Proteacee

Grevillea georgeana Grevillea georgeana


Grevilleer georgeana


Botanica

Nome latino: Grevillea georgeana

.
Famiglia:
Proteaceae

Origine: Australia Occidentale

Tempo di fioritura : da gennaio ad aprile



.
Tipo di impianto :
cespuglio, pianta mediterranea

.
Tipo di vegetazione:
perenne

.
Tipo di fogliame:
perenne

.
Altezza:
da 1 a 2m


Piantagione e coltivazione

Resistenza: semi-dura, fino a -7°C

.
Esposizione: wi-day-sunny”> sole

.
Tipo di terreno :
povero e drenante, pietroso

.
Acidità del suolo:
da molto acido a neutro
.
Umidità del suolo:
secco, anche molto secco in estate Uso: vaso, solido Piantagione, vaso: primavera

.
Metodo di propagazione:
talee, semina


Generale

La Grevillea georgeana è un arbusto xerofita che appartiene alla famiglia delle Proteaceae. È una specie endemica del continente australiano, presente localmente in una regione centrale dell’Australia occidentale. Le grevillee sono relativamente facili da coltivare le Proteacee che non hanno ancora lasciato il segno in orticoltura, soprattutto tra le cosiddette piante mediterranee. Tra le 200 specie del genere , Grevillea georgeana appartiene al gruppo di Grevillea Longistyla , cioè i tralci pistilari. La Grevillea georgeana è un arbusto particolarmente xerofita, ben adattato alla costa mediterranea con il suo clima invernale mite e umido e l’estate molto secca.


Descrizione di Grevillea georgeana

Grevillea georgeana è alta da 1 a 2 m, ma può crescere fino a 2-4 m di altezza. Ha un fogliame sempreverde con la tipica forma delle piante adattate alla siccità: le sue foglie alterne sono lunghe da 2 a 5 cm, ma sono molto divise e le loro divisioni assomigliano ad aghi corti, appiattiti e scanalati di pino verde-blu. Il fogliame molto dentato, ma piuttosto denso, mette in evidenza le sue infiorescenze terminali, che fioriscono da metà inverno a metà primavera.

I piccoli fiori zigomorfi di Grevillea georgeana sono raggruppati in spighe verticali, spesse e talvolta molto lunghe, con più di cinquanta fiori. Hanno una struttura complessa con una corolla regolare, leggermente coriacea, adatta alla fecondazione degli uccelli, dal rosso scuro al rosa, arricchita da una macchia centrale bianco crema. Si caratterizzano anche per i loro pistilli lunghi 3 cm che si srotolano e sporgono dal fiore.

Impollinati, i fiori diventano piccoli follicoli piliferi.

Grevilleageorgeana può essere facilmente confuso con Grevillea wilsonni che ha una forma abbastanza simile.


Come coltivare e utilizzare la Grevillea georgiana?

La striscia georgiana è adattata alla coltivazione in un clima mediterraneo che richiede temperature elevate e molto sole. Questa specie può resistere a temperature fino a -7°C una volta consolidata, ma la sua resistenza invernale dipende dal drenaggio del suolo. Questa Grevillea è infatti sensibile all’eccesso di umidità a livello del suolo e apprezza particolarmente le atmosfere ben ventilate, come quelle dei climi costieri.

La Grevillea georgiana richiede un terreno da molto acido a neutro, ma non supporta il calcare. Viene installato all’inizio della primavera su un terreno sassoso o ghiaioso, che è piuttosto povero.

Bisogna poi annaffiare con precisione: un’annaffiatura relativamente abbondante e profonda, quindi lasciare asciugare completamente il terreno prima di annaffiare di nuovo, per tutta la prima estate. In questo modo, questo progresso può mettere radici profonde. Diventa quindi molto resistente alla siccità.

Sul campo, non ha bisogno di essere nutrito. Nei vasi non tollera alcun fertilizzante contenente fosforo o potassa. Deve essere coperto di fertilizzante o utilizzare un fertilizzante speciale per le piante australiane.

Potare un po’ ogni anno, subito dopo la fioritura.

Può essere utilizzato per coprire pendii molto aridi o zone quasi incolte, per fare siepi impraticabili, o come arbusto paesaggistico per una scena xerofica.


Come moltiplicare Grevillea georgeana ?

La semina è abbastanza semplice fintanto che si ottiene il seme (lasciare maturare un’infiorescenza e garantire l’impollinazione degli arbusti). I semi germinano entro 3 mesi in primavera, mantenuti leggermente umidi e a 20°C.

Tagli: si può provare a fare dei tagli nel tallone, in una presa per soffocamento.


Specie e varietà di Grevillea

200 specie di questo genere provenienti dal continente oceanico

  • Grevillea victoriae, talvolta ibridate con
  • Grevillea miqueliana , con foglie arrotondate
  • Grevillea juniperina, la grevillea a foglie di ginepro

2 ibridi esistenti in orticoltura:

  • Grevillea Georgeana X insigniset Grevillea Georgeana X redact

Mappe di piante dello stesso genere

  • Grevillea juniperina , Grevillea a foglie di ginepro
  • Grevillea rhyolitica , Grévillier de Deua, Grévilléa de Deua
  • Grevillea x Robyn Gordon , Grevillea ibrido Robyn Gordon

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *