Poaceae

Chimonobambusa quadrangularis Bambou carré


Bambù quadrato


Botanica

Nome latino: Chimonobambusa quadrangularis

.
Famiglia: Poaceae, Erbe
Origine: Cina, introdotta in Europa nel 19° secolo

.
Tempo di fioritura:
2 tipi, gregari e sporadici. Il primo è molto raro e si verifica dopo diversi anni e tutti i bambù della stessa stirpe fioriscono e possono morire. Il secondo non influisce sulla crescita, ci sono solo pochi fiori sparsi
.
Colore dei fiori: non interessante e il bambù è meglio senza i suoi fiori perché indeboliscono il moncone

.
Tipo di pianta: bambù che cresce in autunno, tracciatura moderata
.
Tipo di vegetazione: esuberante. Abitudine di crescita corretta con nodi prominenti Steli neri nelle fasi iniziali che diventano verdi con il tempo. Una paglia quadrata, ruvida e irregolare.

Tipo di fogliame: perenne

.
Altezza:
3-5m, diametro dello stelo 20-30 mm Tossicità : come tutti i bambù, i suoi germogli contengono cianuro. Non mangiarli crudi.


Piantagione e coltivazione

Resistenza: resiste fino a -15°C ma il suo fogliame è danneggiato a -10°C
.
Esposizione: meno impegnativo alla luce rispetto agli altri bambù. Gli piace l’area semi ombreggiata e protetta.

.
Acidità del suolo:
leggermente acido Soprattutto non calcareo, pianta calcificante
.
Umidità del suolo:
buona ritenzione idrica, terreno con buona disponibilità d’acqua. Teme i terreni igromorfi Uso: piante isolate da aiuole, ciuffi, piante da interno e da patio (luce minima 1800 lux e igrométrie igrometriche≥50%)
.
Impianto, reimpianto : in substrato ben drenato e ricco di fertilizzante
.
Modalità di propagazione: rottura del massiccio, taglio del massiccio in 2 o 4 pezzi a seconda del suo diametro. Dimensione: bambù molto adatto alla potatura. Se lo si pota, favorirà la sua ramificazione e lo renderà più compatto
.
Malattie e parassiti :
pochi parassiti ma attenzione agli afidi e agli acari classici (Schizotetranychus celarius)


Generale

Il genere Chimonobambusa appartiene alle fanerogame, angiosperme, monotiledoni, famiglia Poaceae, sottofamiglia Bambusoidae. Si tratta quindi di un’erba con fusti legnosi e persistenti.

Le chimonobambole sono molto diverse da altri tipi di bambù disponibili in commercio. Possono anche essere chiamati Qiongzhuea o Tretragonocalamus . Sono bambù di piccole e medie dimensioni, classificati come moderatamente traccianti, almeno, molto meno invasivi dell’altro genere diffuso, il Phyllostachys . Chimonobambusa in giovani germogli commestibili di ottima qualità culinaria.

.

Il nostro bambù non raggiunge le dimensioni di Phyllostachys ma ha molte attrazioni per un giardino con un’atmosfera zen. La sua silhouette stretta, che si estende in cascate di foglie lunghe e strette, raggruppate in grappoli stretti, gli conferisce un tocco di esotismo incomparabile. Ha un carattere unico, i suoi steli squadrati. È anche ben definito dal suo nome latino ( quadrangolare ( ). Le sue piccole radici aeree gli conferiscono un aspetto spinoso molto originale. Tutti questi aspetti botanici gli conferiscono qualità ornamentali originali.

La specie Chimonobambusa quadrangularis è molto elegante e si distingue dai suoi congeneri per le dimensioni maggiori. Può arrivare fino a 5 metri. È moderatamente rimorchiabile. Per questo motivo, si consiglia vivamente di utilizzare nella piantagione, una barriera antirizoma, barra 70 (foglio di polipropilene largo 70 cm).

La Chimonobambusa quadrangolare può avere un comportamento molto particolare. Ad esempio, se la pianta in primavera, può fare nuovi germogli in questa stagione, o se soffre di gelo l’inverno precedente, può compensare le perdite subite dalla comparsa di un germoglio la primavera successiva. In rari casi, è stato osservato che può invertire completamente il suo ciclo.

Come i suoi colleghi, è molto adattabile. A differenza di altre piante, i bambù possono sorprenderci per il loro radicale cambiamento di comportamento e la Chimonobambusa quadrangularis ne è la prova.

Prendiamo una cultura per mostrare la grande diversità di questi bambù: Chimonobambusa quadrangularis “Tatejima” detto anche “suow”. Gli steli gialli a strisce verdi alternate e senza due steli sono abbastanza simili. Le sue foglie sono più leggere, il che aumenta il suo fascino.


Autoecologia

Prima di sceglierlo, dovrete studiare la posizione nel vostro giardino perché ha una bassa durezza. Ciò è dovuto alla sua origine, uno spazio naturale situato in valli ben protette e in zone a bassa quota. Si trova tra i bambù tropicali ( Bambusa , Dendrocalamo …) e i bambù temperati ( Phyllostachys , Pseudosasa …).

Anche se non è molto resistente, si acclimata molto bene e se si trova in un’area protetta di un giardino, si indurisce. L’esperienza è stata acquisita nella coltivazione di piante Chimonobambusavenant in pieno campo in Algarve (Portogallo meridionale) e nel suo impianto in Galizia (Spagna). Nei primi anni hanno sofferto il gelo e hanno dato l’impressione di non essere adattati a questa regione, ma dopo qualche anno sono diventati più resistenti. Oggi prosperano in Galizia.

Ciò che lo rende freddo come il ghiaccio è la sua particolare crescita, poiché cresce da metà a fine estate come la maggior parte dei bambù tropicali. Quando i suoi germogli emergono, non sono sufficientemente lignificati, e quindi non resistono bene all’inverno. Possono soffrire soprattutto le gelate autunnali.

Chimonobambusa può essere classificato in 2 gruppi:

  • Quelli che crescono a fine estate ( Chimonobambusamarmorea , Chimonobambusa quadrangolare )
  • Quelli che crescono in primavera ( Chimonobambusatumidissinoda )

Questo criterio di robustezza non deve spaventare i principianti, perché in ogni giardino c’è un posto per una varietà di bambù. Dovrete riservare un posto speciale per questo nel vostro giardino. In un’area ben protetta è possibile installare un Ch.quadrangularis.


Manutenzione e coltivazione

Preparare bene il terreno per sciogliere il terreno con una buona scorta di materia organica. Il terreno deve avere buone riserve d’acqua ma essere ben drenato. Esposizione ben protetta soprattutto se piantata sulla Loira o in quota. La posizione migliore è la costa mediterranea. Va molto bene in vasi e fioriere con protezione in inverno. Buoni risultati nell’uso interno (si pensi alla luce e all’umidità).

Per evidenziare le sue caratteristiche speciali e decorative, utilizzarlo in gruppi isolati.

Per valorizzare il vostro porto esotico, piantatelo in un letto.

Se si desidera moltiplicarlo, questo avverrà in modo asessuato, cioè raggruppando o dividendo i gruppi. Pianificare questa operazione quando il terreno è bagnato e le temperature sono miti.

Inoltre, una volta rimosse le zolle, avrete un diradamento del vostro boschetto di bambù. Potete riempire i buchi nei prati con il letame portato in autunno. Se non rimuovete le zolle, diluitele eliminando i vecchi steli e il pacciame.

La manutenzione è importante durante i primi anni di semina (diserbo e irrigazione). Più tardi, i bambù richiedono meno manutenzione. Ad esempio, l’irrigazione può essere meno frequente o addirittura eliminata quando le condizioni meteorologiche sono favorevoli.

Questa varietà di bambù può essere tagliata molto bene e può avere una forma speciale o uno sviluppo ridotto. La potatura ha l’effetto di intensificare il fogliame.


Specie e varietà di Chimonobambusa

Il genere è composto da 37 specie
.
Chimonobambusaquadrangularis “Tatejema”, interessante da coltivare per il suo pagliaio prevalentemente giallo con strisce verdi

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *