Porri

Piante di porro magre: motivi per cui i porri sono troppo magri

Il porro è una coltura della stagione fredda, relativamente facile da coltivare su terreni fertili. Possono essere piantate da seme o trapiantate come i porri. Con pochi problemi di parassiti o malattie, il problema principale con la crescita dei porri può essere l’aspetto sordido del porro.

Perché ho delle piante di porro magre?

Il porro è una pianta della famiglia degli Allium ed è quindi imparentato con aglio, cipolla, scalogno e cipollotto. Il porro selvatico era usato come fonte di cibo già nell’età del bronzo (4000 a.C.). Molto popolare nella cucina europea e talvolta chiamato la cipolla del buongustaio o l’asparago dei poveri, il porro ha guadagnato popolarità negli Stati Uniti. Anche se le foglie del porro sono commestibili, la pianta è coltivata principalmente per il suo fusto.

Se i porri sono troppo sottili, la causa più ovvia è il sovraffollamento. Questo accadrà quando spargerete i semi o se pianterete dei set troppo vicini tra loro. Poiché la pianta è coltivata per il suo fusto sotterraneo, ha ovviamente bisogno di spazio. Deve assottigliare i porri ad una distanza di 6 cm per lasciare abbastanza spazio tra di loro per la crescita.

Porri sottili in due fasi, la prima quando hanno circa quattro settimane

e poi di nuovo quando sono grandi come una matita. Questi “diradamenti” a matita funzionano molto bene quando vengono trapiantati. Piantate le piantine di quattro-sei settimane in letti distanziati di 6 cm l’uno dall’altro a zig-zag; oppure in un fosso, distanziati di 6-8 cm l’uno dall’altro in file di 16 cm. Alcuni giardinieri tagliano le radici a circa un centimetro di lunghezza e tagliano alcune delle punte delle foglie prima del trapianto. Ognuno al suo; ho appena scavato un altro fosso e ci ho messo dentro il mio e stanno andando molto bene.

Altri motivi per porri troppo sottili

I porri crescono meglio in terreni umidi e in ombra parziale a temperature intorno ai 60 F. (15 C.). La loro maturazione richiede circa 80-120 giorni, a seconda della varietà. Nei climi temperati, le piante svernano (pacciamando intorno ai porri), e infatti il terreno è un ottimo posto per conservarle.

Per produrre gli steli di porro bianco più spessi, la maggior parte dei giardinieri scottano le verdure. Per sbiancare i porri, basta costruire una collina intorno agli steli mentre si sviluppano. È meglio iniziare questo processo piantando in un fosso, per poi riempirlo gradualmente e continuare ad ammassare il terreno man mano che i porri crescono.

Se state piantando delle piantine, piantatele in buche profonde 6 cm e larghe 2 cm, fino alla tacca della prima foglia; solo un pollice della piantina o del trapianto dovrebbe sporgere dalla buca. Non riempite la buca di terra, ma innaffiate le piante e queste si riempiranno gradualmente di terra.

Infine, per evitare piante magre di porro, bisogna tenere presente che i porri sono molto pesanti. Piantate il vostro porro in un terreno leggero e ben drenato e concimatelo fino a 12 cm di profondità. Mantenere le piante umide e applicare la pacciamatura sui letti circostanti per aiutare a trattenere l’umidità. Una dose di tè al compost, di alghe liquide o di emulsione di pesce aiuterà anche i letti di porri.

Inoltre, ruotate i porri e non piantateli subito dopo una zona di raccolta delle patate, perché il terreno sarà troppo sciolto.

Una volta che i porri sono pronti per essere raccolti, i più grandi devono essere prima sollevati e i più piccoli lasciati a terra. Qualche settimana in più nel terreno permetterà ai piccoli steli di crescere un po’ di più.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *