Proteacee

Royal Protea


Proteggere Royal

Protea royal, Protea cynaroid pink king.


Botanica

Nome latino: Protea cynaroides

.
Famiglia: Proteaceae
Origine : Sudafrica

Tempo di fioritura : da aprile a ottobre


rosa

.
Tipo di pianta : centro subtropicale

.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
da 0,40 a 1,20 m


Piantagione e coltivazione

Forza: non troppo duro, -6°C

.
Esposizione: sole

.
Tipo di terreno :
leggero e povero

.
Acidità del suolo:
acido

.
Umidità del suolo:
normale ad asciugare
.
Uso:
container, intero campo in clima non congelato

.
Piantare, reimpiantare:
molla

Metodo di propagazione: taglio, scrofa, innesto


Generale

Protea cynaroides è una pianta arbustiva dell’antica famiglia delle Protea cynaroides . Protea cynaroides è ampiamente distribuita in Sudafrica ed è il fiore all’occhiello del Paese.

La prostata reale è una pianta che varia per colore e forma, poiché cresce in quasi tutti i tipi di ambienti di montagna. E’ notevolmente adattato per sopravvivere agli incendi.

Protea cynaroides porta infiorescenze affascinanti e molto durevoli. Viene coltivata come pianta ornamentale e per fiori recisi. In Francia, a parte le poche regioni dove il gelo è molto scarso, la Protea è coltivata in contenitori.


Descrizione del Proteus reale

Protea cynaroides è un arbusto con fusti spessi e multipli che si ramificano dalla base e ventose. L’arbusto raggiunge un’altezza compresa tra 40 cm e 1 m 20 di altezza, e si diffonde ampiamente con l’età. Le sue foglie alterne sono allungate e appuntite, dall’aspetto rigido e resistente. Le infiorescenze sono ampiamente capitolate, sostenute nella parte superiore di ogni ramo. Possono avere un diametro da 12 a 30 cm. Nascono da aprile a ottobre, a seconda del clima e della varietà. Le piante grandi e vigorose sono in grado di produrre fino a dieci teste di fiori a stagione. I boccioli dei fiori sembrano dei bellissimi carciofi perlati. Poi le infiorescenze si “aprono” su un vassoio peloso, vellutato, bianco perlaceo: un insieme di antere di ogni fiore, circondate da brattee grandi, dure, da bianche a viola. Le varietà più apprezzate e coltivate sono quelle di colore rosa pastello.

Le infiorescenze attirano molti insetti impollinatori e producono un piccolo numero di semi grandi, vellutati e della dimensione di una noce.

Le radici della protea reale sono spesse e fungono da organo serbatoio. In caso di incendio, la pianta si rigenera dalle sue radici, alimentata dalle proprie ceneri.


La cultura reale del Proteus

Protea cynaroidesis coltivata in vaso o in terra aperta in terriccio leggero, drenante, acido. La miscela consigliata è ¾ di terreno di erica, mescolato con ¼ di sabbia orticola non calcarea. L’esposizione dovrebbe essere soleggiata. Protea cynaroides ama il caldo, ma non tollera la siccità: le sue radici traggono vantaggio dal fatto di stare sempre al fresco. L’irrigazione regolare viene effettuata con acqua piovana, non calcarea. L’imbottitura delle foglie in estate aiuta ad evitare che il substrato si secchi.

Il mantello reale è resistente al gelo leggero, dell’ordine di -6°C, è noto che ha anche subito talvolta gelate fino a -10°C. In terreno aperto, viene installato in primavera, poi protetto da un velo e ricoperto di pacciame per almeno i primi due inverni.

Gli steli deflorati vengono tagliati nel punto più basso ogni primavera. A volte anche quando la prostrazione vera e propria diventa molto lignificata, la ricrescita totale è favorevole (come durante gli incendi).

Mai nessun fertilizzante per questa bella e sorprendente pianta, adattata a terreni poveri; non tollera affatto il fosfato.


Moltiplicare il Royal Proteus

Le talee sono costituite da rami ancora verdi, lunghi una decina di centimetri circa, immersi nell’ormone delle talee e sepolti nella miscela terra-sabbia di erica, in un luogo caldo a 25°C, in un’atmosfera umida e coperta.

I grandi semi germinano, ma a volte dopo molta pazienza. In natura, questi semi rimangono nella fioriera per 2 anni prima di cadere e germogliare in primavera, a meno che non vengano bruciati da un fuoco che risveglia il letargo. I semi prostrati della giovane regina vengono lasciati liberi dal gelo per i primi anni, richiedendo dai 4 ai 5 anni di coltivazione prima della prima fioritura.


Specie e varietà di Protea

92 specie di questo genere:

Protea aristata , con infiorescenza conica

Protea compacta , bella specie con teste di fiori d’arancio

Protea sulphurea , con fiori molto grandi e fogliame blu
.
.
Protea cynaroides Little Prince, alto 1 m

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *