di concimare quando entrate nel vostro periodo di riposo.

Rinvasare in primavera fino a quando la pianta non si trova in un vaso di 25 cm di diametro, poi sarà sufficiente il reimpianto annuale.


Moltiplicazione

Seminare i semi in una mini serra riscaldata a 24 °C in primavera.

La divisione del rizoma è un altro metodo che dà ottimi risultati, sempre allo stesso tempo.


Lo sapevi?

  • L’orientamento delle foglie varia durante il giorno a seconda delle condizioni di luce.


Ctenanthe

specie e varietà

Il genere ha meno di 20 specie.
-Ctenanthe lubbersiana Variegata

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.