Amaryllidaceae

Porro di allium porrum Porro


Porro


Botanica

Nome latino: Allium porrum

.
Famiglia: Amaryllidaceae
Origine: Asia centrale

Tempo di fioritura : estate

Colore del fiore: bianco
.
Tipo di impianto :
verdura

Tipo di vegetazione: annuale

Tipo di fogliame: perenne

Altezza: 80 cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resistenza per i porri invernali
.
Esposizione: sole

.
Tipo di terreno :
sciolto, fresco, ricco di humus ben decomposto
.
Acidità del suolo:
neutro
.
Umidità del suolo:
normale Uso: frutteto < br>.
Piantumazione, reimpianto : primavera

Modalità di propagazione : semina in febbraio-marzo
.
Malattie e parassiti :
ruggine, muffa, porro verme, cipolla verme, porro minatore


Generale

Il porro è una pianta da giardino perenne, ma viene coltivata come pianta annuale in giardino. Come la maggior parte dei membri della sua famiglia, gli Alliaceae, ha una lampadina. Ma è così lungo che si può solo indovinare.

Il cortissimo fusto produce una successione di foglie a forma di V che si intrecciano, formando un “falso fusto”, comunemente chiamato “fusto”.

Il gambo (quello vero) si allunga solo quando fiorisce in estate, quando ha un grande ombrello rotondo di fiori bianchi.

Naturalmente, probabilmente non li vedrete, perché i porri vengono mangiati prima di sbocciare. Ma perché non tenere dei porri nel terreno per produrre i propri semi? Per fare questo, selezionare 2 o 3 porri belli e lasciarli andare a seminare. Alla fine dell’estate, tagliate le ombrelle che portano i semi (all’interno delle piccole capsule) e mettetele ad asciugare in un luogo asciutto, al riparo dalla luce. Poi farli sedere e conservare i semi in una scatola a tenuta d’aria fino alla semina successiva.


Successo della piantagione di porri

Se si distribuiscono le semine nel tempo, tenendo conto delle varietà disponibili, è possibile ottenere raccolti quasi tutto l’anno:

  • A metà febbraio-marzo, seminare i porri estivi (Gros long dété, Jaune gros du Poitou, Monstrueux d’Elbeuf, …) per un raccolto da metà luglio ;

  • A metà marzo-aprile, seminare i porri autunnali (de Gennevilliers, Monstre de Carentan, Tenor…) per un raccolto da settembre;

  • Aprile-maggio, seminare i porri invernali (Géant dhiver, Bleu de Solaise, Long de Mézières, Bleu de Liegi, … ) per un raccolto da dicembre.

  • A metà agosto e settembre, seminare i porri primaverili – porri “baguette” (Bleu de Solaise, Bleu de Liegi, Premier … ) per un raccolto a partire da dicembre.

La semina viene effettuata nel vivaio. Le prime, a febbraio, saranno fatte, preferibilmente in uno strato caldo. Seminare leggermente (1 seme per cm) e mantenere il terreno fresco fino alla comparsa dei semi (dopo circa 15 giorni). Se necessario, diradare le piante troppo strette.


Il delicato stadio del trapianto

Quando i porri raggiungono le dimensioni di una matita (maggio, per i primi), scavate le piante con una forchetta e procedete alla loro preparazione: riducete il fogliame della metà e le radici di due centimetri. Poi lasciate appassire le piante per due giorni per indurirsi.

Dopo due giorni, piantare in un terreno ricco e fertilizzato. Ogni 15 cm, fate un foro di circa 10 cm nel vaso e posizionate le vostre piante.

Innaffiate quando necessario e battete leggermente i piedi mentre crescete per fare delle belle botti bianche.

Consiglio: per facilitare il recupero, è consigliabile, ma non obbligatorio, pralinare le radici prima di piantare. Mescolare acqua e terra per ottenere il fango e immergervi le radici.


Raccolta e conservazione

Raccogliete i porri secondo le vostre esigenze e prima che si formi la punta floreale.

I porri invernali sono resistenti al freddo, quindi possono essere lasciati al loro posto durante la cattiva stagione. Tuttavia, pianificate in anticipo per i giorni con il gelo pesante, quando non riuscirete a tirar fuori nulla dal terreno!

E se la neve e il freddo hanno fatto marcire le foglie, lasciatele stare! Se ne andranno quando il tempo è bello.


Lo sapevi?

Si consiglia di alternare file di porri e file di carote o sedano per tenere la tignola lontana dal porro. È anche possibile applicare un velo anti-insetti.


Specie e varietà di Allium

Il genere comprende più di 700 specie.
Allium porrum Acadia, una varietà estiva
.
Allium porrum Mostruoso di Carentan una varietà invernale
Allium porrum Bleu de Solaise: una varietà invernale molto resistente

Mappe di piante dello stesso genere

  • Allium aflatunense , Aglio ornamentale, Ail aflatun
  • Allium ampeloprasum var. sectivum , Cipolla campana, Cipolla perla
  • Allium ampeloprasum , Porro perenne, Porro perenne
  • Allium ampeloprasum , Aglio Elefante, Aglio Testa Grossa, Aglio Orientale
  • Allium ascalonicum , Scalogno
  • Allium cepa var. aggregatum , Cipolla di patata
  • Allium cepa , Cipolla
  • Allium cepa var. Proliferum , Cipolla di roccia, Cipolla di Catawissa
  • Allium christophii , Stella persiana
  • Allium coloratum , Aglio Grazioso
  • Allium fistulosum , Cipolla, Aglio pestato
  • Allium karataviense , Aglio del Turkestan, Aglio a foglia larga ornamentale
  • Allium moly , Aglio dorato, Ajo moly, Aglio spagnolo
  • Allium sativum , Aglio
  • Allium schoenoprasum , Erba cipollina
  • Allium schubertii , Aglio di Schubert, Fuochi d’artificio all’aglio
  • Allium subhirsutum , Aglio di pelliccia
  • Allium triquetrum , Aglio a tre angoli, Aglio triquimetro
  • Allium ursinum , Aglio dell’orso, aglio selvatico, aglio a foglia larga
  • Allium victorialis , Aglio Serpentino, Aglio Cervo, Aglio della Santa Vittoria
  • Allium zebdanense , Aglio libanese

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *