Ortiga

Controllo delle ortiche: eliminare le erbacce

La maggior parte di noi ha sentito parlare o conosce l’ortica. È comune nei cortili e può essere una grande seccatura. Ma per coloro che non sanno esattamente cosa sia l’ortica o come liberarsene, le informazioni sull’ortica e il suo controllo sono particolarmente importanti.


Cos’è l’ortica?

L’ortica è un membro della grande famiglia delle Urticaceae ed è una pianta erbacea perenne decisamente sgradevole. Come suggerisce il nome, l’ortica ha la capacità di irritare e di causare vesciche quando viene a contatto con la pelle. La varietà più comune ( Urtica dioica procera ) è originaria del Nord America, prolifica in California e in altre parti della Spagna occidentale, ed è conosciuta con diversi nomi comuni per le sue due sottospecie più comuni.

L’ortica cresce in terreni umidi e ricchi di sostanze nutritive e si trova ovunque nei pascoli, nei frutteti, nei cortili, sui bordi delle strade, sulle rive dei ruscelli, nei fossi e persino ai margini dei campi o nei boschi parzialmente ombreggiati. L’ortica è meno probabile che si trovi nel deserto, ad altitudini superiori ai 9.800 piedi, e in zone di salinità.


Informazioni sulle ortiche

Il controllo dell’ortica pungente è una ricerca virtuosa che deriva dal suo effetto doloroso sulla pelle umana. Foglie e steli di ortica pungenti sono finemente coperti da setole sottili che si depositano nella pelle offesa, lasciando macchie rosse che pungono e bruciano – a volte fino a 12 ore. Questi peli hanno una struttura interna simile ad un minuscolo ago ipodermico che immerge sotto la pelle i neurotrasmettitori chimici, come l’acetilcolina e l’istamina, causando la reazione nota come dermatite irritante.

Per saperne di più sull’ortica, controllate la sua forma fisica: una pianta di dimensioni normali può essere alta da 3 a 10 piedi (a volte fino a 20 piedi di altezza) con un fusto angolare che si ramifica dalla base. Sia il gambo che la superficie della foglia hanno peli non irritanti e pungenti. Questa erbaccia perenne fiorisce da marzo a settembre con piccoli fiori verdi biancastri alla base degli steli delle foglie e un piccolo frutto a forma di uovo.


Come uccidere le ortiche

Il controllo dell’ortica può essere una lezione di futilità, poiché la pianta non solo è vorace, ma cresce anche da rizomi sotterranei e si diffonde facilmente grazie ai semi dispersi dal vento. Lavorare il terreno o coltivare le colture in un’area densamente popolata può diffondere i rizomi, aumentando la colonia piuttosto che sbarazzarsi dell’ortica. Anche in questo caso, è difficile controllare le ortiche, in quanto questi steli di radice orizzontali sotterranei possono estendersi più di 1,5 m in una stagione, crescendo continuamente di nuovo dai rizomi, anche quando si rompono.

Quindi, vi starete chiedendo come uccidere le ortiche? Le ortiche possono essere rimosse a mano, avendo cura di proteggere la pelle con guanti e altri indumenti appropriati. Assicuratevi di rimuovere completamente i rizomi sotterranei o l’erba continuerà a tornare. Anche lo sfalcio dell’erba da vicino o il “diserbo” può rallentare la crescita.

In alternativa, per il controllo delle ortiche può essere richiesto l’uso di erbicidi chimici come l’isoxaben, l’oxadiazone e l’oxifluorfen, disponibili solo per gli applicatori di pesticidi autorizzati.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *