Valerianacee

Lattuga di agnello, lattuga dolce di agnello


Lattuga di agnello, morbida


Botanica

Nome latino: Valerianella locusta

.
Sinonimo: Valeriana locusta var. olitoria

Famiglia: Valerianaceae

Origine : Emisfero Nord
Tempo di fioritura : Primavera

Colore del fiore : bianco

Tipo di pianta : vegetale

.
Tipo di vegetazione:
annuale

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
10 cm Tossicità : commestibile


Piantagione e coltivazione

Resistenza : resistenza

Resistenza : resistenza
Esposizione: sole

.
Tipo di terreno :
ordinario, leggermente argilloso

.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
fresco
.
Impiego:
frutteto

.
Piantare, reimpiantare:
semina in agosto per il raccolto autunnale

.
Modo di propagazione : semina Dimensione : non potatura
.
Malattie e parassiti :
oidio, peronospora


Generale

La lattuga d’agnello è una pianta erbacea che cresce spontaneamente nei prati e sui bordi delle strade.

Le foglie piccole, oblunghe e più o meno spatolate, molto ravvicinate, si sovrappongono a formare una rosetta verde bassa e densa. Nei mesi di aprile e maggio compaiono i fiori. Piccoli e appollaiati su steli che si dividono in due, formano discreti grappoli blu pallido.

Oltre alle specie standard, esistono diverse varietà coltivate che si differenziano per la forma e i toni verdi delle foglie o per le loro qualità colturali.


Un’insalata facile da coltivare

La lattuga di agnello ha un vantaggio significativo rispetto alle altre insalate: apprezza il terroir. Non è quindi necessario prepararlo prima della semina. Il rastrello può essere utilizzato per livellarlo quando una tavola è libera dopo la raccolta delle verdure estive a fine agosto.

La semina si svolge da luglio a settembre. La lattuga di agnello viene seminata in campo o in file distanti 20 cm l’una dall’altra. Coprire il seme con un sottile strato di terra e piombo.

Suggerimento: per una buona emergenza è necessario mantenere il terreno umido. Un buon concime da falciatura a secco vi aiuterà a farlo.

Il sollevamento può richiedere un po’ di tempo. Attendere qualche settimana per la comparsa delle prime piantine. Quando le piantine sono abbastanza dense (5 foglie), se necessario assottigliare le file.

Poi, basta tenere lontane le erbacce frustandole regolarmente.

Consiglio: la lattuga d’agnello può essere messa tra i filari di cavoli o porri.


L’insalata “giornataccia”

A seconda del clima, delle temperature e delle varietà, ci vogliono dai tre ai cinque mesi prima di raccogliere la prima lattuga d’agnello. I primi vengono raccolti nella seconda metà di settembre e i secondi a marzo. L’arrivo dei fiori fa indurire le foglie.

Per facilitare la raccolta con tempo molto freddo o nevoso, installare la lattuga d’agnello sotto i telai o in un tunnel di plastica.


Un’insalata perpetua

La lattuga di agnello è una pianta biennale. Lasciatela fiorire e seminate i suoi semi in primavera e otterrete delle semine spontanee.


Specie e varietà di Valerianella

Il genere comprende 50 specie di piante erbacee

.

  • Specie di Valerianella olitoraleswild che si trova nei campi
  • Valerianella olitora Francobolli verdi con buone prestazioni e resistenza alle malattie
  • Valerianella olitora Verde Cambrai a foglia larga
  • Valerianella eriocarpa, il cannone italiano a foglia d’oro consigliato nelle regioni meridionali

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *