Coltivali di Bruxelles

Potatura dei cavoletti di Bruxelles: quando potare le foglie dei cavoletti di Bruxelles

Cavoletti di Bruxelles, sembra che li amiate o li odiate. Se vivete in quest’ultima categoria, probabilmente non avete cercato di farne il miglior uso possibile in giardino. Queste piante dalla forma strana hanno dei cavoli in miniatura (germogli laterali allargati) che vengono tagliati via dal fusto. Se è la prima volta che coltivate i vostri cavoli, vi starete chiedendo come tagliare i cavolini di Bruxelles, o dovrete addirittura tagliarli? Continuate a leggere per saperne di più.

Dimensioni dei cavolini di Bruxelles

I cavolini di Bruxelles sono stati coltivati per la prima volta, come avrete intuito, a Bruxelles, dove sono una coltura a clima fresco che cresce a temperature tra i 60 e i 65 gradi F. (15-18 C.). In alcune zone, possono anche sopravvivere tutto l’inverno se le temperature sono abbastanza miti. Crescono come broccoli e cavolfiori in un terreno ben drenato e ben irrigato.

Una delle domande più frequenti su questa pianta è quella della potatura: i germogli di Bruxelles devono essere potati e, se sì, quando e come?

Quando tagliare le foglie dei cavoletti di Bruxelles?

I germogli cominciano ad apparire alla fine della pianta più vicina al terreno e crescono per diverse settimane. Il raccolto dei germogli di Bruxelles inizia a metà ottobre e può passare un inverno mite se si raccolgono solo singoli germogli anziché l’intera pianta. I germogli sono pronti per la raccolta quando i cespi hanno un diametro da 1,5 a 5 cm (da 1 a 2 cm) e sono sodi e verdi.

Questo è anche il momento di potare le foglie dei germogli di Bruxelles, poiché i germogli inferiori vengono rimossi. La semplice rimozione delle foglie gialle permetterà alla pianta di spendere tutte le sue energie per produrre nuovi germogli e foglie.

Per quanto riguarda la domanda “Dovremmo tagliare i cavolini di Bruxelles?”, no, ma si prolungherà il raccolto e la produzione della pianta se si tagliano le foglie morenti. Continuate a leggere per scoprire il modo migliore per tagliare i cavolini di Bruxelles.

Come tagliare i cavolini di Bruxelles

La potatura leggera dei cavolini di Bruxelles favorirà una crescita vigorosa e un ulteriore sviluppo dei cavoli, che vi darà più cavoli da soffriggere, arrostire, ecc.

Iniziate a tagliare i cavolini di Bruxelles quando ne vedete crescere almeno uno. A questo punto, potare le 6-8 foglie più basse con le cesoie a mano. Il taglio deve essere il più vicino possibile allo stelo verticale principale. Continuare a potare 2-3 foglie inferiori ogni settimana durante la stagione di crescita, avendo cura di mantenere diverse foglie superiori grandi e sane per nutrire la pianta.

Tre settimane prima del raccolto, smettete di potare le foglie inferiori. Tagliare da 1 a 2 cm (da 2,5 a 5 cm) dal gambo verticale superiore con le forbici da potatura – direttamente attraverso il gambo, appena sopra una foglia. Questo è il modo migliore per potare i cavolini di Bruxelles se si vuole far maturare la pianta in una volta sola. I coltivatori commerciali utilizzano questo metodo di potatura per far arrivare i loro prodotti sul mercato.

Naturalmente non è necessario potare o tagliare la pianta, ma questo permette un raccolto più lungo con gemme più forti. È sempre possibile rimuovere i germogli quando sono abbastanza grandi girandoli delicatamente fino a quando non cadono dalla pianta.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cerrar