Piperacei

Pereromia


Peremonia

Peronomia, Peperomia graveolens


Botanica

Nome latino: Peperomia graveolens

.
Famiglia: Piperaceae
Origine : Ecuador, Perù

Tempo di fioritura: estate

.
Colore del fiore: bianco
.
Tipo di impianto :
pianta semisucculenta

Tipo di vegetazione: perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
25cm


Piantagione e coltivazione

Resistenza: non rustica, 2°C

.
Esposizione: forte, senza luce solare diretta
.
Tipo di terreno:
suolo umido, drenante
.
Acidità del suolo:
da acido a molto acido
.
Umidità del suolo:
deve essere asciugato tra ogni irrigazione
.
Utilizzo:
Piantagione, vaso:
Da aprile a luglio
.
Metodo di propagazione:
talee


Generale

La Peperomia graveolens è una pianta grassa coltivata come pianta d’appartamento, appartiene alla famiglia delle Peremiaceae o Piperaceae. Sebbene assomigli alle Crassulaceae, le nostre piante succulente più coltivate, è solo una convergenza di forme, perché le Peremiaceae sono monocotiledoni, più simili all’arum, per esempio, che a una crassula. Il genere comprende più di 1000 specie, principalmente sudamericane, come Peperomia graveolens, che è una specie più o meno epifita. Anche se più delicata da coltivare rispetto alle comuni crassas, la Peperomia graveolens è una specie facile, ben adattata alle condizioni indoor.


Descrizione del vivaio graveolens

Peperomia graveolenforma: piccolo arbusto verticale, denso e non ramificato, alto 25 cm. I suoi steli e le sue foglie sono succulenti; gli steli rossastri hanno foglie più o meno arricciate. Sono di forma allungata, curvate a grondaia e molto spesse, di solito verdi nella parte superiore e rosse nella parte inferiore e ai bordi, soprattutto per la varietà Ruby.

Le infiorescenze non sempre compaiono nelle colture. Crescono su steli alti e stretti, che terminano con una coda di topo dritta, alta 6 cm, di colore da bianco a verde. I fiori sono in realtà minuscoli, lunghi circa un millimetro, e ricoprono densamente la parte superiore del fusto, formando uno spadice. Emettono un odore un po’ sgradevole quando ti avvicini al loro naso, senza diffondersi nella stanza.


Come si coltiva Peperomia graveolens ?

Ha bisogno di un’esposizione il più possibile luminosa, ma senza luce solare diretta, perché il pieno sole può bruciarlo, fargli cadere le foglie e persino ucciderlo. D’altra parte, la mancanza di luce provoca una crescita etiolata, rendendola eviscerata e molto meno attraente.

La Peperomia graveolens apprezza un’atmosfera leggermente umida, ama per esempio associarsi ad altre piante della casa, ai piedi di una Pachira o accanto a una Zamioculcas . Ha bisogno di un terreno acido e drenante, simile alla torba, mescolato a ghiaia non calcarea. Viene cosparsa di acqua piovana ogni volta che il terreno si asciuga.

.

Cresce a temperatura ambiente in casa, la sua resistenza è limitata a 2°C. In inverno, se la temperatura ambiente si abbassa (come su una terrazza), l’irrigazione sarà distanziata. Può essere necessario vaporizzare il fogliame, se l’atmosfera si asciuga con il riscaldamento della casa.


Come si moltiplica Peperomia graveolens ?

La Peperomia graveolensse si riproduce facilmente per talea di un gambo con un minimo di 3 internodi. Queste talee vengono prelevate da una pianta ben rigonfia da recenti annaffiature in primavera o in estate. La ferita del taglio del perineo viene lasciata asciugare per alcuni giorni, poi le talee del gambo vengono parzialmente incastrate nel terreno, mantenendole calde (20-30°C, all’ombra, in un’atmosfera leggermente umida). Il buturagenno è così ovvio, né veloce come nelle scorie, una singola foglia, per esempio, non produce una nuova pianta.


Specie e varietà di Peperomia

Più di 1000 specie di questo genere, provenienti principalmente dal Sud America

  • Peperomia fraseri , con fiori più luminosi
  • Peperomia magnoliafolia , altre specie comunemente coltivate
  • Peperomia vividispica , una specie commestibile
  • Peperomia monticola , una pianta caudale
  • Peperomia campylotropa , pianta tuberosa a foglie caduche
  • Peperomia caperata , il bastone bianco

Mappe di piante dello stesso genere

  • Peperomia caperata , Canna bianca

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.